Il CPA punta a una comunicazione sempre più efficace pubblicato il 08/05/2019

Il CPA punta a una comunicazione sempre più efficace

for the photo free use allowed with mandatory credit ©CPAcycling
 
Al Giro d’Italia prenderà il via ufficialmente il nuovo sistema di comunicazione studiato dall’Associazione Internazionale dei Corridori. Grazie a un gruppo dedicato su Telegram, a cui hanno accesso tutti i partecipanti alla corsa rosa, il delegato CPA potrò confrontarsi all’istante con i “girini” e ricevere da loro eventuali segnalazioni per poter prendere decisioni condivise e in tempi rapidi.

Questo metodo di messaggistica, messo a punto nelle corse che hanno preceduto il primo dei tre grandi giri di tre settimane e che verrà riproposto in tutte le gare World Tour della stagione, permetterà al gruppo di essere costantemente aggiornato grazie alla condivisione di messaggi testuali, file audio e video tra tutti i presenti alla corsa.

Gianni Bugno, presidente del CPA, al riguardo spiega: «Quest’iniziativa si inserisce bene nel nostro piano sicurezza, il cui obiettivo è prevenire al massimo gli eventuali problemi che si possono incontrare durante una corsa e fare in modo di evitarli per le edizioni successive. I corridori si stanno dimostrando molto ricettivi, speriamo che anche gli organizzatori e l’UCI siano propositivi e capiscano che le nostre segnalazioni mirano alla tutela degli atleti e del ciclismo a 360°. Ci auguriamo che tutte le componenti in gioco apprezzino il nostro sforzo e quindi ci stiano ad ascoltare, lavorando insieme potremo offrire al pubblico un bellissimo spettacolo, in cui la sicurezza deve avere il primo posto. Credo molto nel lavoro di squadra».

A giugno il CPA parteciperà all’incontro della Commissione Sicurezza UCI portando alla luce i risultati dei report raccolti grazie alle puntuali segnalazioni dei delegati CPA e dei corridori protagonisti delle corse di quest’anno. 


 

The CPA aims at an even more effective communication
 


The new communication system designed by the International Association of Riders will officially start at this year’s Giro d’Italia. Thanks to a dedicated group on Telegram, to which all the participants in the pink race have access, the CPA delegate will be able to instantly talk to the riders and receive immediate feedbacks from them in order to be able to take shared decisions quickly.

This method of messaging, developed in the races prior of the first of the three grand tours and which will be repeated in all the World Tour races of the season, will allow the group to be constantly updated thanks to the sharing of text messages, audio and video files among all those present at the race.

Gianni Bugno, president of the CPA, explains in this regard: «This initiative fits well into our safety plan, whose objective is to prevent as much as possible any problems that may be encountered during a race and to avoid them for the upcoming editions. The riders are proving to be very receptive and we hope that also the organizers and the UCI will be enough proactive and understand that our recommendations are aimed at protecting the athletes and professional cycling. We hope that all the partecipants in the game appreciate our effort and will listen to us. By working together we can offer a great show, in which safety for the riders must be in first place. I believe in teamwork».

In June, the CPA will participate at the UCI’s Technical and Regulation Working Group and will show the results of the reports collected by the CPA delegates and the riders who took part in this year's races.

Le CPA vise une communication encore plus efficace

Le nouveau système de communication conçu par l’Association internationale des coureurs débutera officiellement cette année au Giro d’Italia. Grâce à un groupe dédié sur Telegram, auquel tous les participants de la course rose ont accès, le délégué du CPA sera en mesure de parler instantanément aux coureurs et d’obtenir un retour immédiat de leur part afin de pouvoir prendre rapidement des décisions partagées.

Cette méthode de messagerie, développée dans les courses qui ont précédé le premier des trois Grands Tours et qui sera utilisé dans toutes les courses World Tour de la saison, permettra au groupe d’être constamment mis à jour grâce au partage de messages texte, audio et vidéo parmi toutes les athlètes participants à la course.

Gianni Bugno, président du CPA, explique à ce propos: « Cette initiative s'inscrit parfaitement dans notre plan de sécurité, dont l'objectif est de prévenir autant que possible les problèmes pouvant être rencontrés pendant une course et de les éviter pour les prochaines éditions. Les coureurs se révèlent très réceptifs et nous espérons que les organisateurs et l’UCI seront également suffisamment proactifs et comprendront que nos recommandations visent à protéger les athlètes et le cyclisme professionnel. Nous espérons que toutes les parties impliquées apprécieront nos efforts et nous écouterons. En travaillant ensemble, nous pourrons offrir au public un beau spectacle dans lequel la sécurité devra toujours passer en premier. Je crois vraiment au travail d'équipe».

En juin, le CPA participera au groupe de travail technique et réglementaire de l’UCI et présentera les résultats des rapports des délégués du CPA et des coureurs participant aux courses de cette année.

Il CPA punta a una comunicazione sempre più efficace

Al Giro d’Italia prenderà il via ufficialmente il nuovo sistema di comunicazionestudiato dall’Associazione Internazionale dei Corridori. Grazie a un gruppo dedicato su Telegram, a cui hanno accesso tutti i partecipanti alla corsa rosa, il delegato CPA potrò confrontarsi all’istante con i “girini” e ricevere da loro eventuali segnalazioni per poter prendere decisioni condivise e in tempi rapidi.

Questo metodo di messaggistica, messo a punto nelle corse che hanno preceduto il primo dei tre grandi giri di tre settimane e che verrà riproposto in tutte le gare World Tour della stagione, permetterà al gruppo di essere costantemente aggiornato grazie alla condivisione di messaggi testuali, file audio e video tra tutti i presenti alla corsa.

Gianni Bugno, presidente del CPA, al riguardo spiega: «Quest’iniziativa si inserisce bene nel nostro piano sicurezza, il cui obiettivo è prevenire al massimo gli eventuali problemi che si possono incontrare durante una corsa e fare in modo di evitarli per le edizioni successive. I corridori si stanno dimostrando molto ricettivi, speriamo che anche gli organizzatori e l’UCI siano propositivi e capiscano che le nostre segnalazioni mirano alla tutela degli atleti e del ciclismo a 360°. Ci auguriamo che tutte le componenti in gioco apprezzino il nostro sforzo e quindi ci stiano ad ascoltare, lavorando insieme potremo offrire al pubblico un bellissimo spettacolo, in cui la sicurezza deve avere il primo posto. Credo molto nel lavoro di squadra».

A giugno il CPA parteciperà all’incontro della Commissione Sicurezza UCI portando alla luce i risultati dei report raccolti grazie alle puntuali segnalazioni dei delegati CPA e dei corridori protagonisti delle corse di quest’anno. 
 
 
 
 
VAI ALLA TAPPA



















 
 



 ;

LA CRONO RICCIONE-SAN MARINO E' NEL SEGNO DI ROGLIC, LA ROSA ANCORA [...] A PESARO EWAN BATTE VIVIANI ED ACKERMANN, VALERIO CONTI IN MAGLIA ROSA 4 GIORNI DI DUNKERQUE, TEUNISSEN VINCE LA 5a TAPPA E RAFFORZA IL [...] E' PELLO BILBAO L'AQUILA della 7a TAPPA del GIRO D’ITALIA, CONTI [...]