Giro, giorno di riposo - Dichiarazioni di Vincenzo Nibali pubblicato il 18/05/2021
 
Giro, giorno di riposo - Dichiarazioni di Vincenzo Nibali

"Siamo arrivati ​​a metà Giro e finora non è stata una gara facile per me. Ovviamente ero consapevole dei tanti punti interrogativi che avrei potuto avere essendo all'inizio con un approccio tutt'altro che ideale. La frattura, i giorni di allenamento persi e l'incapacità di lavorare sulle mie condizioni con una gara, hanno complicato questa prima metà del Giro.
Sottolineo che è stato un inizio difficile per tutti. I giorni che non si sono conclusi con uno sprint sono stati impegnativi.
Salite, lacrime, ritmi elevati. Ho pagato, ma di certo non sono andato giù. Mi sono difeso. E questo mi conforta in vista del Giro che resta.

Ripeto, il mio Giro è iniziato in salita, ma ribadisco anche la mia voglia di trovare un modo per lasciare il segno. Ho fatto l'impossibile per essere alla partenza della Corsa Rosa perché volevo esserci. Quando l'ho fatto, l'attenzione si è spostata per onorarlo. Giorno dopo giorno le sensazioni migliorano e ora arrivano le montagne. Vediamo cosa, personalmente, posso fare.
Nel frattempo, come squadra stiamo facendo bene e voglio dare il mio contributo.
Ciccone si sta rivelando in ottime condizioni. Merita fiducia e sostegno. Mancano dieci tappe al termine del Giro, le più difficili.
Avremo bisogno di compattezza e concentrazione.



 ;

MILAN WINS TWO IN A ROW AT CRO RACE!  GIRO D'ITALIA 2023: IN ABRUZZO LA GRANDE PARTENZA JONATHAN MILAN WINS CRO RACE OPENER Remco Evenepoel is the new World Champion