NARVAEZ vince la 12a TAPPA del GIRO D'ITALIA nella terra di PANTANI, ALMEIDA MAGLIA ROSA pubblicato il 14/10/2020
















 


dal Giro d'Italia Paolo Comba

CESENATICO (FORLI'-CESENA) 15 ottobre 2020 

Jhonatan Manuel NARVAEZ, il ragazzo ecuadoregno della INEOS, VINCE nella terra del PIRATA

La Romagna NON DIMENTICA IL SUO CAMPIONE! In una Rotonda in centro di Cesenatico (Sotto al grattacielo-simbolo della Città),  due biglie giganti ricordano MARCO PANTANI (Oltre ad un museo a lui dedicato), una con le mani al cielo in maglia Rosa; l'altra  piegato in bicicletta in attacco sui cari monti.

Cesenatico, la patria del  “campione Marco”, l'Emilia Romagna che non lo dimentica aveva già onorato il suo campione con una statua, posta poco distante, che lo ringraziava dei suoi impegni per lo Sport e per il Ciclismo. In queste meravigliose terre: la CESENATICO-CESENATICO si corre la 12° Tappa, di 204 Km.,di questo fantastico giro d' Italia. Tappa che ricalca nella sua interezza la gran fondo dei 9 colli, fatti salvi i primi ed ultimi 25 Km. che alternano altri percorsi, si presenta come una gara insidiosa ed assai tecnica. Si affrontano una serie di salite e discese, adatti a scalatori veri, che scuoteranno le classifiche. Il primo e colle CIOLA, salita del 12% con un primo Gpm di 4 grado. Segue subito dopo il colle  BARBOTTO, assai ricco di tornanti a gomito che si fanno sentire, pendenza media del 8,4 ma con punte massime del 17%, qui inizierà la gara. Dopo una discesa a forte velocità sarà l'ora del PETICARA (terzo GPM di 3° grado) con medie del solo 4,7 % ma con due punte in salita del 12 e 16%, molto insidiose, che spezzeranno la gara in vari gruppi.

A circa metà troveremo la sita fino a 789 mt.sul colle MADONNA di PUGLIANO (altro GPM di 3 categoria) tratto tutto in salita al 5,5 % medio. La strada spiana poi verso il Passo delle Siepi, per poi salire brevemente a San Giovanni in Galilea, qui ultima salita del GOROLO (GPM di 4° categoria) con salite del 14%, ultima fatica, prima di scendere a Sala per poi rientrare nell'abitato di Cesenatico.

Ultimo Kilometro sul Viale Carducci, dopo un breve tratto contorto tra le vie cittadine, qui giungerà il migliore, il ciclista che saprà gestire meglio non solo le forze sui nove colli Emiliani ma che ha gestito con testa e tecnica, con la sua squadra, l'intera gara.

LA GARA

Partenza con il sole, dalla Piazza centrale, su Via Roma di CESENATICO con il mare sullo sfondo ed una gara tutta in salita e molto complicata. Le previsioni meteo, preannunciavano pioggia, ed invece tutto sembra graziare i ciclisti per questa dura 204 Km. Tra i colli Romagnoli (le strade di MARCO  PANTANI).

Centoquarataquattro eroi che viaggiano in gruppo compatto, dopo appena 12 Km. Un gruppetto di 12 uomini si stacca prima dell'inizio delle salite, con soli 40” di vantaggio.

Altri uomini cercano di uscire, ai 30 Km., ma il duello è ancora molto lungo. Il meglio piazzato tra i fuggitivi sembra NARVAEZ (IGD), mentre CARRATERO cerca la rincorsa e sembra in ottima giornata. Dopo la prima ora di corsa la media è di 42 Km/h. Dopo 45 Km. CARRETERO è solo all'inseguimento dei 13 fuggitivi con un ritardo di 1' 35”, il gruppo segue a 8' 06”.

Ai 150 Km. All'arrivo la Deceuninck-Quick Step in testa al gruppo, tutto tranquillo tra i big di gara.

CARETTERO dopo una ottima corsa ha raggiunto la testa dei 13 e quindi sono in 14 in testa a tirare con un guadagno di circa 12'.  Al GPM di CIOLA (di 4° categoria)  PELLAUD (ANS), VAN EMPEL (THL) e RICHEZE (UAD) guadagnano i punti. Il gruppo segue a ruota con l'inizio di pioggia imminente. Il gruppo aumenta il ritmo ed il ritardo scende a 11', mentre si sale sul BAROTTO (altro duro GPM) , la NTT aumenta il ritmo. I fuggitivi salgono ancora tutti insieme, il freddo si fa sentire, e i corridori lo sentono nelle ossa. Situazione davanti in continuo cambiamento: ora è CLARKE a staccarsi da PADUN e NARVAEZ mentre il gruppo, sempre a rincorrere a distanza, al GPM Madonna di Pugliano PELLAUD, HANSEN, ROSSKOPF e PADUN conquistano altri punti importanti. Sarà una volata finale imprevedibile, senza strappi nelle retrovie con andatura madia in gruppo, davanti si procede senza risparmio. Ai 52 Km. Dall'arrivo CLARKE ha 20” sugli altri 8 fuggitivi, ora di nuovo in salita. Sempre l' Ucraino PADUN e  dell' Ecuadoregno NARVAEZ in testa! I due fuggitivi passano anche al Gpm di San Giovanni in Galilea e mancano solo 30 Km. al traguardo.

Gran ritmo di POZZOVIVO che resta tra i 10 migliori, ed adesso inizia la discesa. Mancano solo più 25 Km. All'arrivo e la pioggia cade incessante sulla strada, PADUN fora e NARVAEZ se ne va!

D'ora in avanti solo pianura fino a Cesenatico; NARVAEZ in vantaggio 19” su PADUN.

12 Km. alla fine, la strada è sempre molto scivolosa, s' intravede la retta via per Cesenatico, lo sforzo intenso negli ultimi Kilometri ed i due fuggitivi sono sempre più vicini, a soli 16” di distacco; saranno questi 2 corridori a giocarsi la bella gara di oggi.

Jhonatan Manuel NARVAEZ entra nell'abitato di Sala e PADUN sembra aver speso molto nelle salite precedenti, mancato 7 Km alla fine, e tra i due ci sono circa 400 mt. di ritardo; dietro il gruppo, zuppo di acqua, insegue con fatica. 

Ecuadoregno vero protagonista di giornata che ha saputo approfittare della situazione e sfreccia veloce senza problemi, in solitaria, il  ragazzo della INEOS (che dopo l'abbandono del suo capitano Geraint Thomas) non ha mollato (come il nostro Filippo GANNA) ed ha saputo gareggiare in questa bellissima giornata di Sport. Imbocca il rettilineo finale, ultimo Kilometro, in solitaria vede il traguardo in fondo, si apre la maglietta con onore alza le braccia al cielo e VINCE Jhonatan Mauel NARVAEZ. Termina le sue fatiche Marck PADUN, con uno splendido secondo posto ed il gruppo, frazionato, arriva al traguardo con tanta fatica sia per il percorso che per le condizioni climatiche.

Joao ALMEIDA resta ancora in maglia Rosa e la classifica generale resta invariata.
Paolo Comba dal 103° Giro d'Italia per BIKENEWS.IT

 

NARVAEZ, LA TRADIZIONE ECUADORIANA CONTINUA
Secondo successo in questa edizione della Corsa Rosa per un corridore dell'Ecuador dopo quello di Caicedo sull'Etna. Almeida ancora in testa alla generale.


Cesenatico, 15 ottobre 2020 – Jhonatan Narvaez (Team Ineos Grenadiers) ha ottenuto la sua prima vittoria al Giro d'Italia (e prima in una corsa WorldTour) secondo successo in questa edizione della Corsa Rosa per l'Ecuador dopo quello di Jonathan Caicedo sull'Etna e terzo per il Team Ineos Grenadiers dopo i due successi di Filippo Ganna.
Il corridore ecuadoriano ha vinto in solitaria imponendosi a Cesenatico sotto la pioggia. Secondo Mark Padun (Bahrain-McLaren) che nel finale ha sofferto una foratura mentre al terzo posto ha chiuso un altro dei corridori che erano andati fuga nella prime fasi della corsa, Simon Clarke (EF Pro Cycling).
Nessun cambiamento nella classifica generale con Joao Almeida (Deceuninck-Quick Step) che veste la Maglia Rosa per il decimo giorno consecutivo.

LE PILLOLE STATISTICHE

  • Prima vittoria al Giro per Jhonatan Narvaez. Da professionista ha vinto solo in Italia: oltre al successo odierno, quest’anno ha vinto la 3^ tappa e la classifica finale della Settimana Coppi e Bartali.
  • L’Ecuador, che fino al 2017 non aveva mai vinto al Giro, ora conta 3 vincitori di tappa: Richard Carapaz (1 tappa nel 2018, 2 tappe e classifica finale nel 2019); Jonathan Caicedo sull’Etna quest’anno, ed ora Narvaez.
  • 10^ maglia Rosa per Joao Almeida: è il 62° atleta ad aver condotto la corsa Rosa per almeno 10 frazioni.


DOWNLOAD

RISULTATO DI TAPPA
1 - Jhonatan Manuel Narvaez (Team Ineos Grenadiers) - 204 km in 5h31'24", media 36.934 km/h
2 - Mark Padun (Bahrain - McLaren) a 1'08"
3 - Simon Clarke (EF Pro Cycling) a 6'50"

CLASSIFICA GENERALE

1 - João Almeida (Deceuninck - Quick-Step)
2 - Wilco Kelderman (Team Sunweb) a 34”
3 - Pello Bilbao (Bahrain - McLaren) a 43”

MAGLIE

  • Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel - João Almeida (Deceuninck - Quick-Step)
  • Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo Zanetti - Arnaud Démare (Groupama - FDJ)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum - Ruben Guerreiro (EF Pro Cycling)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin - João Almeida (Deceuninck - Quick-Step)

DATI MONITORATI OGGI
I dati forniti da Velon raccontano la tappa attraverso dati dispositivi per il monitoraggio in tempo reale. I dati sono disponibili a questo link.

CONFERENZA STAMPA
Il vincitore di tappa Jhonatan Manuel Narvaez: 
"Ho vinto una bella tappa del Giro d'Italia. Per fortuna sono un corridore che non ha problemi con la pioggia e il freddo. È stata una frazione lunga ma ce l'ho fatta! Quando Padun ha forato, il mio direttore sportivo mi ha chiesto di aspettare un po' ma con l'adrenalina della corsa sentivo che stavo andando verso la vittoria. Mi sono alimentato e gestito bene negli ultimi dieci chilometri. È stato un anno difficile: siamo rimasti a casa a lungo quindi mi godo questo momento al Giro, è davvero una bella corsa".

 



La Maglia Rosa João Almeida: “È stata una tappa difficile! Quasi sei ore di corsa con la pioggia e il freddo. Mentalmente, dobbiamo essere forti e preparati per queste condizioni. Anche vincitore di tappa di oggi viene dal team di Axel Merckx, dove ho corso prima di passare nel WorldTour. Spero che questa squadra trovi la possibilità di continuare il suo lavoro, sviluppando ancora altri corridori come nel mio caso".

LA TAPPA DI DOMANI


 

Tappa 13 - CERVIA-MONSELICE - 192km
Tappa caratterizzata da 150 km perfettamente pianeggianti di risalita della Pianura Padana attraverso strade a volte ampie a volte ristrette, sostanzialmente rettilinee, che portano al primo passaggio in centro a Monselice, dove inizia un quasi circuito di circa 40 km molto impegnativo caratterizzato da due muri in sequenza. Dopo Galzignano Terme la corsa affronta il Roccolo attraverso la concatenazione di tre salite diverse (il Muro di Vallorto max 20%, la salita di Castelnuovo e il Roccolo vero e proprio max 17%) su strade mediamente ristrette con fondo sostanzialmente buono. Discesa veloce su Cinto Euganeo per affrontare il Muro di Calaone da Rivadolmo (max 18%) prima dell’ultima veloce parte di tappa.

Ultimi KM
Ultimi 15 km con la veloce discesa di Calaone su Este lungo una strada larga con ampi tor- nanti. Dopo Este si raggiunge Monselice attraverso strade pianeggianti e rettilinee. Da segnalare, circa a 3km dall’arrivo, l’ingresso nell’abitato attraverso un sottopasso ferroviario e l’ultima curva a gomito verso sinistra a 400 m dall’arrivo, che immette nel rettilineo finale su asfalto largo 8 m.



COPERTURA TV
I palinsesti della Tappa 13 del Giro d'Italia sono disponibili a questo
 link.


#Giro

Photo Credits: LaPresse 
 

 

NARVAEZ VINCE LA TAPPA 12 DEL GIRO D’ITALIA 
ALMEIDA ANCORA IN MAGLIA ROSA 

 

Cesenatico, 15 ottobre 2020 – Jhonatan Manuel Narvaez (Team Ineos Grenadiers) ha vinto in solitaria la dodicesima tappa del 103^ Giro d'Italia, la Cesenatico-Cesenatico di 204 km. Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente i compagni di fuga Mark Padun (Bahrain - McLaren) e Simon Clarke (EF Pro Cycling).

João Almeida (Deceuninck - Quick-Step) conserva la Maglia Rosa di leader della classifica generale. 

RISULTATO DI TAPPA
1 - Jhonatan Manuel Narvaez (Team Ineos Grenadiers) - 204 km in 5h31'24", media 36.934 km/h
2 - Mark Padun (Bahrain - McLaren) a 1'08"
3 - Simon Clarke (EF Pro Cycling) a 6'50"

CLASSIFICA GENERALE

1 - João Almeida (Deceuninck - Quick-Step)
2 - Wilco Kelderman (Team Sunweb) a 34”
3 - Pello Bilbao (Bahrain - McLaren) a 43”

MAGLIE

  • Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel - João Almeida (Deceuninck - Quick-Step)
  • Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo Zanetti - Arnaud Démare (Groupama - FDJ)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum - Ruben Guerreiro (EF Pro Cycling)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin - João Almeida (Deceuninck - Quick-Step)

Il vincitore di tappa Jhonatan Manuel Narvaez, subito dopo l'arrivo, ha dichiarato: "Voglio dedicare questa vittoria, la mia prima in una corsa WorldTour, a Nico Portal, ho imparato tanto da lui. Oggi mi sono svegliato con lo spirito giusto per essere protagonista. Non è un problema per me correre sotto la pioggia, anzi la preferisco al grande caldo".

La Maglia Rosa João Almeida, subito dopo l'arrivo, ha dichiarato: “È stata una tappa durissima. Sono contento di essere riuscito a conservare la Maglia Rosa. Ancora una volta la mia squadra è stata straordinaria, sono veramente grato ai miei compagni”.
 

#Giro

Photo Credits: LaPresse 

 

 

BUONGIORNO DALLA TAPPA 12 DEL GIRO D’ITALIA
La dodicesima frazione parte e arriva a Cesenatico, "casa" dell'indimenticato Marco Pantani, con un percorso che ricalca quello della Gran Fondo Nove Colli 

Cesenatico, 15 ottobre 2020 – Buongiorno dalla dodicesima tappa del 103^ Giro d'Italia, in programma dal 3 al 25 ottobre e organizzato da RCS Sport. La Cesenatico-Cesenatico di 204 km presenta percorso insidioso che ricalca quello della Gran Fondo Nove Colli giunta alla sua 50^ edizione

La corsa ha passato il km 0 alle ore 11:18 con il gruppo forte di 144 corridori.

Il live della corsa è disponibile all'indirizzo
 http://www.giroditalia.it/it/live/

Nella tappa di oggi, la lista dei corridori dotati del dispositivo per il monitoraggio dati in tempo reale di Velon può essere scaricata da questo link.

METEO
Cesenatico (Partenza): Nuvoloso, 16°C. Vento: moderato O – 18 km/h.
Cesenatico (16:15 circa - Arrivo): Variabile, 16°C. Vento: moderato O – 14 km/h.

DOWNLOAD

CLASSIFICA GENERALE
1 - João Almeida (Deceuninck - Quick-Step)
2 - Wilco Kelderman (Team Sunweb) a 34”
3 - Pello Bilbao (Bahrain - McLaren) a 43”

MAGLIE

  • Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel - João Almeida (Deceuninck - Quick - Step)
  • Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo Zanetti - Arnaud Demare (Groupama - FDJ)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum -  Ruben Guerreiro (EF Pro Cycling)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin - João Almeida (Deceuninck - Quick - Step), indossata da Jai Hindley (Team Sunweb)


LA TAPPA DI OGGI

Tappa 12 - CESENATICO-CESENATICO - 204km
Tappa che ricalca nella sua interezza il percorso della Gran Fondo Nove Colli. Fatti salvi i primi e gli ultimi 25 km, gli altri oltre 150 km di percorso non presentano un solo tratto di pianura né uno di riposo. Si affronta un con- tinuo susseguirsi di salite e di discese a volte con pendenze in doppia cifra, su strade di carreggiata spesso ristretta e con manto in certi casi usurato.

Ultimi KM
Dai 5 km ai 3 km dal traguardo si corre su strada dalla carreggiata media, prevalentemente rettilinea e raccordata da numerose rotatorie. Ai 2500 m dall’arrivo si scende in curva dal cavalcavia ferroviario per passare sotto il medesimo in rotatoria a carreggiata ristretta. Ai 1400 m immissione (ultima curva verso sinistra) nel rettilineo finale con alcuni dossi dissuasori di velocità lungo il rettilineo di arrivo, largo 7.5 m su fondo asfaltato.


COPERTURA TV
I palinsesti della Tappa 12 del Giro d'Italia sono disponibili a questo link.




AMBASCIATRICI ROSA DEL GIRO
Oggi a Cesenatico presente la tiratrice a volo italiana Jessica Rossi, Ambasciatrice della Corsa Rosa per la tappa 12, vincitrice della medaglia d'oro ai Giochi olimpici di Londra 2012 nel trap femminile, occasione in cui ha conquistato anche il record del mondo con 99 piattelli colpiti su 100.

RIDE GREEN
Continua la scalata del Giro verso la vetta della sostenibilità! Grazie ai partner Eurosintex, Greentire, Corepla e Ricrea anche nella tappa di ieri stati raccolti 1.593 kg di rifiuti, di cui il 88% sarà avviato a riciclo attraverso i consorzi di filiera e le piattaforme di riciclo del territorio, dando così un contributo all’economia circolare e evitando emissioni.


#Giro

Photo Credits: LaPresse 



GIRO TAPPA (clicca per scoprire tutte le tappe).





















 ;   12289_T12_Cesenatico_plan.jpg   12289_T12_Cesenatico_alt.jpg   12289_T12_S01-02-03-04-05_alt.jpg   12289_T12_Cesenatico_CR_MED.jpg

Video

 ;

 ;

 ;

 ;

 ;



Foto
BUONGIORNO dalla 12a TAPPA del GIRO D'ITALIA, CESENATICO-CESENATICO di 204 Km © Photo LaPresse
BUONGIORNO dalla 12a TAPPA del GIRO D'ITALIA, CESENATICO-CESENATICO di 204 Km © Photo LaPresse
BUONGIORNO dalla 12a TAPPA del GIRO D'ITALIA, CESENATICO-CESENATICO di 204 Km © Photo LaPresse
BUONGIORNO dalla 12a TAPPA del GIRO D'ITALIA, CESENATICO-CESENATICO di 204 Km © Photo LaPresse
BUONGIORNO dalla 12a TAPPA del GIRO D'ITALIA, CESENATICO-CESENATICO di 204 Km © Photo LaPresse
BUONGIORNO dalla 12a TAPPA del GIRO D'ITALIA, CESENATICO-CESENATICO di 204 Km © Photo LaPresse
BUONGIORNO dalla 12a TAPPA del GIRO D'ITALIA, CESENATICO-CESENATICO di 204 Km © Photo LaPresse
BUONGIORNO dalla 12a TAPPA del GIRO D'ITALIA, CESENATICO-CESENATICO di 204 Km © Photo LaPresse
BUONGIORNO dalla 12a TAPPA del GIRO D'ITALIA, CESENATICO-CESENATICO di 204 Km © Photo LaPresse
BUONGIORNO dalla 12a TAPPA del GIRO D'ITALIA, CESENATICO-CESENATICO di 204 Km © Photo LaPresse
BUONGIORNO dalla 12a TAPPA del GIRO D'ITALIA, CESENATICO-CESENATICO di 204 Km © Photo LaPresse
BUONGIORNO dalla 12a TAPPA del GIRO D'ITALIA, CESENATICO-CESENATICO di 204 Km © Photo LaPresse
BUONGIORNO dalla 12a TAPPA del GIRO D'ITALIA, CESENATICO-CESENATICO di 204 Km © Photo LaPresse
BUONGIORNO dalla 12a TAPPA del GIRO D'ITALIA, CESENATICO-CESENATICO di 204 Km © Photo LaPresse
BUONGIORNO dalla 12a TAPPA del GIRO D'ITALIA, CESENATICO-CESENATICO di 204 Km © Photo LaPresse
12a tappa Giro d'Italia, il passaggio sul BARBOTTO © Photo Andrea Magnani BIKENEWS.IT
12a tappa Giro d'Italia, il passaggio sul BARBOTTO © Photo Andrea Magnani BIKENEWS.IT
12a tappa Giro d'Italia, il passaggio sul BARBOTTO © Photo Andrea Magnani BIKENEWS.IT
12a tappa Giro d'Italia, il passaggio sul BARBOTTO © Photo Andrea Magnani BIKENEWS.IT
12a tappa Giro d'Italia, il passaggio sul BARBOTTO © Photo Andrea Magnani BIKENEWS.IT
12a tappa Giro d'Italia, il passaggio sul BARBOTTO © Photo Andrea Magnani BIKENEWS.IT
12a tappa Giro d'Italia, il passaggio sul BARBOTTO © Photo Andrea Magnani BIKENEWS.IT
12a tappa Giro d'Italia, il passaggio sul BARBOTTO © Photo Andrea Magnani BIKENEWS.IT
12a tappa Giro d'Italia, il passaggio sul BARBOTTO © Photo Andrea Magnani BIKENEWS.IT
12a tappa Giro d'Italia, il passaggio sul BARBOTTO © Photo Andrea Magnani BIKENEWS.IT
12a tappa Giro d'Italia, il passaggio sul BARBOTTO © Photo Andrea Magnani BIKENEWS.IT
12a tappa Giro d'Italia, il passaggio sul BARBOTTO © Photo Andrea Magnani BIKENEWS.IT
12a tappa Giro d'Italia, il passaggio sul BARBOTTO © Photo Andrea Magnani BIKENEWS.IT
12a tappa Giro d'Italia, il passaggio sul BARBOTTO © Photo Andrea Magnani BIKENEWS.IT
12a tappa Giro d'Italia, il passaggio sul BARBOTTO © Photo Andrea Magnani BIKENEWS.IT
12a tappa Giro d'Italia, il passaggio sul BARBOTTO © Photo Andrea Magnani BIKENEWS.IT
12a tappa Giro d'Italia, il passaggio sul BARBOTTO © Photo Andrea Magnani BIKENEWS.IT
12a tappa Giro d'Italia, il passaggio sul BARBOTTO © Photo Andrea Magnani BIKENEWS.IT
12a tappa Giro d'Italia, il passaggio sul BARBOTTO © Photo Andrea Magnani BIKENEWS.IT
12a tappa Giro d'Italia, il passaggio sul BARBOTTO © Photo Andrea Magnani BIKENEWS.IT
BUONGIORNO dalla 12a TAPPA del GIRO D'ITALIA, CESENATICO-CESENATICO di 204 Km @Photo LaPresse
BUONGIORNO dalla 12a TAPPA del GIRO D'ITALIA, CESENATICO-CESENATICO di 204 Km @Photo LaPresse
NARVAEZ, LA TRADIZIONE ECUADORIANA CONTINUA © Photo LaPresse
NARVAEZ, LA TRADIZIONE ECUADORIANA CONTINUA © Photo LaPresse
NARVAEZ, LA TRADIZIONE ECUADORIANA CONTINUA © Photo LaPresse
NARVAEZ, LA TRADIZIONE ECUADORIANA CONTINUA © Photo LaPresse
NARVAEZ, LA TRADIZIONE ECUADORIANA CONTINUA © Photo LaPresse
NARVAEZ, LA TRADIZIONE ECUADORIANA CONTINUA © Photo LaPresse
NARVAEZ, LA TRADIZIONE ECUADORIANA CONTINUA © Photo LaPresse
NARVAEZ, LA TRADIZIONE ECUADORIANA CONTINUA © Photo LaPresse
NARVAEZ, LA TRADIZIONE ECUADORIANA CONTINUA © Photo LaPresse
NARVAEZ, LA TRADIZIONE ECUADORIANA CONTINUA © Photo LaPresse
NARVAEZ, LA TRADIZIONE ECUADORIANA CONTINUA © Photo LaPresse
NARVAEZ, LA TRADIZIONE ECUADORIANA CONTINUA © Photo LaPresse
NARVAEZ, LA TRADIZIONE ECUADORIANA CONTINUA © Photo LaPresse
NARVAEZ, LA TRADIZIONE ECUADORIANA CONTINUA © Photo LaPresse
NARVAEZ, LA TRADIZIONE ECUADORIANA CONTINUA © Photo LaPresse
NARVAEZ, LA TRADIZIONE ECUADORIANA CONTINUA © Photo LaPresse
NARVAEZ, LA TRADIZIONE ECUADORIANA CONTINUA © Photo LaPresse
NARVAEZ, LA TRADIZIONE ECUADORIANA CONTINUA © Photo LaPresse
NARVAEZ, LA TRADIZIONE ECUADORIANA CONTINUA © Photo LaPresse
NARVAEZ, LA TRADIZIONE ECUADORIANA CONTINUA © Photo LaPresse
NARVAEZ, LA TRADIZIONE ECUADORIANA CONTINUA © Photo LaPresse
NARVAEZ, LA TRADIZIONE ECUADORIANA CONTINUA © Photo LaPresse
Giro d’Italia Ciclocross a Ladispoli, maglia rosa del rispetto: la [...] Marika Tovo Argento Europeo #EUROMTB20, LA FRANCIA SUL TETTO D’EUROPA GEOGHEGAN HART VINCE la 15a TAPPA del GIRO D'ITALIA, ALMEIDA DIFENDE [...]