Michael Pecis in ritiro con la Nazionale a Pila pubblicato il 18/07/2020


Michael Pecis in ritiro con la Nazionale a Pila 

 

Michael Pecis nella scorsa settimana ha partecipato al suo primo ritiro da Juniores con la nazionale italiana che si è tenuto a Pila, località ideale per allenamenti, vista la presenza di un bike park permanente e di vari sentieri che si snodano sulle pendici delle Alpi.

Sei giorni molto impegnativi, che ha trascorso insieme ai suoi compagni di categoria sotto la guida del Ct Mirko Celestino, nei quali ha perfezionato la tecnica e la padronanza del suo mezzo, KTM Scarp.

Una full immersion di mtb, ha provato l’esperienza della discesa sia su piste rosse che su piste nere dedicate all'Enduro ma affrontate con una bicicletta full suspension da Xc.

Le ruote Damil Components gommate Maxxis sono state messe a dura prova sui percorsi a volte molto tecnici ed a volte molte veloci affrontati durante i duri allenamenti settimanali.

Palestra, massaggi e lezioni di tecnica meccanica questi gli ingredienti della giornata tipo proposti dal Team della Nazionale per il giovane e promettente ragazzo bergamasco.

“Sono molto soddisfatto di questa nuova esperienza, nonostante conoscessi già il team della Nazionale Italiana capitanata da Mirko Celestino è stata la mia prima esperienza di ritiro da quando difendo la maglia del team KTM PROTEK DAMA, sono entrato ufficialmente nella rosa della Nazionale” questo quanto dichiarato dal giovane atleta Juniores Michael Pecis.

A seguirlo nei giorni post ritiro anche Andreas Vittone, compagno di Team, che l’ha raggiunto per un fine settimana arancionero, un modo per conoscersi, scambiarsi opinioni sui vari modi di affrontare i percorsi, in vista della prima gara stagionale del Team in Svizzera.

 

“Siamo contenti che Michael sia stato convocato per questo ritiro collegiale con la Nazionale, siamo convinti che questa maglia la vestirà anche in futuro. E’ un ragazzo con talento, qualità ancora inespresse. Ragazzo timido ma nello stesso tempo determinato quando punta un obiettivo. Per lui non deve essere un punto di arrivo, ma di partenza.” afferma Valentina Milesi, Consigliere del Team.




 ;

QUEEN STAGE OF THE TOUR DE POLOGNE GOES TO REMCO EVENEPOEL UN MONUMENTALE VAN AERT HA VINTO LA 111a MILANO-SANREMO TREK SEGAFREDO: A RAINBOW VICTORY! Impressive win of Aleksandr Vlasov atop legendary Mont Ventoux