GIULIO CICCONE SI RITIRA DAL GIRO D'ITALIA pubblicato il 17/10/2020
 
 
GIULIO CICCONE SI RITIRA DAL GIRO D'ITALIA
Conegliano, 17 ottobre 2020 – Trek-Segafredo comunica che Giulio Ciccone non prenderà il via alla 14esima tappa odierna del Giro d'Italia per sintomi acuti di bronchite. Nei giorni scorsi il corridore abruzzese aveva manifestato sintomi legati alla patologia e questa mattina si è sottoposto agli esami clinici presso l'Ospedale di Conegliano che, purtroppo, hanno confermato la diagnosi fatta dal medico dell'equipe dott. Emilio Magni.
La decisione di fermare Ciccone è stata presa dalla direzione del team in accordo con Ciccone per tutelarne la sua salute. Va notato che le indagini cliniche non hanno rivelato altri problemi patologici.
"Come già noto, Giulio ha sofferto di Covid-19 a inizio settembre e le sue condizioni fisiche, anche se sufficienti per essere al via del Giro, non potevano essere ottimali. Le giornate difficili, appena trascorse, con pioggia e freddo, sono poi passate. Ha risentito della sua fragilità clinica e riteniamo che la scelta di fermarlo sia la più prudente per non sovraccaricare un fisico già stanco " ha spiegato il dottor Magni.
Si ricorda che tutti i tamponi Covid-19 a cui Ciccone è stato sottoposto dall'inizio del Giro fino ad oggi (l'ultimo, questa mattina, in Ospedale) sono risultati negativi.
 
GIULIO CICCONE WITHDRAWS FROM GIRO D’ITALIA
Trek-Segafredo announces that Giulio Ciccone will not start today's 14th stage of Giro d'Italia due to acute symptoms of bronchitis. In the last days the rider had shown symptoms related to the pathology and this morning he underwent clinical tests at the Hospital of Conegliano which, unfortunately, confirmed the diagnosis made by the team doctor Dr Emilio Magni.
The decision to stop Ciccone was taken by the team management in agreement with the rider to protect his health. It should be noted that the clinical investigations did not reveal any other pathological issues.
"As already known, Giulio suffered from Covid-19 at the beginning of September and his physical condition, although sufficient to be at the start of the Giro, could not be optimal. The difficult days just passed, with rain and cold, have then affected his clinical frailty and we believe that the choice to stop him is the most prudent to not overload an already tired physique" explained Dr. Magni.
Please note that all the Covid-19 swabs to which Ciccone has been subjected from the beginning of the Giro until today (the last one, this morning, at the Hospital) were negative.



 ;

Giro d’Italia Ciclocross a Ladispoli, maglia rosa del rispetto: la [...] Marika Tovo Argento Europeo #EUROMTB20, LA FRANCIA SUL TETTO D’EUROPA GEOGHEGAN HART VINCE la 15a TAPPA del GIRO D'ITALIA, ALMEIDA DIFENDE [...]