Imola: Alessio Portello show! pubblicato il 19/07/2020
Voyageprivé.com Offerte viaggio esclusive solo per i soci
 
ì
Imola: Alessio Portello show!
 
La ripartenza del ciclismo italiano che sta andando in scena in questi giorni in Emilia Romagna e che ha come epicentri l'autodromo Dino ed Enzo Ferrari di Imola (Bo) e il Velodromo Servadei di Forlì (Fc) ha regalato alla Borgo Molino Rinascita Ormelle delle straordinarie conferme.

Quest'oggi, nella prima gara di gruppo riservata agli juniores di questo 2020, corsa interamente all'interno del circuito automobilistico di Imola, al cospetto di tutte le migliori ruote veloci del panorama nazionale, ad alzare le braccia al cielo è stato uno strepitoso Alessio Portello.

Sul rettifilo d'arrivo del tempio della velocità imolese, il ragazzo friulano classe 2002, guidato dai ds Christian Pavanello e Carlo Merenti, perfettamente pilotato dai propri compagni di squadra ha fatto valere la propria progressione vincente precedendo nettamente tutti i rivali al termine di una prova scivolata via ad oltre 43 km/h di media.

"Vincere la prima gara dell'anno, seppure a metà luglio, è una splendida sensazione perchè ci premia per tutto il lavoro svolto con i ragazzi, anche a distanza, in questi mesi così difficili" ha commentato il ds Christian Pavanello"E' un ottimo inizio, completato dai tanti piazzamenti ottenuti a cronometro nei giorni scorsi e dalle ottime prestazioni fatte registrare anche su pista".

I ragazzi del presidente Pietro Nardin, infatti, sempre ad Imola avevano già raccolto un buon quarto posto con Stefano Cavalli 
nella cronometro individuale disputata venerdì; nella gara odierna vinta da Alessio Portello, da applausi anche il sesto posto del giovane Alberto Bruttomesso che, dopo aver lanciato lo sprint al compagno di squadra ha proseguito sin sulla linea del traguardo.

Buone notizie sono arrivate anche dal Velodromo Servadei di Forlì (Fc), dove Manlio Moro, ben supportato da Lorenzo Ursella, ha trionfato nella gara scratch. Da segnalare, nella stessa prova, anche il sesto posto di Ursella. Nell'inseguimento individuale valido per il titolo di campione italiano della specialità, poi, Manlio Moro ha fatto registrare il miglior tempo provvisorio fermando i cronometri su uno strepitoso 3'32". Con questa prestazione Moro si è piazzato al primo posto in classifica, in attesa che nei prossimi giorni si disputino le altre due batterie mancanti.

Bene si sono comportati in questi giorni anche gli allievi diretti da Andrea Toffoli che, dopo l'annullamento della cronoscalata di Sella Nevea, si sono concentrati sulla seconda prova del Master delle Piste disputato al Velodromo Bottecchia di Pordenone. Terzo posto assoluto per Vladimir Milosevic e Marco Di Bernardo nell'inseguimento a coppie che ha visto salire in pista ben 70 atleti provenienti da tutte le parti d'Italia.


"Possiamo dire di aver ripreso alla grande: l'entusiasmo di atleti e staff è alle stelle per essere tornati a gareggiare e anche per gli ottimi risultati che siamo riusciti a collezionare in poche ore" ha sottolineato il vice-presidente Marco Bonaldo"Nonostante siamo solo alle prime uscite della stagione possiamo dire di aver già dimostrato la forza e la compattezza del nostro gruppo che ha saputo esprimere al meglio tutto il proprio potenziale nelle diverse discipline della strada e della pista. Ora speriamo di poter dare continuità a queste ottime prestazioni per consentire prima di tutto ai ragazzi di divertirsi e di mettersi in luce e per ringraziare a suon di risultati tutti gli sponsor che, nonostante il momento difficile, ci sono stati vicini con passione e generosità".



In allegato: foto della vittoria di Alessio Portello ad Imola (CLICCA QUI)
Photo credits: www.photors.it - © Riccardo Scanferla



 ;

QUEEN STAGE OF THE TOUR DE POLOGNE GOES TO REMCO EVENEPOEL UN MONUMENTALE VAN AERT HA VINTO LA 111a MILANO-SANREMO TREK SEGAFREDO: A RAINBOW VICTORY! Impressive win of Aleksandr Vlasov atop legendary Mont Ventoux