Jasper Stuyven ha vinto la 112a Milano-Sanremo pubblicato il 20/03/2021

Jasper Stuyven ha vinto la 112a Milano-Sanremo
Il corridore belga primo sul traguardo di via Roma davanti a Ewan e van Aert

Sanremo, 20 marzo 2021 – Jasper Stuyven (Trek - Segafredo) ha vinto la 112a Milano-Sanremo presented by Eolo, prima Classica Monumento della stagione, davanti a Caleb Ewan (Lotto Soudal) e Wout van Aert (Jumbo-Visma).

RISULTATO FINALE

1 - Jasper Stuyven (Trek - Segafredo)- 299 km in 6h38'06" alla media di 45.064 km/h
2 - Caleb Ewan (Lotto Soudal) s.t. 
3 - Wout van Aert (Jumbo-Visma) s.t.
4 - 
Peter Sagan (Bora - Hansgrohe) s.t.
5 - 
Mathieu van der Poel (Alpecin-Fenix) s.t. 

Jasper Stuyven, subito dopo l'arrivo, ha dichiarato:
 “Non riesco ancora a credere di aver vinto la Milano-Sanremo! All'ultimo km, proprio prima dell'ultima curva, ho provato a recuperare un attimo, poi ho lanciato la mia volata. Dopo la discesa del Poggio avevo visto che c'erano ancora dei velocisti, ho capito che dovevo provare ad anticiparli e così ho fatto. Non è stata una strategia pensata prima della partenza ma piuttosto il mio istinto. È incredibile, non riesco a trovare le parole!"

Seguiranno le dichiarazioni della conferenza stampa e altri materiali.

#MilanoSanremo

PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi 


 
Trek-Segafredo
 
  
Stuyven's gutsy attack steals victory

Jasper Stuyven celebrates over the finish line after winning the 2021 Milan-Sanremo
 
  
 
  
He was an outsider for the win. He quietly waited. And his patience paid off.
 
Jasper Stuyven timed his winning move perfectly, jumping away from a group of favorites and fast finishers at the bottom of the Poggio. The favorites hesitated, eyeing each other out of the race, and Stuyven powered away to the biggest win of his career.
 

“I just knew I had to try, all or nothing. I prefer to do this than gamble for the sprint and finish in 5th or 10th place, so I prefer to go all-in.  Most of the time it’s nothing; sometimes it’s all, and today it was all. It’s incredible. I don’t realize [what I’ve done] yet. I am just incredibly happy,” said Stuyven.

 
One rider managed to bridge to his wheel from the group. When Soren Kragh Andersen (Team DSM) came across, it actually helped Stuyven.
 
“In the last kilometer, I saw Soren was coming so I tried to recover a little bit before the chicane,” explained Stuyven. “That gave me 300 meters to recover a little bit and that was necessary. I was hoping he would pull through, and he did.” 
 
With the group in a full-on, desperate sprint behind him, Stuyven gave everything. “And then I started the sprint,” continued Stuyven. “I had nothing left in the legs, but it was enough.”
 
Yes it was. 
 
Stuyven even had time to throw his arms high, punching the air for the grandest finish line celebration of his career.
 
“To be honest, there were a lot of fast guys in the group at the bottom of the Poggio, and I had the instinct that I know if I can find the gap, it’s my strength that I can have a good finale. They were hesitating and I took a lot of speed in the last part of the downhill from the Poggio, and that was only instinct,” added Stuyven.
 
“I was not going to go to the line with all these fast guys because you never know what you get. I actually said to a friend of mine that I was going to go all-in – all or nothing. There was no one with a teammate and that was also in my advantage. It was nice to find the moment and immediately have the gap and then just empty the legs to the line.”
 
 

Caleb Ewan finishes second at Milan-Sanremo

Lotto Soudal rider Caleb Ewan came close to victory at Milan-Sanremo today after the Australian impressed in the final of the race. The 26-year-old Australian was part of a select group that remained after the ascent of the Poggio. In the tactical final kilometres, it was the Belgian Jasper Stuyven who attacked and just held off the chasing group to win Milan-Sanremo. Caleb Ewan still delivered an impressive sprint, but - just like in 2018 - the Lotto Soudal rider had to settle for second place.

“The first time I finished second in 2018, I thought it was a good result as it was only my second participation in La Primavera. Now, it’s a major disappointment”, begins Caleb Ewan“That second place in 2018 confirmed that I could potentially win the race one day and that is why most years, Milan-Sanremo is a main goal for me. I knew I was coming into the race with good form and this year, I really tried to improve my climbing. I even practiced that attack on the Poggio many times.”

As the peloton charged towards the foot of the Poggio, Ewan was brought in perfect position by Tim Wellens. The Australian was one of the first riders to begin the all-important climb. Even after several attacks, Ewan remained at the very front of the race and was part of a select group that would battle for victory. In the descent, Jasper Stuyven attacked, which caused some hesitation in the chasing group. Kragh Andersen was the only rider to bridge to the Belgian, who managed to just stay ahead of the chasing group. Caleb Ewan still launched a powerful acceleration, but eventually came just a couple of metres short of winning Milan-Sanremo.

Caleb Ewan: “I was in a really good position during most parts of the Poggio and when they went, I was obviously suffering a bit but I still had enough left to follow them and I was actually quite comfortable. Of course, it would have been nice to have one teammate left in the final kilometres.”

“In this situation, it’s always a lottery and you just have to wait and take the risk. I took it and did what I needed to do to win. Jasper was just too far in front and I definitely don’t have any regrets. There was a lot of looking around and in the end, we waited just a little too long. But if I would have gone earlier, I maybe would have faded in the end. Nevertheless, it’s a disappointing result”, concludes Caleb Ewan.

Sports director Mario Aerts was satisfied after Milan-Sanremo“This was a nice collective performance. Caleb was really strong on the Poggio and I am really impressed by his performance. Going into the race, Caleb already said he felt good and he showed a lot of confidence too.”

Philippe Gilbert however, was not satisfied with his performance: “I am very disappointed. I thought I had good legs, but in the end I just didn’t have the energy to play a role in the race. It certainly wasn’t due to a lack of motivation, but I just missed a pair of good legs today. Of course, it wasn’t my best Milan-Sanremo, but it was still nice to have this day in the legs for the races to come.”


Picture: © Photo News

 
Image
Image

20.03.2021

 

BARDIANI CSF FAIZANÈ: 268KM IN FUGA ALLA MILANO-SANREMO. ALESSANDRO TONELLI PER LA TERZA VOLTE CONSECUTIVA ALL’ATTACCO NELLA CLASSICISSIMA.

Non c’è due senza tre. Alessandro Tonelli va all’attacco per la terza volta consecutiva alla Milano-Sanremo. 268 i km percorsi in testa, tra gli ultimi a desistere sulla Cipressa a poco meno di 1 km dalla vetta. Fiorelli e Marengo i migliori del team al traguardo.

Alessandro Tonelli alla Milano-Sanremo ha un appuntamento fisso: la fuga. 268 i km percorsi all’attacco in questa edizione, 265 quelli percorsi nel 2020, 250 nel 2019 sempre vento in faccia e con coraggio. Anche oggi Alessandro Tonelli è stato tra gli ultimi a desistere, quando la corsa si trovava ormai quasi al culmine della Cipressa e la fuga prima composta da 8 atleti era assottigliata ormai a 4 attaccanti. 

Alle sue spalle buona prestazione di Filippo Fiorelli e Umberto Marengobravi a restare a lungo nel gruppo dei migliori. Al termine della Cipressa con il ritmo forsennato imposto dal team Ineos il gruppo si spezza in due tronconi con una trentina di unità al comando, tra loro Filippo Fiorelli. Da dietro tuttavia rinviene un secondo gruppo più numeroso a giocarsi le chance di volata finale.

 

Sul traguardo il migliore del team è Filippo Fiorelli 48°, con lui anche Umberto Marengo 51°, entrambi a 29 secondi dal vincitore di giornata Jasper Stuyven.

 

La classifica finale.

 

La photo-gallery - Credits Bettini Photo

 

 

All images can be used for editorial purpose only. Credits Bardiani - CSF - Faizanè & Bettini Photo

 
 

Buongiorno dalla 112a Milano-Sanremo

È il giorno della Classicissima di Primavera: da Milano a Sanremo, con il traguardo in via Roma, passando per il Colle di Giovo, i Capi, Cipressa e Poggio, con gli ultimi 112 km tutti sulla Riviera Ligure
Per la prima volta prodotta in diretta integrale, dall’host broadcaster RAI, la Milano-Sanremo godrà di una distribuzione televisiva che toccherà oltre 200 Paesi del mondo. Diretta su RAI Sport +HD dalle 9.15 e su RAI 2 dalle 14.00. 
Il live della corsa è disponibile sul nuovo sito https://www.milanosanremo.it/live.

 


DOWNLOAD

Milano, 20 marzo 2021 – Buongiorno dalla Milano-Sanremo presented by Eolo, prima Classica Monumento della stagione, giunta alla sua 112a edizione. I molti campioni al via si sfideranno su un percorso di 299 km che ripropone il tracciato classico eccezion fatta per il passaggio da Passo del Turchino. Grazie alla collaborazione col comune di Sanremo, le istituzioni coinvolte e i commercianti di via Roma, che chiuderanno gli esercizi commerciali dalle 14.30 per evitare assembramenti, la Classicissima potrà concludersi nel suo traguardo storico. 
 

 
Tra i nomi di spicco Wout van Aert, vincitore della passata edizione e secondo in classifica nell’ultima Tirreno-Adriatico Eolo; Mathieu van der Poel, trionfatore delle Strade Bianche Eolo (due frazioni nell’ultima Corsa dei Due Mari) e il campione del mondo Julian Alaphilippe, vincitore della seconda tappa della Tirreno-Adriatico Eolo, che ha già conquistato questa corsa nel 2019. Al via anche i vincitori delle passate edizioni Vincenzo Nibali (2018), Michał Kwiatkowski (2017), Arnaud Demare (2016, Maglia Ciclamino dell’ultimo Giro d’Italia), John Degenkolb (2015) e Alexander Kristoff (2014). Ci saranno anche Maximilian Schachmann, fresco vincitore della Parigi-Nizza, il tre volte campione del mondo Peter Sagan, il Campione del Mondo a cronometro Filippo Ganna, Philippe Gilbert, Greg Van Avermaet, Michael Matthews, Søren Kragh Andersen, Alex Aranburu, Caleb Ewan, Elia Viviani, Sam Bennett, Nacer Bouhanni e il campione italiano ed europeo Giacomo Nizzolo. 

Il gruppo composto da 172 corridori ha attraversato il Km 0 alle ore 9.58. Non partiti i dorsali numero 31 - Mattia Bais (Androni Giocattoli - Sidermec), 65 - Daniel Savini (Bardiani CSF Faizane'), 177 - Connor Swift (Team Arkea - Samsic) 

Urbano Cairo Presidente RCS MediaGroup e Cordiano Dagnoni, Presidente della Federazione Ciclistica Italiana hanno dato il via alla corsa

 
Live 
Segui la corsa live sul sito della Milano-Sanremo presented by Eolo: 
https://www.milanosanremo.it/live/ 

Potete trovare la lista completa dei corridori dotati del dispositivo per il monitoraggio dati in tempo reale di Velon oggi a questo link

Meteo 
Milano (Partenza): Sereno, 5°C. Vento: debole - 5 km/h E. 
Sanremo (17.00 circa - Arrivo): Sereno, 13°C. Vento: moderato - 12km/h ENE. 


 
Il Percorso 
La 112a edizione della Milano-Sanremo presented by Eolo ripropone il percorso classico eccezion fatta per il passaggio da Passo del Turchino che non è percorribile per una frana. Si transiterà quindi dalla salita di Colle di Giovo per poi scendere sull’Aurelia ad Albisola e fare gli ultimi 112 km che da sempre la contraddistinguono con il passaggio sui tre Capi prima di Cipressa e Poggio. 


 

 

Ultimi KM

A 9 km dall’arrivo inizia la salita del Poggio di Sanremo (3.7 km a meno del 4% di media con punte dell’8% nel tratto che precede lo scollinamento). La salita presenta una carreggiata leggermente ristretta e 4 tornanti nei primi 2 km. La discesa è molto impegnativa su strada asfaltata, ristretta in alcuni passaggi, con e un susseguirsi di tornanti e di curve e controcurve fino all’immissione nella statale Aurelia. L’ultima parte della discesa si svolge nell’abitato di Sanremo. Ultimi 2 km percorrono lunghi rettilinei cittadini. Da segnalare a 850 m dall’arrivo una curva a sinistra su rotatoria e ai 750 m dall’arrivo l’ultima curva che immette sulla retta finale di via Roma, tutto su fondo in asfalto.



 

Partenza - Milano
Conosciuta nel mondo per essere la capitale economica d’Italia, Milano non è però soltanto Piazza Affari, tecnologie e industrie.
Considerata una delle capitali europee della moda e conosciuta per il design, la città è un importante “polo fieristico” che nel 2015 ha ospitato uno dei più importanti eventi mondiali, EXPO, all’interno del quale si è svolta, tra le altre cose, la presentazione del Giro d’Italia 2016.
Milano è anche arte e molto c’è da scoprire nella città della Madonnina che vanta una lunga tradizione letteraria, artistica, musicale e scientifica. La sua rete museale è molto ricca: Museo della Pietà Rondanini, MUDEC, Cenacolo Vinciano, Pinacoteca di Brera, Museo Nazionale della Scienza e Tecnologia “Leonardo da Vinci”, Museo del Novecento, Villa Reale, Triennale Design Museum, Museo San Siro.
Milano può anche essere considerata la città di Leonardo da Vinci: l'Ultima Cena, il Codice Atlantico, le chiuse del Naviglio Grande e ancora affreschi, dipinti e moltissimi disegni sono solo alcune delle tracce che l’architetto, ingegnere, inventore, scienziato, artista, ha lasciato nella città durante i suoi venti anni di permanenza. Nella Basilica di Santa Maria delle Grazie si trova una delle più celebri iconografie religiose rinascimentali: l’affresco dell’Ultima Cena, realizzato tra il 1495 e il 1497 da Leonardo su incarico di Ludovico il Moro, allora Duca di Milano.



 

Arrivo - Sanremo
Sanremo è la città dei fiori e della canzone italiana, poiché il suo Teatro Ariston ospita ogni anno il Festival di Sanremo, quest’anno giunto alla sessantottesima edizione.
L’altra grande tradizione sportiva delle città, oltre alla Milano-Sanremo by Vittoria, è fondata sulle quattro ruote, con lo storico Rally di Sanremo. Sanremo è conosciuta in tutto il mondo anche per Corso Fiorito (Sanremoinfiore), la tradizionale sfilata dei carri fioriti, un benvenuto alla primavera fra i profumi e i colori dei fiori che hanno reso celebre l’omonima riviera.
Sanremo resta comunque famosa grazie alla propria posizione, al proprio microclima e alle bellezze paesaggistiche; a tutto ciò si aggiunge un passato glorioso che ha lasciato tracce importanti nel centro storico della cittadina (denominato La Pigna per la forma “ad avvolgimento” delle mura) dove si possono ammirare la Basilica Collegiata Cattedrale di San Siro, il Santuario della Madonna della Costa, l’Eremo di San Michele e la Chiesa di Cristo Salvatore, costruita a fine Ottocento dalla nobiltà russa, oggi uno dei simboli della città, insieme al Casinò che si trova poco distante.
Rilevanti sotto il profilo architettonico anche le molte ville private che si affacciano sul lungomare: Palazzo Bellevue, per molti anni albergo di lusso e dal 1963 sede del Comune; Palazzo Borea d’Olmo, a pochi metri dal Teatro Ariston, uno dei più importanti edifici barocchi della Liguria Occidentale; Villa Ormond, nota per il suo parco, ricco di piante esotiche; Villa Nobel, in stile moresco, ultima residenza di Alfred Nobel e oggi sede di incontri culturali e l’adiacente Villa King, in stile liberty, così come Castello Devachan.

Info Utili Per I Media
La Sala Stampa in arrivo si trova presso il Palafiori, Corso Garibaldi (Sanremo, mt. 500 prima dell'arrivo lato destro), ritiro accrediti sabato 20 marzo dalle 11.00. Vi ricordiamo che non verranno accettate richieste di accredito in loco.

Al seguente link sarà possibile vedere la conferenza stampa post gara della presented by Eolo: https://rcspressconference2021.morescreens.eu/
La conferenza stampa del vincitore avverrà almeno mezz'ora dopo la fine della corsa.

Curiosità 
"Primo, Fausto Coppi, in attesa del secondo classificato, trasmettiamo musica da ballo!": È dal 1907 che la Milano-Sanremo presented by Vittoria fa parte della cultura popolare italiana. L'evento sportivo è indelebilmente legato ad alcuni degli episodi più significativi della storia nazionale contemporanea. Per esempio, l'edizione del 1946 ebbe luogo il giorno successivo l'annuncio della volontà di abdicare da parte del Re Vittorio Emanuele III. 24 ore dopo, Fausto Coppi vinse la 37a edizione della Classicissima a termine di una fuga solitaria di 150km con un vantaggio di 14 minuti sul secondo classificato.
Visto l'ampio distacco tra il vincitore e gli immediati inseguitori, il commentatore radiofonico Nicolò Carosio pronunciò in quella occasione la famosa frase: "Primo, Fausto Coppi, in attesa del secondo classificato, trasmettiamo musica da ballo!". Nella memoria collettiva nazionale, la nascita della Repubblica Italiana è stata spesso associata a quella incredibile impresa del Campionissimo.
 
Record di vittorie: il record di vittorie nella Milano-Sanremo appartiene al belga Eddy Merckx che ne ha vinte ben sette edizioni (1966, 1967, 1969, 1971, 1972, 1975, 1976).
 
Maglia Iridata a braccia alzate: l'ultimo Campione del Mondo in carica a vincere sul traguardo di Sanremo indossando la Maglia Iridata è stato Giuseppe Saronni nel 1983.


Copertura TV
I palinsesti della Milano-Sanremo presented by Eolo sono disponibili a questo 
link.

#MilanoSanremo

PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi 



 ;

Video

 ;

 ;

 ;

 ;

 ;



Foto
Buongiorno dalla 112a Milano-Sanremo © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Buongiorno dalla 112a Milano-Sanremo © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Buongiorno dalla 112a Milano-Sanremo © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Buongiorno dalla 112a Milano-Sanremo © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Buongiorno dalla 112a Milano-Sanremo © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Buongiorno dalla 112a Milano-Sanremo © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Buongiorno dalla 112a Milano-Sanremo © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Buongiorno dalla 112a Milano-Sanremo © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Buongiorno dalla 112a Milano-Sanremo © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Buongiorno dalla 112a Milano-Sanremo © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Buongiorno dalla 112a Milano-Sanremo © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Buongiorno dalla 112a Milano-Sanremo © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Buongiorno dalla 112a Milano-Sanremo © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Buongiorno dalla 112a Milano-Sanremo © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Buongiorno dalla 112a Milano-Sanremo © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Buongiorno dalla 112a Milano-Sanremo © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Buongiorno dalla 112a Milano-Sanremo © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Buongiorno dalla 112a Milano-Sanremo © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Buongiorno dalla 112a Milano-Sanremo © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Buongiorno dalla 112a Milano-Sanremo © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Buongiorno dalla 112a Milano-Sanremo © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Buongiorno dalla 112a Milano-Sanremo © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Stuyven beffa tutti! © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Stuyven beffa tutti! © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Stuyven beffa tutti! © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Stuyven beffa tutti! © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Stuyven beffa tutti! © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Stuyven beffa tutti! © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Stuyven beffa tutti! © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Stuyven beffa tutti! © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Stuyven beffa tutti! © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Stuyven beffa tutti! © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Stuyven beffa tutti! © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Stuyven beffa tutti! © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Stuyven beffa tutti! © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Stuyven beffa tutti! © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Stuyven beffa tutti! © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Stuyven beffa tutti! © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Stuyven beffa tutti! © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
Stuyven beffa tutti! © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi
EGAN BERNAL VINCE la 9a TAPPA del GIRO D’ITALIA ED È LA NUOVA [...] TROFEO LOABIKERS: A MAGNALDI E ARNAUDO LA GRANFONDO EL DIABLO VICTOR LAFAY VINCE l'8a TAPPA del GIRO D’ITALIA - ATTILA VALTER [...] BIS allo SPRINT di CALEB EWAN nella 7a tappa del GIRO D'ITALIA - [...]