BARDIANI CSF FAIZANÈ: UNA FUGA PER DUE, CON FABIO MAZZUCCO E FRANCESCO ROMANO. 12° GIOVANNI LONARDI IN VOLATA. pubblicato il 14/10/2020
 
Image

14.10.2020

Image

 

BARDIANI CSF FAIZANÈ: UNA FUGA PER DUE, CON FABIO MAZZUCCO E FRANCESCO ROMANO. 12° GIOVANNI LONARDI IN VOLATA.

Nell’undicesima frazione del Giro d’Italia, da Porto S.Elpidio a Rimini sono due gli atleti della Bardiani CSF Faizanè a lanciarsi in fuga. Si tratta di Francesco Romano e del più giovane atleta al via, Fabio Mazzucco. Ripresi dal gruppo a 20km dal traguardo. In volata ci prova Giovanni Lonardi che chiude 12°.

Rimini, 14/10/2020

162km di fuga per due. La Bardiani CSF Faizanè prova un doppio attacco di giornata con Francesco Romano e Fabio Mazzucco inserendosi in una fuga a cinque, che prova a sfidare i treni dei velocisti.

 

LE DICHIARAZIONI.
Fabio Mazzucco: “Sono contento di essermi testato in fuga in quello che comunque per me è il mio primo Giro d’Italia. Come mi hanno anche detto i DS essendo il più giovane in gara devo anzitutto provarmi e crescere al mio primo Grande Giro e andare in fuga era importante anche per questo. Abbiamo fatto alcuni scatti e tentativi, alla prima eravamo in troppi e il gruppo non ci ha lasciato spazio, ma al terzo tentativo siamo riusciti.”


Francesco Romano: “Oggi era difficile che la fuga arrivasse ma era giusto provarci sia per la visibilità che per provarci. Ora testa a domani che sarà una tappa impegnativa con un elevato dislivello altimetrico, sul classico percorso della Nove Colli.”


Nell’arrivo in volata sul traguardo di Rimini, a gruppo compatto, è Giovanni Lonardi a provarci piazzandosi in 12° posizione. Poco dietro di lui Filippo Fiorelli 14° che ha supportato il compagno nelle ultime fasi della volata.

All images can be used for editorial purpose only. Credits Bardiani - CSF - Faizanè & Bettini Photo




 ;

Giro d’Italia Ciclocross a Ladispoli, maglia rosa del rispetto: la [...] Marika Tovo Argento Europeo #EUROMTB20, LA FRANCIA SUL TETTO D’EUROPA GEOGHEGAN HART VINCE la 15a TAPPA del GIRO D'ITALIA, ALMEIDA DIFENDE [...]