Tadej Pogačar vince la 56a Tirreno-Adriatico - Wout van Aert conquista la cronometro individuale di San Benedetto del Tronto pubblicato il 16/03/2021

Van Aert, Pogačar: due mari, due re  
Il corridore belga vince la crono conclusiva dopo aver conquistato anche la prima tappa a Lido di Camaiore. Pogačar si difende e si aggiudica la Tirreno-Adriatico.

San Benedetto del Tronto, 16 marzo 2021 –  Wout van Aert conclude la 56esima edizione della Tirreno-Adriatico Eolo sulla costa adriatica nello stesso modo in cui l'ha iniziata sulla costa tirrenica. Pedalando contro il tempo, ha battuto il campione europeo a cronometro Stefan Küng e il campione del mondo a cronometro Filippo Ganna. Quarto in classifica nella tappa conclusiva, Tadej Pogačar vince la Corsa dei due Mari. Una corsa ricca di campioni, la Tirreno-Adriatico Eolo di quest'anno è stata segnata dalle vittorie di tappa di Julian Alaphilippe (Tappa 2), Mathieu van der Poel (Tappa 3 e 5), Pogačar (la tappa regina con arrivo a Prati di Tivo) e Mads Würtz Schmidt (Tappa 6). Van der Poel si è aggiudicato il premio di corridore più combattivo. E Mikel Landa è salito sul podio finale, assieme a Pogačar e van Aert, come terzo nella Generale.

DOWNLOAD


CLASSIFICA GENERALE
1 - Tadej Pogačar (UAE-Team Emirates)
2 - Wout van Aert (Team Jumbo-Visma) a 1'03"
3 - Mikel Landa (Bahrain - Victorious) a 3'57"

LE MAGLIE

  • Maglia Azzurra, leader della classifica generale, sponsorizzata da Sara Assicurazioni - Tadej Pogačar (UAE-Team Emirates)
  • Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo Zanetti - Wout van Aert (Team Jumbo-Visma)
  • Maglia Verde, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Enel - Tadej Pogačar (UAE-Team Emirates)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Sportful - Tadej Pogačar (UAE-Team Emirates)
 
RISULTATO TAPPA 7 
1 - Wout van Aert (Team Jumbo-Visma) - 10.1 km in 11'06"13, media 54.595 km/h 
2 - Stefan Küng (Groupama - FDJ) a 06"32 
3 - Filippo Ganna (Ineos Grenadiers) a 11"31 

 
STATISTICHE
  • Tadej Pogačar ha vinto la Tirreno-Adriatico più veloce della storia: velocità media di 41.681 km/h. Wout van Aert ha vinto la terza cronometro individuale più veloce nella storia della Corsa dei due Mari, a 54,595 km/h (dopo Filippo Ganna, 56,636 km/h nel 2020, e Giuseppe Saronni, 55,067 km/h nel 1978).
  • Stesso podio ma diversa classifica ai mondiali 2020 a cronometro e alla 7a tappa della Tirreno-Adriatico: Ganna, van Aert, Küng.
  • Tadej Pogačar è il secondo sloveno a vincere la Tirreno-Adriatico dopo Primož Roglič nel 2019. A 22 anni, è il quinto vincitore assoluto più giovane dopo Giuseppe Saronni (20 anni) nel 1978, Thomas Dekker nel 2006, Filippo Pozzato nel 2003 e Rolf Sorensen nel 1987.
DATI MONITORATI OGGI 
I dati forniti da Velon raccontano la tappa attraverso dati dispositivi per il monitoraggio in tempo reale. I dati per la crono individuale di Wout van Aert sono scaricabili 
a questo link

CONFERENZA STAMPA

Il vincitore della Tirreno Adriatico Eolo, Tadej Pogačar, ha dichiarato in conferenza stampa: “Ho iniziato la mia stagione con grande ambizione allo UAE Tour: il mio primo obiettivo. Già lì mi sentivo in ottima forma, e lo sono ancora. Le aspettative per la mia vittoria erano tante. Volevo vincere".

Il secondo classificato, Maglia Ciclamino, e vincitore della crono conclusiva, Wout van Aert, ha detto: “Questa vittoria mi rende fiducioso. Ho lavorato molto con la mia squadra per questa crono conclusiva e ieri ho avuto modo di risparmiare tutte le mie energie per questa tappa. Date le mie prestazioni di questa settimana, penso di non essermi mai sentito così in forma. Sono contento del mio secondo posto, battuto solo dal vincitore del Tour de France. Ora è importante recuperare per la Milano-Sanremo".

Il terzo classificato, Mikel Landa, ha commentato: “In passato, proprio a causa della crono conclusiva, ho perso il podio sia al Tour de France che al Giro d'Italia. Sono molto contento del mio terzo posto quest'oggi. Prima della gara abbiamo esaminato la lista dei partenti e ci siamo resi conto che c'erano dai dieci ai venti top-riders in lizza per la Classifica Generale. Essere arrivato tra i primi tre è un buon risultato e un segnale incoraggiante per le prossime gare della stagione”.

Mathieu Van der Poel, premiato come il corridore più combattivo della corsa, ha detto: "Sono molto felice delle mie due vittorie di tappa alla Tirreno-Adriatico e sono pronto per la Milano - Sanremo. Ho usato le ultime due giornate per riprendermi dalla vittoria della quinta tappa, in cui sono andato oltre i miei limiti. La corsa di sabato sarà tutta un'altra storia".

#TirrenoAdriatico

Photo Credits: LaPresse 



 

Tadej Pogačar vince la 56^ Tirreno-Adriatico
Wout van Aert conquista la cronometro individuale di San Benedetto del Tronto


San Benedetto del Tronto, 16 marzo 2021 –  Tadej Pogačar (UAE-Team Emirates) ha vinto la 56^ edizione della Tirreno-Adriatico Eolo. Il podio finale della Corsa dei Due Mari è completato da Wout van Aert (Team Jumbo-Visma) e Mikel Landa (Bahrain - Victorious).
Wout van Aert (Team Jumbo-Visma) vince l'ultima frazione, la cronometro individuale di San Benedetto del Tronto di 10,050 m.

CLASSIFICA GENERALE

1 - Tadej Pogačar (UAE-Team Emirates)
2 - Wout van Aert (Team Jumbo-Visma) a 1'03"
3 - Mikel Landa (Bahrain - Victorious) a 3'57"

RISULTATO FINALE

1 - Wout van Aert (Team Jumbo-Visma) - 10.1 km in 11'06"13, media 54.595 km/h
2 - Stefan Küng (Groupama - FDJ) a 06"32
3 - Filippo Ganna (Ineos Grenadiers) a 11"31

LE MAGLIE

  • Maglia Azzurra, leader della classifica generale, sponsorizzata da Sara Assicurazioni - Tadej Pogačar (UAE-Team Emirates)
  • Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo Zanetti - Wout van Aert (Team Jumbo-Visma)
  • Maglia Verde, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Enel - Tadej Pogačar (UAE-Team Emirates)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Sportful - Tadej Pogačar (UAE-Team Emirates)

Il vincitore della 56^ edizione della Tirreno-Adriatico Eolo, Tadej Pogačar, ha dichiarato: “Sono super contento della prestazione di oggi e di questo successo! Dopo l'UAE Tour ho vinto anche la Tirreno-Adriatico, che inizio di stagione fantastico. Adesso penso di potermi godere qualche giorno di riposo!”.

Il vincitore di tappa Wout van Aert ha commentato: “È stata una prova breve ma difficile. Posso dirmi molto contento di questa vittoria, ho battuto alcuni tra i più forti cronomen del mondo. Era la prima volta che puntavo alla generale in una corsa a tappe e sono stato sconfitto solo dal vincitore del Tour de France. Ci riproverò nuovamente ma per ora mi concentro sulle classiche, a partire dalla Milano-Sanremo".

Seguiranno le dichiarazioni della conferenza stampa e altri materiali.

#TirrenoAdriatico

Photo Credits: LaPresse 


 

Buongiorno dalla Tappa 7 della Tirreno-Adriatico

La cronometro individuale di San Benedetto del Tronto chiude la 56^ edizione della Corsa dei Due Mari e assegnerà il Tridente di Nettuno, con Pogačar che parte in Maglia Azzurra di leader della Classifica Generale.
Il live della corsa è disponibile sul sito
 https://www.tirrenoadriatico.it/live/. 

 

 

San Benedetto del Tronto, 16 marzo 2021 – Buongiorno dalla settima e ultima tappa della Tirreno-Adriatico Eolo, in programma dal 10 al 16 marzo e organizzata da RCS Sport.
La cronometro individuale di San Benedetto del Tronto incoronerà il vincitore di questa edizione della Corsa dei Due Mari.
La classifica vede Tadej Pogačar (UAE-Team Emirates) al comando con un vantaggio di 1'15" su Wout van Aert (Team Jumbo-Visma) e di 3'00" su Mikel Landa (Bahrain - Victorious). Seguono Egan Bernal (Ineos Grenadiers) a 3'30" e Matteo Fabbro (Bora - Hansgrohe) a 3'54".

Il primo corridore a partire sarà Attilio Viviani (Cofidis, Solutions Crédits) alle ore 13:00. L'ultimo, la Maglia Azzurra Tadej Pogačar (UAE Team Emirates), partirà alle 15:58.

LIVE
Segui la corsa live sul sito https://www.tirrenoadriatico.it/live/

METEO
San Benedetto del Tronto (Partenza primo corridore): nubi sparse, 12°C. Vento: moderato – 25kmh, N.
San Benedetto del Tronto (16.15 circa - Arrivo ultimo corridore): soleggiato, 12°C. Vento: moderato – 25kmh, NNW.

DOWNLOAD

VELON
Potete trovare la lista completa dei corridori dotati del dispositivo per il monitoraggio dati in tempo reale di Velon oggi a questo link.

CLASSIFICA GENERALE
1 - Tadej Pogačar (UAE-Team Emirates)
2 - Wout van Aert (Team Jumbo-Visma) a 1'15"
3 - Mikel Landa (Bahrain - Victorious) a 3'00"
4 - Egan Bernal (Ineos Grenadiers) a 3'30''
5 - Matteo Fabbro (Bora-Hansgrohe) a 3'54'' 

LE MAGLIE

  • Maglia Azzurra, leader della classifica generale, sponsorizzata da Sara Assicurazioni - Tadej Pogačar (UAE-Team Emirates)
  • Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo Zanetti - Wout van Aert (Team Jumbo-Visma)
  • Maglia Verde, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Enel - Tadej Pogačar (UAE-Team Emirates); indossata da Mads Würtz Schmidt (Israel Start-Up Nation)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Sportful - Tadej Pogačar (UAE-Team Emirates); indossata da Egan Bernal (Ineos Grenadiers)

PERCORSO
 



Cronometro individuale di 10.1 km, su un percorso che ricalca in gran parte il circuito finale delle tappe conclusive degli ultimi anni '90 e 2000, ed è il medesimo dal 2015. La pedana di partenza è posta in viale Pasqualini, da dove si procede verso Porto d’Ascoli lungo il mare. Da Piazza Salvo d’Acquisto (cronometraggio intermedio – km 4.4) si prosegue ancora per circa 750 m prima di risalire fino a San Benedetto del Tronto dove la corsa termina sul traguardo tradizionale di viale Buozzi. Gli ultimi 2.5 km sono praticamente rettilinei.



Ultimi km
Ultimi 3 km su strade ampie e prevalentemente rettilinee. Si risale sul lungomare (carreggiata a monte) verso il traguardo. Ai 2.5 km dal traguardo una doppia curva immette sul rettilineo d'arrivo (2500 m). Carreggiata di 8 m, fondo asfaltato.

San Benedetto del Tronto
San Benedetto del Tronto coniuga le bellezze della natura, il relax del mare, la serenità di un’accoglienza turistica di primo livello e la carezza di un clima da sogno. Questa località è un’oasi verde di palme e acque da Bandiera Blu, animata da intrattenimento per bambini e fervente vita notturna, con numerose possibilità per chi ama lo sport e una frizzante scena culturale. Fiore all’occhiello della città sono i quattro chilometri di lungomare: una delle più belle passeggiate d’Italia. Il porto, tra i più importanti del Paese, ospita anche un’ampia darsena turistica. La città ha iniziato a espandersi in seguito alla costruzione della linea ferroviaria adriatica e del primo stabilimento balneare, nella seconda metà del XIX secolo. Da allora San Benedetto si è sviluppata intorno al mare: la pesca e il turismo sono presto diventati elementi fondamentali dell’economia locale. Per la città, il mare costituisce una ricchezza inestimabile, economica ma anche culturale: basti pensare al Museo d’Arte sul Mare, una galleria permanente all’aperto che si sviluppa lungo tutto il molo sud della città e ospita più di un centinaio di opere. Imperdibile anche la gastronomia locale, in cui spicca il famoso brodetto alla sambenedettese, una zuppa di pesce con aggiunta di peperoni e aceto: unico nel suo genere, assaporarlo è un’esperienza indimenticabile. San Benedetto del Tronto ospita l’arrivo della Tirreno-Adriatico fin dalla seconda edizione, disputata nel 1967.

COPERTURA TV
I palinsesti della Tirreno-Adriatico Eolo sono disponibili a questo link.


#TirrenoAdriatico

Photo Credits: LaPresse 



 ;



Foto
Tadej Pogačar vince la 56a Tirreno-Adriatico - Wout van Aert conquista la cronometro individuale di San Benedetto del Tronto
Tadej Pogačar vince la 56a Tirreno-Adriatico - Wout van Aert conquista la cronometro individuale di San Benedetto del Tronto
Tadej Pogačar vince la 56a Tirreno-Adriatico - Wout van Aert conquista la cronometro individuale di San Benedetto del Tronto
Tadej Pogačar vince la 56a Tirreno-Adriatico - Wout van Aert conquista la cronometro individuale di San Benedetto del Tronto
Tadej Pogačar vince la 56a Tirreno-Adriatico - Wout van Aert conquista la cronometro individuale di San Benedetto del Tronto
Tadej Pogačar vince la 56a Tirreno-Adriatico - Wout van Aert conquista la cronometro individuale di San Benedetto del Tronto
Tadej Pogačar vince la 56a Tirreno-Adriatico - Wout van Aert conquista la cronometro individuale di San Benedetto del Tronto
Tadej Pogačar vince la 56a Tirreno-Adriatico - Wout van Aert conquista la cronometro individuale di San Benedetto del Tronto
Tadej Pogačar vince la 56a Tirreno-Adriatico - Wout van Aert conquista la cronometro individuale di San Benedetto del Tronto
Tadej Pogačar vince la 56a Tirreno-Adriatico - Wout van Aert conquista la cronometro individuale di San Benedetto del Tronto
Tadej Pogačar vince la 56a Tirreno-Adriatico - Wout van Aert conquista la cronometro individuale di San Benedetto del Tronto
Tadej Pogačar vince la 56a Tirreno-Adriatico - Wout van Aert conquista la cronometro individuale di San Benedetto del Tronto
Tadej Pogačar vince la 56a Tirreno-Adriatico - Wout van Aert conquista la cronometro individuale di San Benedetto del Tronto
Tadej Pogačar vince la 56a Tirreno-Adriatico - Wout van Aert conquista la cronometro individuale di San Benedetto del Tronto
Tadej Pogačar vince la 56a Tirreno-Adriatico - Wout van Aert conquista la cronometro individuale di San Benedetto del Tronto
Tadej Pogačar vince la 56a Tirreno-Adriatico - Wout van Aert conquista la cronometro individuale di San Benedetto del Tronto
Tadej Pogačar vince la 56a Tirreno-Adriatico - Wout van Aert conquista la cronometro individuale di San Benedetto del Tronto
Tadej Pogačar vince la 56a Tirreno-Adriatico - Wout van Aert conquista la cronometro individuale di San Benedetto del Tronto
DA TORINO A MILANO, LE CITTÀ DEL GIRO D'ITALIA ILLUMINATE DI ROSA A Wolfpack exhibition in Pais Vasco Pogačar vince un entusiasmante duello con Roglic Chiara Consonni vince la prima edizione della Ronde de Mouscron in [...]