DE GENDT RE di NAPOLI nell'8a tappa del GIRO D’ITALIA, JUAN PEDRO LOPEZ in MAGLIA ROSA pubblicato il 14/05/2022








THOMAS DE GENDT VINCE L'OTTAVA TAPPA DEL GIRO D’ITALIA 
JUAN PEDRO LOPEZ E’ ANCORA IN MAGLIA ROSA


 

Napoli, 14 maggio 2022 – Thomas De Gendt (Lotto Soudal) ha vinto l’ottava tappa del 105^ Giro d'Italia, la Napoli-Napoli (Procida Capitale Italiana della Cultura) di 153 km.
Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Davide Gabburo (Bardiani-CSF-Faizanè) e Jorge Arcas Peña (Movistar Team).

Juan Pedro Lopez Perez (Trek-Segafredo) conserva la Maglia Rosa di leader della Classifica Generale.

RISULTATO DI TAPPA

1 - Thomas De Gendt (Lotto Soudal) - 153 km in 3h32’53’’, alla media di 43.122 km/h
2 - Davide Gabburo (Bardiani-CSF-Faizanè) s.t.
3 - Jorge Arcas Peña (Movistar Team) s.t.

CLASSIFICA GENERALE

1 - Juan Pedro Lopez Perez (Trek-Segafredo)
2 - Lennard Kämna (Bora-Hansgrohe) a 38"
3 - Rein Taaramae (Intermarché-Wanty-Gobert Matériaux) a 58"


 

 

LE MAGLIE UFFICIALI
Le Maglie di leader del Giro d’Italia sono prodotte con tessuti SITIP e disegnate da CASTELLI.

  • Maglia Rosa, leader della Classifica Generale, sponsorizzata da Enel - Juan Pedro Lopez Perez (Trek-Segafredo)
  • Maglia Ciclamino, leader della Classifica a Punti, dedicata al Made in Italy - Arnaud Démare (Groupama-FDJ)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum - Koen Bouwman (Jumbo-Visma)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Intimissimi Uomo - Juan Pedro Lopez Perez (Trek-Segafredo)
Pochi secondi dopo aver attraversato il traguardo il vincitore Thomas De Gendt ha dichiarato: "Ero in un gruppo di testa con tanti corridori di qualità come Mathieu van der Poel e Biniam Girmay, sapevamo che dovevamo guardarci attorno soprattutto da loro. Abbiamo preso un leggero vantaggio e io ho lavorato per Harm (Vanhoucke) in modo che lui potesse attaccare in finale ma alla fine lui mi ha detto che avremmo invertito i ruoli. Ero sicuro di vincere lo sprint a quattro. Avevo iniziato a pensare che non avrei più vinto in un GT ma oggi mi sono smentito da solo."

La Maglia Rosa Juan Pedro Lopez Perez, subito dopo l'arrivo, ha detto: "Avevamo pianificato che se Kämna avesse attaccato lo avrei seguito. Ho tenuto la Maglia Rosa grazie al lavoro dei miei compagni di squadra. Avrò bisogno di aiuto domani per rimanere in testa, vedremo." 

 
 
#Giro

 

Photo Credits: Alpozzi/D'Alberto/Ferrari/Paolone/LaPresse
 

 
THOMAS DE GENDT RE DI NAPOLI
La Corsa Rosa torna a Napoli dopo 9 anni e regala un grandissimo spettacolo ai tanti appassionati presenti sulle strade. Juan Pedro Lopez si conferma in Maglia Rosa in attesa del Blockhaus


 
Napoli (Procida Capitale Italiana della Cultura), 14 maggio 2022 –  Il Lungomare Caracciolo di Napoli, con una cornice impressionante di pubblico in una giornata a tinte estive, ha accolto il secondo successo nella Corsa Rosa, a 10 anni di distanza dal primo, di Thomas De Gendt (Lotto-Soudal). Il corridore belga si è aggiudicato la volata tra quattro dei ventuno corridori che facevano parte della fuga partita a inizio tappa della quale è stato promotore Mathieu Van der Poel. De Gendt, in compagnia di Davide Gabburo, Jorge Arcas Peña e del suo compagno di squadra Harm Vanhoucke, ha anticipato gli altri fuggitivi attaccando a 43 km dall'arrivo e resistendo al prepotente ritorno nel finale dello stesso Van der Poel, che aveva provato a rientrare in compagnia di Mauro Schmid e Biniam Girmay. Tra i fuggitivi da segnalare il balzo in avanti di Guillaume Martin che in classifica generale è risalito fino al 4^ posto a 1'06 " dalla Maglia Rosa Juan Pedro Lopez Perez che si è impegnato a seguire gli attacchi lanciati nel finale da Lennard Kämna. Domani secondo arrivo in salita in vetta al Blockhaus

 
(Passaggio del gruppo con sullo sfondo Ischia e Procida, Capitale Italiana della Cultura 2022)

DOWNLOAD
 

 
RISULTATO DI TAPPA
1 - Thomas De Gendt (Lotto Soudal) - 153 km in 3h32’53’’, alla media di 43.122 km/h
2 - Davide Gabburo (Bardiani-CSF-Faizanè) s.t.
3 - Jorge Arcas Peña (Movistar Team) s.t.

CLASSIFICA GENERALE

1 - Juan Pedro Lopez Perez (Trek-Segafredo)
2 - Lennard Kämna (Bora-Hansgrohe) a 38"
3 - Rein Taaramae (Intermarché-Wanty-Gobert Matériaux) a 58"

 


 

LE MAGLIE UFFICIALI
Le Maglie di leader del Giro d’Italia sono prodotte con tessuti SITIP e disegnate da CASTELLI.

  • Maglia Rosa, leader della Classifica Generale, sponsorizzata da Enel - Juan Pedro Lopez Perez (Trek-Segafredo)
  • Maglia Ciclamino, leader della Classifica a Punti, dedicata al Made in Italy - Arnaud Démare (Groupama-FDJ)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum - Koen Bouwman (Jumbo-Visma)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Intimissimi Uomo - Juan Pedro Lopez Perez (Trek-Segafredo) - indossata da Mauri Vansevenant (Quick-Step Alpha Vinyl Team)

I dati forniti da Velon raccontano la tappa attraverso dispositivi per il monitoraggio in tempo reale. Una grafica con alcuni dei dati raccolti oggi è disponibile a questo link.

STATISTICHE

  • Seconda vittoria al Giro per Thomas de Gendt dopo lo Stelvio nel 2012 (26 maggio).
  • Per il Belgio è la 164^ vittoria di tappa al Giro. L’ultimo successo risaliva al 23 maggio scorso con Victor Campenaerts a Gorizia.
  • A 35 anni 6 mesi e 8 giorni, De Gendt è il secondo belga più anziano a vincere al Giro dopo Lucien Van Impe (36 anni 7 mesi e 3 giorni a Pietrasanta nel 1983).
 

 


CONFERENZA STAMPA

Il vincitore di tappa Thomas De Gendt ha dichiarato in conferenza stampa: 
“Ho vinto corse negli ultimi anni però ho notato che è sempre più difficile riuscire a centrare la fuga giusta ed è solo la terza volta che mi riesce quest'anno. Ci sono sempre degli ottimi corridori in gruppo e anche oggi ci siamo trovati in compagnia di alcuni fuoriclasse come Mathieu Van der Poel e Biniam Girmay. Sapevamo che tutti avrebbero marcato loro, mentre di solito tutti marcano me. Abbiamo sfruttato questo vantaggio e abbiamo anticipato. Oggi ho dimostrato di essere ancora capace di vincere delle corse. Era un bel circuito, somigliava a quelli dei Campionati Europei o Mondiali anche se gli unici Campionati ai cui ho partecipato sono stati quelli Nazionali. E' bello che ci sia una tappa del genere in un Grande Giro, sembrava di correre una Classica. E' stata una gara molto interessante, forse con un vincitore finale inatteso." 

La Maglia Rosa Juan Pedro Lopez Perez, ha detto: “Domani sicuramente darò il 200% per difendere la Maglia Rosa. Sono comunque felice, sia se la terrò sia se la perderò. La strategia di questi due giorni era di seguire gli attacchi di Lennard Kämna. Se il Blockhaus sarà così duro come mi ha detto Giulio Ciccone a Sierra Nevada mi divertirò."


 




LA TAPPA DI DOMANI
TAPPA 9, ISERNIA-BLOCKHAUS, 191 KM

 



Tappone Appenninico da 5000 m di dislivello. Partenza sul ritrovato Valico del Macerone cui segue l’impegnativa salita di Rionero Sannitico. Ancora salita fino a Roccaraso seguita poi da un lungo tratto ondulato a scendere che dopo circa 90 km porta all’inizio della prima ascesa a Passo Lanciano (versante di Pretoro). Discesa impegnativa per le pendenze ea alcuni passaggi cittadini fino a Lettomanoppello. Raggiunta Scafa la strada ricomincia a salire. Dopo Roccamorice inizia la salita finale di 13 km.
 
Ultimi km
Ultimi 13 km tutti in salita su strada stretta con numerosi tornanti. Per quasi 10 km la pendenza si mantiene sopra il 9% con punte fino al 14%. Brevissima contropendenza ai 500 m dall’arrivo. Rettilineo finale in salita attorno all’8%.


 


 


COPERTURA TV
I palinsesti del Giro d'Italia sono disponibili a questo
 link.


 

#Giro

 

Photo Credits: Alpozzi/D'Alberto/Ferrari/Paolone/LaPresse


 

Breakaway king De Gendt strikes at the Giro

 

Thomas De Gendt has added a new memorable victory to his palmares. In the eighth stage of the Giro, with start and finish in Naples, De Gendt, together with teammates Harm Vanhoucke and Sylvain Moniquet, were part of a breakaway of over twenty riders.
 
On a difficult local circuit around Monte Procida, the early breakaway was steadily thinned out and after a tactical game, five riders slipped away, including teammates De Gendt and Vanhoucke. The five riders never had much advantage on the first chasers and in the final kilometres, the duo Van der Poel - Girmay almost made it back. In the end it was Vanhoucke who started the sprint for De Gendt, who launched a powerful acceleration and took his second Giro stage win, ten years after his first on the Stelvio.
 
"Today I really had a great day and with three teammates in the breakaway we could play a bit" De Gendt said afterwards. “We played it out perfectly. Due to illness and bad luck, I wasn't able to perform the way I wanted the last few years and that's why this win feels maybe even more special than the one on the Stelvio."
 
"I even doubted whether I would come to the start of this Giro in good shape. But this victory proves that I'm back at it. This stage reminded me of the stage in Barcelona during the Volta a Catalunya. The succession of climbs where it is difficult to recover suits me well, so I rode a tight pace up all the time to not really give anyone a rest."
 
"I know I'm fast after a stage like this, felt still strong and gambled on the sprint. Harm played the team game perfectly in the final kilometres with Van der Poel and Girmay coming really close. At three hundred metres from the finish I gave it my all and that was enough to take the win," De Gendt concluded.


Image: Photo News. 


 
Image
Image

14.05.2022

Image

 

BARDIANI CSF FAIZANÈ DAVIDE GABBURO SFIORA LA PRIMA VITTORIA ITALIANA AL GIRO D’ITALIA 2022

Secondo posto di Davide Gabburo nell’ottava tappa del Giro d’Italia, nessun altro italiano al Giro in questo 2022 è andato più vicino al successo. Una condotta di gara esemplare lo ha portato prima nella fuga di giornata di 21 elementi, per poi portare via lui stesso i 5 atleti che si sono giocati il finale, sorprendendo persino Van Der Poel e Girmay.

Giro d’Italia, amore infinito che stava per trasformarsi in gioia infinita per la Bardiani CSF Faizanè, ma ci piace pensare per tutta l’Italia, che ha potuto sognare finalmente la prima vittoria tricolore al Giro d’Italia. Dopo il terzo posto di Davide Formolo nella settima tappa, con il secondo posto odierno è infatti Davide Gabburo l’italiano ad andare più vicino al successo in questo Giro 2022. 

 

Una condotta di gara tatticamente esemplare che ha permesso all’atleta della Bardiani CSF Faizanè di entrare nell’attacco dei 21, per poi portare via nel momento decisivo della tappa a 40 km dal traguardo l’attacco decisivo. Queste le sue parole dopo il traguardo: “Oggi una tappa davvero perfetta o quasi. A 45 km dall’arrivo Van Der Poel ha fatto la prima fiammata creando scompiglio tra noi attaccanti e io mi sono sfilato capendo che non avrei potuto resistere a troppi di questi scatti. Ho quindi pensato di anticipare io stesso appena sono rientrato. Van Der Poel e Girmay hanno esitato controllandosi e noi siamo andati regolari rimanendo poi in 4 a giocarci il successo. Io ho cercato di lasciare qualche metro a Vanhoucke per giocarmi lo sprint finale lanciandomi ma De Gendt è stato più forte. Sono comunque estremamente felice di questo secondo posto. Per la squadra che mi ha dato fiducia facendomi debuttare al Giro a 28 anni nel 2021 e dandomi ulteriore fiducia quest’anno. Per i miei compagni Fiorelli e Zoccarato che meritavano di essere ancora qui con noi, ma sono incappati in una giornata sfortunata e in una brutta caduta. Domani devo recuperare dallo sforzo in una tappa complicata, ma nelle due settimane successive voglio sicuramente riprovarci, ci sono altre tappe mosse adatte a me.”

 

Per il 29enne di Bovolone si tratta della seconda partecipazione al Giro d’Italia. Il debutto alla Corsa Rosa nel 2021 condizionato da due cadute non lo hanno fatto perdere d’animo. Il team gli ha dato nuovamente fiducia in questo 2022 e Davide Gabburo ha provato a ripagarla con un successo a tinte rosa. Per lui il secondo posto odierno rappresenta uno dei risultati più prestigiosi della sua carriera, che vede una vittoria al GP Alanya nel 2021 e un 7° posto di categoria World Tour alla Eschborn Frankfurt nel 2019. Prima un passato fatto di grande determinazione, basti pensare che a 24 anni smise di correre per andare a lavorare in fabbrica per 6 mesi e ritrovando la motivazione per provarci ancora. La Bardiani CSF Faizanè ha scelto di dare fiducia a questo atleta italiano, che oggi ha dimostrato di poter ripagare le aspettative in lui riposte.

 

CLASSIFICA DI TAPPA:

1 DE GENDT Thomas Lotto Soudal

2 GABBURO Davide Bardiani-CSF-Faizanè

3 ARCAS Jorge Movistar Team

4 VANHOUCKE Harm Lotto Soudal + 0:04

5 GIRMAY Biniam Intermarché - Wanty - Gobert Matériaux +0:15

6 SCHMID Mauro Quick-Step Alpha Vinyl Team ''

7 VAN DER POEL Mathieu Alpecin-Fenix ''

8 POELS Wout Bahrain - Victorious +0:33

9 MARTIN Guillaume Cofidis ''

10 FELLINE Fabio Astana Qazaqstan Team + 2:56

Image
Image

All images can be used for editorial purpose only. Credits Bardiani - CSF - Faizanè & Sprint Cycling

Image

 

BARDIANI CSF FAIZANÈ: DAVIDE GABBURO WENT CLOSE TO THE FIRST ITALIAN VICTORY IN GIRO 2022

Second place for Davide Gabburo in the eighth stage of the Giro d’Italia, no other Italian in the Giro in this 2022 has come closer to success. An exemplary race conduct led him first in the breakaway of the day of 21 riders, and then he himself took away the 5 riders who played the final, surprising even Van Der Poel and Girmay.

Giro d’Italia, infinite love that was about to turn into infinite joy for Bardiani CSF Faizanè, but we like to think for all of Italy, who could finally dream of the first tricolor success in the Giro d’Italia. After Davide Formolo's third place in the seventh stage, with today's second place it is Davide Gabburo the Italian who is closest to success in this Giro 2022.

 

A tactically exemplary race behavior that allowed the Bardiani CSF Faizanè rider to enter the attack of the 21, and then take away the decisive attack in the decisive moment of the stage 40 km from the finish. These are his words after the finish line: “Today a truly perfect stage or almost. 45 km from the finish Van Der Poel made the first blaze creating havoc among us forwards and I slipped away realizing that I could not resist too many of these shots. I therefore thought of anticipating myself as soon as I returned. Van Der Poel and Girmay hesitated to control themselves and we went straight and then remained in 4 to play for the success. I tried to leave a few meters for Vanhoucke to play for the final sprint by throwing myself but De Gendt was stronger. However, I am extremely happy with this second place. For the team that gave me confidence by making me debut in the Giro at the age of 28 in 2021 and giving me further confidence this year. For my teammates Fiorelli and Zoccarato who deserved to be still here with us, but they ran into an unlucky day and a bad fall. Tomorrow I have to recover from the effort in a complicated stage, but in the next two weeks I definitely want to try again, there are other stages suitable for me."

 

This is the second participation in the Giro d'Italia for the 29 year old from Bovolone. His debut at the Corsa Rosa in 2021 conditioned by two crashes did not make him lose heart. The team has given him confidence again in this 2022 and Davide Gabburo has tried to repay it with a Giro stage success. For him, today's second place represents one of the most prestigious results of his career, which sees a victory at the GP Alanya in 2021 and a 7th place in the World Tour category at Eschborn Frankfurt in 2019. Before a past made of great determination, just think who at 24 stopped running to go to work in a factory for 6 months and found the motivation to try again with cycling. Bardiani CSF Faizanè has chosen to trust this Italian athlete, who today has shown that he can repay the expectations placed on him.

 

STAGE RANKING

1 DE GENDT Thomas Lotto Soudal

2 GABBURO Davide Bardiani-CSF-Faizanè

3 ARCAS Jorge Movistar Team

4 VANHOUCKE Harm Lotto Soudal + 0:04

5 GIRMAY Biniam Intermarché - Wanty - Gobert Matériaux +0:15

6 SCHMID Mauro Quick-Step Alpha Vinyl Team ''

7 VAN DER POEL Mathieu Alpecin-Fenix ''

8 POELS Wout Bahrain - Victorious +0:33

9 MARTIN Guillaume Cofidis ''

10 FELLINE Fabio Astana Qazaqstan Team + 2:56

 
 
 

 

© Photo GettyImages
Communiqué de presse Cofidis
 
 

Saturday 14th may 2022

 

GIRO - STAGE 8
GUILLAUME MARTIN, THE INCREDIBLE COMEBACK!



During this stage, the Cofidis leader, 28st in the general classification before the start, took part in the day's breakaway and gave it his all. 9th at the finish, he is now 4th in the general classification, 1 min 06 sec behind the leader, Juan Pedro Lopez.

GettyImages



Today's truth is never the same as tomorrow's in a Grand Tour. Feeling a bit reserved since the beginning of the Giro, the first of his career, Guillaume Martin made up for it in a brilliant way on Saturday, during a stage where he was not expected to stand out.

Guillaume Martin, an outstanding performance

After 1134 km since the start in Budapest this long loop around Naples, was indeed designed for sprinters. However, 20 riders took part in the breakaway with Guillaume Martin in it, as the highest ranked rider of the group. As the finish line approached, he held on and managed to keep his pace right until the finish line. For a while, he even came close to the pink jersey. At the finish, Martin crossed the line 33 seconds behind the winner of the day, Thomas De Gendt.

A brilliant performance that allowed him to make a big jump in the overall ranking. He went from 28st to the 4th place, 1 min 06 sec behind the leader, Juan Pedro Lopez. A great recovery that pays tribute to the efforts of the Nordic team since the start, like the 5th place of Davide Villella yesterday. Above all, Guillaume Martin reminds us that we can count on him in the next part of this Italian drama, as only a third of the race has been covered.

A new mountain stage in sight

Tomorrow, it will be necessary to double the efforts to keep his good place in the general classification and to be among the leaders of the race. The task is going to be tricky: the 187km stage in the heart of the Apennines will be highlighted by the double climb that leads to the Blockhaus. A 13.6 km climb at 8.4% that has already marked the history of the Giro. There will be no time to rest in the last fifty kilometers. All of the Cofidis riders will have to show that they can be trusted once again.

Guillaume Martin

Guillaume Martin : « I didn't anticipate this scenario at all. I started in the last part of the peloton at the foot of the climb. Then I worked my way back up, I had great momentum today. I followed the move and almost unexpectedly found myself in the front. Once I was there, I just had to keep going. Honestly, I didn't think we would make it to the end, knowing that some teams would be behind. However, I knew that being in the breakaway on the final loop, which had a lot of twists and turns, was a good position. Most over, I would have spent just as much energy in the peloton. In the end, I took back some of the time I lost at the beginning of the week. I hope I won't lose twice as much tomorrow. But I will continue to play an active role in the race! » 

ALL PICTURES OF GIRO'S COFIDIS 

NEXT STAGE :

ISERNIA - BLOCKHAUS (191km)

Etape 7
Dossier de presse
 

 
BUONGIORNO DALL’OTTAVA TAPPA DEL GIRO D’ITALIA
La Corsa Rosa ritorna a Napoli in una frazione che omaggia Procida, Capitale Italiana della Cultura 2022. Dopo la votazione Social, avvenuta sull'account Twitter del Giro d'Italia, Tom Dumoulin indosserà il dorsale rosso di corridore più combattivo


 
Napoli, 14 maggio 2022 - Buongiorno dall’ottava tappa del Giro d'Italia edizione 105, in programma dal 6 al 29 maggio e organizzato da RCS Sport. Da Napoli a Napoli(Procida Capitale Italiana della Cultura) una frazione suggestiva con quattro giri del circuito di Monte di Procida e arrivo sul Lungomare della città partenopea.
 
Il gruppo, forte di 167 unità, è transitato al KM 0 alle 13.42. Non partito il dorsale n. 94 Simon Carr (EF Education-EasyPost)
 
(Agostino Riitano, Direttore di Procida Capitale Italiana della Cultura, e Gaetano Manfredi, Sindaco di Napoli, hanno dato il via alla tappa)
 

Il live della corsa è disponibile all'indirizzo  https://www.giroditalia.it/livehub/

Nella tappa di oggi, la lista dei corridori dotati del dispositivo per il monitoraggio dati in tempo reale di Velon può essere scaricata da questo link.

 
DOWNLOAD
 
 
METEO
Napoli (Partenza): Sereno, 21°C. Vento: moderato W – 11 km/h.
Napoli (17.10 circa, Arrivo): Sereno, 21°C. Vento: moderato W - 14 km/h.


IL PERCORSO
TAPPA 8, NAPOLI-NAPOLI (PROCIDA CAPITALE ITALIANA DELLA CULTURA), 153 KM


Tappa cittadina complessa ed esigente. Partenza con passaggio sulla linea di arrivo che costituisceanche  il km 0. Si sale la collina di Posillipo per raggiungere Bacoli e compiere un anello sulla costa cumana. Raggiunta Bacoli si affrontano 4 giri del circuito del Monte di Procida di 19 km. Il circuito presenta strade con carreggiata ristretta e con continui cambi di direzione e di pendenza. Da segnalare dopo Torregaveta raggiunta Baia lo strappo repentino al 14% che porta a Lago Lucino dove al termine del quarto giro si lascerà il circuito. Rientro attraverso Bacoli e Posillipo attraverso le stesse strade dell’andata con la lunga discesa di via Petrarca a condurre al centro cittadino e agli ultimi chilometri.
 
Ultimi km
Ultimi 3 km perfettamente pianeggianti percorrendo via Dohrn e via Caracciolo verso est per effettuare un giro di boa attorno a una rotatoria all’ultimi km e ripercorrere via Caracciolo fino all’arrivo. Rettilineo d’arrivo di 900 m.

 
 
 
CLASSIFICA GENERALE
1 - Juan Pedro Lopez Perez (Trek-Segafredo)
2 - Lennard Kämna (Bora-Hansgrohe) a 38"
3 - Rein Taaramae (Intermarché-Wanty-Gobert Matériaux) a 58"

 

LE MAGLIE UFFICIALI
Le Maglie di leader del Giro d’Italia sono prodotte con tessuti SITIP e disegnate da CASTELLI.

  • Maglia Rosa, leader della Classifica Generale, sponsorizzata da Enel - Juan Pedro Lopez Perez (Trek-Segafredo)
  • Maglia Ciclamino, leader della Classifica a Punti, dedicata al Made in Italy - Arnaud Démare (Groupama-FDJ)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum - Koen Bouwman (Jumbo-Visma)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Intimissimi Uomo - Juan Pedro Lopez Perez (Trek-Segafredo) - indossata da Mauri Vansevenant (Quick-Step Alpha Vinyl Team)
 
 

 
 
 

COPERTURA TV
I palinsesti del Giro d'Italia sono disponibili a questo link.

 

#Giro
Photo Credits: Alpozzi/D'Alberto/Ferrari/Paolone/LaPresse



 

Communiqué de presse Cofidis


 ;   14303_T08_Napoli_plan.jpg   14303_T08_Napoli_alt.jpg

Video

 ;



Foto
BUONGIORNO dall'8a tappa del Giro d'Italia 105 © Photo Credits: Alpozzi/D'Alberto/Ferrari/Paolone/LaPresse
BUONGIORNO dall'8a tappa del Giro d'Italia 105 © Photo Credits: Alpozzi/D'Alberto/Ferrari/Paolone/LaPresse
BUONGIORNO dall'8a tappa del Giro d'Italia 105 © Photo Credits: Alpozzi/D'Alberto/Ferrari/Paolone/LaPresse
BUONGIORNO dall'8a tappa del Giro d'Italia 105 © Photo Credits: Alpozzi/D'Alberto/Ferrari/Paolone/LaPresse
BUONGIORNO dall'8a tappa del Giro d'Italia 105 © Photo Credits: Alpozzi/D'Alberto/Ferrari/Paolone/LaPresse
BUONGIORNO dall'8a tappa del Giro d'Italia 105 © Photo Credits: Alpozzi/D'Alberto/Ferrari/Paolone/LaPresse
BUONGIORNO dall'8a tappa del Giro d'Italia 105 © Photo Credits: Alpozzi/D'Alberto/Ferrari/Paolone/LaPresse
BUONGIORNO dall'8a tappa del Giro d'Italia 105 © Photo Credits: Alpozzi/D'Alberto/Ferrari/Paolone/LaPresse
BUONGIORNO dall'8a tappa del Giro d'Italia 105 © Photo Credits: Alpozzi/D'Alberto/Ferrari/Paolone/LaPresse
BUONGIORNO dall'8a tappa del Giro d'Italia 105 © Photo Credits: Alpozzi/D'Alberto/Ferrari/Paolone/LaPresse
BUONGIORNO dall'8a tappa del Giro d'Italia 105 © Photo Credits: Alpozzi/D'Alberto/Ferrari/Paolone/LaPresse
BUONGIORNO dall'8a tappa del Giro d'Italia 105 © Photo Credits: Alpozzi/D'Alberto/Ferrari/Paolone/LaPresse
BUONGIORNO dall'8a tappa del Giro d'Italia 105 © Photo Credits: Alpozzi/D'Alberto/Ferrari/Paolone/LaPresse
BUONGIORNO dall'8a tappa del Giro d'Italia 105 © Photo Credits: Alpozzi/D'Alberto/Ferrari/Paolone/LaPresse
BUONGIORNO dall'8a tappa del Giro d'Italia 105 © Photo Credits: Alpozzi/D'Alberto/Ferrari/Paolone/LaPresse
BUONGIORNO dall'8a tappa del Giro d'Italia 105 © Photo Credits: Alpozzi/D'Alberto/Ferrari/Paolone/LaPresse
BUONGIORNO dall'8a tappa del Giro d'Italia 105 © Photo Credits: Alpozzi/D'Alberto/Ferrari/Paolone/LaPresse
THOMAS DE GENDT ha vinto l'8a tappa del GIRO D’ITALIA, JUAN PEDRO LOPEZ ancora in MAGLIA ROSA © Photo Credits: Alpozzi/D'Alberto/Ferrari/Paolone/LaPresse
THOMAS DE GENDT ha vinto l'8a tappa del GIRO D’ITALIA, JUAN PEDRO LOPEZ ancora in MAGLIA ROSA © Photo Credits: Alpozzi/D'Alberto/Ferrari/Paolone/LaPresse
THOMAS DE GENDT ha vinto l'8a tappa del GIRO D’ITALIA, JUAN PEDRO LOPEZ ancora in MAGLIA ROSA © Photo Credits: Alpozzi/D'Alberto/Ferrari/Paolone/LaPresse
THOMAS DE GENDT ha vinto l'8a tappa del GIRO D’ITALIA, JUAN PEDRO LOPEZ ancora in MAGLIA ROSA © Photo Credits: Alpozzi/D'Alberto/Ferrari/Paolone/LaPresse
THOMAS DE GENDT ha vinto l'8a tappa del GIRO D’ITALIA, JUAN PEDRO LOPEZ ancora in MAGLIA ROSA © Photo Credits: Alpozzi/D'Alberto/Ferrari/Paolone/LaPresse
THOMAS DE GENDT ha vinto l'8a tappa del GIRO D’ITALIA, JUAN PEDRO LOPEZ ancora in MAGLIA ROSA © Photo Credits: Alpozzi/D'Alberto/Ferrari/Paolone/LaPresse
THOMAS DE GENDT ha vinto l'8a tappa del GIRO D’ITALIA, JUAN PEDRO LOPEZ ancora in MAGLIA ROSA © Photo Credits: Alpozzi/D'Alberto/Ferrari/Paolone/LaPresse
THOMAS DE GENDT ha vinto l'8a tappa del GIRO D’ITALIA, JUAN PEDRO LOPEZ ancora in MAGLIA ROSA © Photo Credits: Alpozzi/D'Alberto/Ferrari/Paolone/LaPresse
THOMAS DE GENDT ha vinto l'8a tappa del GIRO D’ITALIA, JUAN PEDRO LOPEZ ancora in MAGLIA ROSA © Photo Credits: Alpozzi/D'Alberto/Ferrari/Paolone/LaPresse
THOMAS DE GENDT ha vinto l'8a tappa del GIRO D’ITALIA, JUAN PEDRO LOPEZ ancora in MAGLIA ROSA © Photo Credits: Alpozzi/D'Alberto/Ferrari/Paolone/LaPresse
THOMAS DE GENDT ha vinto l'8a tappa del GIRO D’ITALIA, JUAN PEDRO LOPEZ ancora in MAGLIA ROSA © Photo Credits: Alpozzi/D'Alberto/Ferrari/Paolone/LaPresse
THOMAS DE GENDT ha vinto l'8a tappa del GIRO D’ITALIA, JUAN PEDRO LOPEZ ancora in MAGLIA ROSA © Photo Credits: Alpozzi/D'Alberto/Ferrari/Paolone/LaPresse
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
8a tappa vinta da Thomas De Gendt - Immagini del dopo tappa © Photo Lugeri/BIKENEWS.IT
BUONGIORNO dalla 17a tappa del GIRO D'ITALIA 105 JAN HIRT vince la 16a tappa del GIRO D’ITALIA, RICHARD CARAPAZ [...] Juliette Labous climbs to Vuelta a Burgos Feminas crown after great [...] GIULIO CICCONE vince la 15a tappa del GIRO D’ITALIA, RICHARD [...]