Che gara per #inEmiliaRomagna Cycling Team al campionato italiano Under 23 pubblicato il 14/09/2020
Domenica 13 settembre 2020

Che gara per #inEmiliaRomagna Cycling Team al campionato italiano Under 23:
per Tarozzi (8°) sfuma il podio negli ultimi metri; all'attacco nel finale anche Cantoni!

Il Piccolo Giro dell'Emilia è la gara di casa che vale quasi come un Mondiale per #inEmiliaRomagna Cycling Team. Un valore ancora maggiore quest'anno, con l'assegnazione del titolo italiano Under 23 nell'ambito della gara bolognese organizzata dalla Ceretolese 1969. 

Un tricolore davvero sfiorato dal generosissimo Manuele Tarozzi, 8° al traguardo, che nel 2019 questa corsa l'aveva vinta con un grande “numero” nel finale e che quest'anno ha saputo essere grande protagonista fino alla fine, così come gli altri portacolori della squadra di ambassador dell'Emilia-Romagna, progetto di sport e marketing territoriale promosso da APT Servizi Emilia-Romagna e Consorzio Terrabici a partire dal 2019.

Fin dalle fasi iniziali, maglie #inEmiliaRomagna sempre nelle prime posizioni, ma non nella prima fuga di giornata. Quando la corsa entra nel vivo negli ultimi 40 km, con i cinque giri finali che presentano lo strappo di via Montevecchio, le maglie emiliano-romagnole restano sempre nelle prime posizioni e addirittura negli ultimi tre giri (ultimi 25 km) si crea una situazione ideale: cinque atleti all'attacco con due portacolori di #inEmiliaRomagna Cycling Team: Andrea Cantoni e Manuele Tarozzi

Cantoni va all'attacco in solitaria, mettendo Tarozzi in una situazione ideale, ma poi il gruppo dei migliori (25 unità) rientra sul drappello. Pochi chilometri e va all'attacco di nuovo Manuele Tarozzi insieme al forte nazionale Giovanni Aleotti (CT Friuli) e a Riccardo Ciuccarelli (Sangemini-Trevigiani-MG K VIS): un grande terzetto che si gioca la corsa nel finale. All'ultimo giro Aleotti trova l'attimo giusto per staccare i due compagni di avventura e si presenta in solitaria all'appuntamento con il titolo tricolore; per Tarozzi e Ciuccarelli la beffa finale con il gruppo che rientra su di loro a pochi metri dal traguardo, facendo sfumare così un podio tricolore che sarebbe stato assolutamente meritato. Tarozzi è comunque riuscito a chiudere in top ten all'8 °posto finale

Oggi i ragazzi sono stati strepitosi - ha detto il direttore tecnico Michele Coppolillo al termine di una gara corsa con grande coraggio dai suoi ragazzi emiliano-romagnoli -. Abbiamo corso per vincere l'Italiano e lo abbiamo fatto al meglio. A tre giri dalla fine erano in cinque davanti con Cantoni e Tarozzi, che è riuscito anche a essere tra i primi tre all'ultimo giro. E' mancato solo l'attimo decisivo per restare sulla scia di Aleotti, che però è un grande corridore che non scopriamo certo oggi. Siamo un team di soli emiliano-romagnoli, abbiamo corso da squadra per vincere l'italiano e resta solo il rammarico di non aver portato a casa un podio meritato: per il resto, una grande gara!”. 

Per continuare a seguire sui social network l’attività del team #InEmiliaRomagna Cycling Team, la squadra di ambassador in bicicletta della Regione Emilia-Romagna, cercare @inemiliaromagnacyclingteam su Facebook e instagram.



 ;

UAE Team Emirates; Pogačar in maglia gialla Hayter si è aggiudicato a Genova il Giro dell'Appennino LUCA BRAIDOT VINCE IL CAMPIONATO ITALIANO XCO! CARABINIERI ED ESERCITO CONQUISTANO IL CIOCCO LA MTB TRICOLORE [...]