Il Cycling Team Friuli guarda al 2020 pubblicato il 11/10/2019
 

Il Cycling Team Friuli guarda al 2020

Ufficializzati i primi innesti in vista della prossima stagione che vedrà il team bianconero rafforzarsi ulteriormente per continuare ad essere protagonista in campo internazionale



Udine, 11 ottobre 2019 - I riflettori sullo straordinario 2019 del Cycling Team Friuli si devono ancora spegnere ma la formazione bianco-nera sta già programmando il proprio 2020. Dopo la promozione tra i professionisti di Nicola Venchiarutti e Mattia Bais, gli uomini del presidente Roberto Bressan sono tornati a guardare al settore giovanile per selezionare i migliori talenti del vivaio nazionale da promuovere nella categoria Uci Continental.

Per questo motivo, in vista della prossima stagione, si sono accasati ad Udine sotto la direzione dello staff tecnico coordinato da Renzo Boscolo i promettenti juniores trevigiani Riccardo Carretta ed Elia Alessio e il braidese Pietro Aimonetto, anch'egli proveniente dalla categoria juniores.

"Questi primi tre rinforzi arrivano in continuità con la nostra policy che mira a creare progetti finalizzati a scoprire e valorizzare nuovi talenti. Il livello di questi tre giovani atleti è già ottimo ma, nonostante questo, attraverso l'analisi delle loro caratteristiche abbiamo notato che hanno ancora dei buoni margini di crescita. Si tratta di un buon segnale perchè significa che all'interno delle rispettive formazioni giovanili hanno potuto maturare fino ad oggi in maniera progressiva" ha sottolineato il dott. Andrea Fusaz, direttore sportivo e responsabile del CTFLab"Dopo l'ottima stagione appena affrontata e i passaggi al professionismo di Venchiarutti e Bais, sentivamo il bisogno di rilanciare con delle nuove sfide e questi tre ragazzi presentavano i profili giusti che stavamo cercando. Inutile dire che riponiamo in loro delle grandi aspettative anche se insieme programmeremo ogni attività per consentire loro di crescere ancora in maniera graduale".

Riccardo Carretta ed Elia Alessio provengono entrambi dall'Uc Giorgione: il primo è un atleta completo, dotato di un ottimo passo a cronometro, si è aggiudicato la cronometro di Ospitaletto (Bs) e il classico traguardo del Circuito delle Conche mettendosi in luce anche su altri importanti palcoscenici dove ha raccolto numerosi piazzamenti.

Elia Alessio invece è uno scalatore di razza, pur non essendo andato a segno nell'ultima stagione vanta piazzamenti di assoluto prestigio come i tre secondi posti centrati nell'internazionale Trofeo Buffoni, al Campionato Veneto e nella classica di Caselle di Altivole.

Pietro Aimonetto, passista-scalatore, cuneese doc, proviene dal Team Bike Tartaggia: nella prima parte di stagione ha conquistato due successi, ad Offida (Ap) e Massa (Ms) a cui si sono sommati diversi piazzamenti raccolti sino a che non è stato costretto a fermarsi a causa di una brutta caduta in gara. In questi mesi ha recuperato appieno dall'incidente ed è pronto per iniziare la propria nuova avventura con la maglia del Cycling Team Friuli. 

 

 

In allegato: foto
Photo: Riccardo Scanferla - www.photors.it




 ;

VAN DER POEL CAMPIONE EUROPEO DI CICLOCROSS PER LA TERZA VOLTA. [...] Giro d’Italia Ciclocross, a Osoppo il battesimo del fango ed è [...] PRESENTAZIONE 103° GIRO D’ITALIA: DICHIARAZIONI, VIDEO E FOTO [...] DA BUDAPEST A MILANO, ECCO IL 103° GIRO D'ITALIA - LE MAPPE DEL GIRO [...]