GIRO D'ITALIA: Ulissi senza limiti, fuga e 4° posto dopo Agnello e arrivo in salita pubblicato il 27/05/2016
Team LAMPRE-MERIDA

Ulissi senza limiti, fuga e 4° posto dopo Agnello e arrivo in salita

Ulissi no limits, he's 4th after the Agnello and the summit arrival

27 maggio 2016 

La tappa ad alta quota al Giro d'Italia, con i corridori a pedalare fino ai 2744 metri del Colle dell'Agnello, Cima Coppi dell'edizione 2016 della Corsa Rosa, sarà ricordata da molti per il successo di Nibali, per la conquista della maglia rosa da parte di Chaves e per la caduta dell'ex leader Kruijswijk.
Per la LAMPRE-MERIDA, però, la 19^frazione rimarrà impressa nella storia blu-fucsia-verde per la bellissima cavalcata di Diego Ulissi, in fuga dalle prime pendici del Colle dell'Agnello e splendido 4° al traguardo, a 1'02" dal vincitore Nibali e a una manciata di secondi da un clamoroso podio (2° Nieve e 3° Chaves rispettivamente con 11" e 9" su Ulissi).

La frazione è scattata da Pinerolo e in 162 km ha portato i ciclisti fino all'arrivo in salita di Risoul. Due i Gpm di giornata: il Colle dell'Agnello con scollinamento a 55,6 km dal traguardo, e l'ascesa finale di 11,2 km.

Il gruppo ha viaggiato compatto fino alle prime rampe dell'ascesa del Colle dell'Agnello. In prossimità del traguardo volante di Sampeyre (74 km di gara), Ulissi è scattato dal gruppo dando vita alla prima azione concreta di giornata, rappresentata da una fuga di 28 corridori, ridottisi poi a un drappello di 23 corridori dal quale, a metà ascesa, è ripartito Ulissi in compagnia di Silin.
La coppia è stata superata da Scarponi, primo sulla Cima Coppi, ma Ulissi è stato capace di tenere un passo regolare ed efficace, che gli ha consentito di scollinare in ottima condizione.

Lungo la discesa, la caduta di Kruijswijk ha acuito l'intensità della battaglia tra gli uomini di classifica, con la situazione in testa alla corsa rimescolatasi e fissatasi con un quartetto a guidare la tappa sull'ultima salita: Ulissi ha portato i colori blu-fucsia-verdi tra i migliori scalatori della corsa, ovvero Nibali, Chaves e Nieve.

Il vincitore delle tappe di Praia a Mare e di Asolo si è arreso solamente allo scatto vincente di Nibali a 5 km dal traguardo, pur proseguendo con una cadenza di pedalata calibrata sulle proprie possibilità e utile per ottenere un lusinghiero 4° posto.

"Sono molto contento per la prestazione di oggi: sto bene, in salita imposto un passo che si rivela efficace, sono riuscito a muovermi in anticipo sul Colle dell'Agnello e trovare poi delle condizioni di corsa che mi hanno permesso di ambire a un bel risultato - ha spiegato Ulissi (in foto, dopo l'arrivo) - La tappa è stata davvero dura, la lotta tra gli uomini in classifica si è incendiata, con la caduta di Kruijswijk che ha smossa una situazione all'apparenza cristallizzata.
Ho pensato a cercare di sfruttare al meglio la mia valida condizione, che mi ha portato al 4° posto. 
E' vero che, dando un'occhiata ai distacchi, il secondo posto era molto vicino, ma io ho dato il massimo e ho tagliato il traguardo in 4^posizione, più di così non avrei potuto fare, quindi sono soddisfatto per quanto ho fatto".

ORDINE D'ARRIVO
1- Nibali 4h19'54"
2- Nieve 51"
3- Chaves 53"
4- Ulissi 1'02"
5- Majka 2'14"
32- Conti 9'10", 51- Mori 21'09", 78- Petilli 25'06", 110- Mohoric 36'31", 122- Koshevoy s.t, 153- Modolo 36'58", 156- Ferrari s.t.

CLASSIFICA GENERALE
1- Chaves 78h14'20"
2- Nibali 44"
3- Kruijswijk 1'05"
4- Valverde 1'48"
5- Majka 3'59"
22- Ulissi 45'36"

 

 

The high altitude stage at the Giro d'Italia, in which the cyclists climbed up to the 2744 meters of the Colle dell'Agnello, Cima Coppi of the 2016 edition of the Pink Race, will be remembered for the victory of Nibali, for the first pink jersey of Chaves, for the crash of the former leader Kruijswijk.
However, the stage will be in LAMPRE-MERIDA's history thanks to the impressive performance by Diego Ulissi, who escaped in the early part of the Colle dell'Agnello and obtained the 4th place at 1'02" to Nibali and at few seconds from the podium (Nieve 2nd and Chaves 3rd at 11" and 9" to Ulissi).

The 19th stage started from Pinerolo and in 162 km reached the summit arrival in Risoul: two categorized climb, the Colle dell'Agnello (summit at 55,6 km to the arrival) and the final ascent of 11,2 km.

The peloton covered the road to the Colle dell'Agnello without any escape could began, however in the early sector of the climb Ulissi attacked and his action was the spark for starting the fire.
Twenty-eight cyclists attacked and they were reduced at 23 during the early kilometers of the climb. At half climb, Ulissi counter-attacked with Silin, however Scarponi overtook them and he could pass for first through the summit.

Ulissi succeeded in reaching the top of the climb pedaling on a good pace and he performed a perfect descent, while the fight for the pink jersey became hard after that Kruijswijk crashed in the downhill.
On the final climb, in the front of the race there was Ulissi again, together with Nibali, Chaves and Nieve: LAMPRE-MERIDA's rider surrendered only at 5 km to the arrival to the winning attack of Nibali, however the won't give up and he could complete the race not far from obtaining a place on the podium.

"I'm very happy with my today performance: I'm fine, I feel comfortable on the climbs and I succeed in pedaling on a good pace which allows me to be competitive - Ulissi (in photo, just after the arrival) explained - I anticipated the rest of the group escaping on the Colle dell'Agnello, the situation of the race became favourable for my characteristics, however the stage was very demanding, also because the crash of Kruijswijk intensify the battle for the pink jersey.
I focused my attention on the goal of exploiting as much as possible my good fit, I obtained the 4th place and this result satisfy me a lot, because I'm aware that I fave my best".

STAGE RESULTS
1- Nibali 4h19'54"
2- Nieve 51"
3- Chaves 53"
4- Ulissi 1'02"
5- Majka 2'14"
32- Conti 9'10", 51- Mori 21'09", 78- Petilli 25'06", 110- Mohoric 36'31", 122- Koshevoy s.t, 153- Modolo 36'58", 156- Ferrari s.t.

GENERAL CLASSIFICATION
1- Chaves 78h14'20"
2- Nibali 44"
3- Kruijswijk 1'05"
4- Valverde 1'48"
5- Majka 3'59"
22- Ulissi 45'36"

sito internet: www.teamlampremerida.com




 ;

Video

 ;

 ;

SUCCESSI DI EVA LECHNER, GIOELE BERTOLINI E VALENTINA CORVI AL XC [...] Incredible Team DSM display sees Andreas Leknessund take final stage [...] FABIO JAKOBSEN È IL NUOVO CAMPIONE EUROPEO ANTHONY JEANJEAN E IVETA MICULYČOVÁ CAMPIONI EUROPEI BMX FREESTYLE [...]