GIRO D'ITALIA 102

11 maggio - 2 giugno 2019

Tappa 16 – Lovere-Ponte di Legno 194 km - dislivello 4.800 m Secondo tappone alpino che presenta 194 km e oltre 4.800 m di dislivello. Si parte in salita da Lovere a Rovetta e quindi si scalano i Passi della Presolana e della Croce di Salven. Quest’ultima immette in Val Camonica.    Da li la corsa affronta l'inedita salita di Cevo e, dopo la risalita fino a Edolo, la corsa svolta verso l'Aprica, secondo colle di terza categoria di giornata. Discesa in Valtellina fino a Mazzo, da dove si scala il Passo del Mortirolo dal versante classico con pendenze fino al 18%. Dopo la discesa su Monno la corsa deve risalire gli ultimi 15 km con pendenze medie blande (3-4%) fino all’arrivo. Ultimi km Ultimi chilometri nell’abitato di Ponte di Legno con diverse curve ad angolo retto con strada ristretta che [...]

Continua »
13a tappa

PINEROLO - CERESOLE REALE (Lago Serrù) tappa in linea 188 Km - VINCE ZAKARIN, POLANC mantiene la MAGLIA ROSA
Download:   altimetria  -  planimetria  -
data: 24/05/2019 - partenza: PINEROLO - arrivo: CERESOLE REALE (Lago Serrù) - lunghezza: 188 km - dislivello: 4500 m

immagine di questa mattina scattata dall'arrivo della 13a tappa posto a Lago Serrù















PINEROLO - CERESOLO REALE (LAGO SERRU')
NE VEDREMO DELLE BELLE !
Pinerolo (To), 24 maggio 2019 - Oggi abbiamo la tappa forse più importante,  quella che dirà chi proprio il Giro non lo potrà più vincere,  perché con tre salite così lunghe e come l’affrontranno alla garibaldina i 159 reduci della corsa rosa, se ne vedranno delle belle!
Intanto ieri a Pinerolo dei 160 che hanno terminato la 12a tappa, Jakub Mareczko, che era il detentore della "maglia nera" dell’ultimo della classifica generale, ha superato se stesso giungendo all’arrivo fuori tempo massimo. 
Da qui,  da Pinerolo con i 14,8km del Colle del Lys al 6,4 di pendenza media (max 12%), i 9,4km di Plan del Lupo media 8,7% (max 14%) e l’arrivo a Lago  Serrù, 20,3km finali al 5,9% con una punta al 14%, possiamo intravedere all’orizzonte che queste tre salite, scalate in totali 196 km, quanti ne conta la 13a tappa del Giro d’Italia Pinerolo-Ceresole Reale (Lago Serrù), faranno male a chi non ha azzeccato la giusta preparazione alla centoduesima edizione della corsa più dura al mondo nel paese più bello del mondo, l’Italia.
Scopriremo anche in cima ai 2247 metri di Lago Serrù, chi si eleverà ad eroe del ciclismo, magari con un attacco partito da lontano per scrivere 
con le sue gambe nell’asfalto piemontese, un altro capitolo nella storia del ciclismo e del Giro d’Italia!
 


Giro d'Italia 13a tappa Pinerolo-Ceresolo Reala (Lago Serrù)
Redazione BIKENEWS.IT
  • Zakarin l'artista vince la tappa del riscatto e si pone in terza posizione nella generale, dopo lo sloveno Polanc che mantiene la maglia rosa.
  • Mikel Landa come ieri attacca in salita, per riabilitare la sua classifica concludendo ottimo secondo dopo NieveOra il Basco della Movistar è 8° a 5'08" dalla maglia rosa.
  • Affonda Yates, l'australiano conclude 17° a 5 minuti da Zakarin.
  • Sfortuna per Angel Lopez che per un salto di catena, perde il treno di Nibali e Roglic e termina dopo 1'23" dai due principali contendenti alla vittoria il 2 giugno all'Arena di Verona.
  • A proposito di Nibali e Roglic: i due si stanno ancora studiando, senza attacchi, se si esclude una progressione nel finale del capitano della Jumbo-Visma, in un tratto dove la salita era meno intensa; gesto non digerito dallo Squalo che all'arrivo non ha risposto al saluto dello sloveno.
Complimenti quindi a Zakarain, alla splendida azione di Landa ed anche al giovane vincitore del Giro d'Italia Under 23 nel 2017 Sivakov che un mese fa ha anche fatto sua la classifica generale al Tour of The Alps; il russo del Team INEOS ha chiuso nono, solo 37" dalla coppia Nibali-Roglic.
Non splende ancora in questo Giro la stella di Formolo, l'alfiere della BORA oggi nella fuga, dopo la brutta giornata di ieri, ha concluso comunque in decima posizione.
 


 

ZAKARIN HA VINTO la 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA
POLANC ANCORA IN MAGLIA ROSA

Il corridore russo ha vinto davanti a Nieve e Landa.


Ceresole Reale, 24 maggio 2019 – Il corridore russo Ilnur Zakarin (Team Katusha Alpecin) ha vinto la tredicesima tappa del centoduesimo Giro d'Italia, da Pinerolo a Ceresole Reale (Lago Serrù) di 196 km. Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Mikel Nieve Iturralde (Mitchelton - Scott) e Mikel Landa Meana (Movistar Team). Vincenzo Nibali (Bahrain - Merida) e Primoz Roglic (Team Jumbo - Visma) sono arrivati insieme a 2'57" dal vincitore, Simon Yates (Mitchelton - Scott) a 5'.

Jan Polanc (UAE Team Emirates) ha tagliato il traguardo a 4'39" e ha conservato la Maglia Rosa.

RISULTATO FINALE
1 - Ilnur Zakarin (Team Katusha Alpecin) - 196 km in 5h34’40””, media 35,139km/h km/h
2 - Mikel Nieve Iturralde (Mitchelton - Scott) a 35"
3 - Mikel Landa Meana (Movistar Team) a 1'20"

MAGLIE

  • Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel - Jan Polanc (UAE Team Emirates)
  • Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo - Arnaud Demare (Groupama - FDJ)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum - Giulio Ciccone (Trek - Segafredo)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin - Pavel Sivakov (Team INEOS)

CLASSIFICA GENERALE
1 - Jan Polanc (UAE Team Emirates)
2 - Primoz Roglic (Team Jumbo - Visma) a 2'25"
3 - Ilnur Zakarin (Team Katusha Alpecin) a 2'56"

Il vincitore di tappa Ilnur Zakarin, subito dopo l'arrivo, ha dichiarato: "Sono molto contento di questa vittoria. Non ho seguito una strategia precisa, i miei due attacchi non erano pianificati. Sono venuto al Giro d'Italia per puntare alla top 5 della Generale e spero di riuscirci".

La Maglia Rosa Jan Polanc  ha dichiarato: "È stata dura, sono andato del mio passo e sono felice di essere riuscito a difendere la Maglia ma devo ringraziare la squadra che ha lavorato sodo tutto il girono. Domani vedremo come andrà".

Seguiranno le dichiarazioni della conferenza stampa e altri materiali.

#Giro

Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi 

 

JAN POLANC mantiene la maglia rosa al termine della 13a tappa del Giro d'Italia Pinerolo-Ceresole Reale (Lago Serrù)
Redazione BIKENEWS.IT

Polanc
"Sono molto felice oggi. Sapevo che sarebbe stata una tappa molto dura. Dopo il grande sforzo di ieri mi sono sentito molto stanco nella prima parte della tappa, ma alla fine tutti stavano soffrendo. Ho comunque continuato a lottare e sono riuscito a difendere la maglia Rosa."

English version 
" I'm really happy with today. I knew it was going to be a really hard stage. After the big effort yesterday I felt really tired for the first part of the stage but by the end everyone was suffering. I kept pushing and I was able to defend the pink jersey."
 

ZAKARIN, GRAN PARADISO. POLANC SOFFRE MA DIFENDE LA ROSA
Il russo rimane con Nieve, secondo, negli ultimi km della salita finale e si impone in solitaria sul traguardo di Ceresole Reale (Lago Serrù) posto all’interno del Parco Nazionale Gran Paradiso. La corsa è stata caratterizzata da una fuga da lontano con anche Mollema (ora quarto in Generale) e Ciccone, nuova Maglia Azzurra. Landa attacca nel gruppo dei migliori sull’ultima salita, guadagnando sui rivali. Polanc soffre ma difende la Rosa. Sivakov nuova Maglia Bianca.


Ceresole Reale, 24 maggio 2019 – Ilnur Zakarin (Team Katusha-Alpecin) ha conquistato un successo in solitaria a Ceresole Reale nel Parco Nazionale Gran Paradiso.

Il russo che faceva parte della fuga di giornata ha attaccato a 5 km dalla fine per poi staccare Mikel Nieve (Mitchelton-Scott) ai -2. Mikel Landa (Movistar Team) ha completato il podio, dopo essere uscito con un attacco dal gruppo dei favoriti sull'ultima salita.

Primoz Roglic (Team Jumbo-Visma) è arrivato insieme a Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida) a 2'57" ed è rimasto secondo in Classifica Generale, dietro a Jan Polanc (UAE Team Emirates) che ha difeso la Maglia Rosa, mentre Zakarin è adesso terzo. 

Simon Yates (Mitchelton - Scott) ha chiuso a 5' dal vincitore.


LE PILLOLE STATISTICHE

  • Seconda vittoria in carriera al Giro d'Italia per Ilnur Zakarin dopo la tappa numero 11 a Imola nel 2015. Ha vinto anche una tappa di montagna al Tour de France a Finhaut-Emosson, con il traguardo posto in prossimità di una diga proprio come il Lago Serrù a Ceresole Reale. È la sua settima top 3 in una tappa del Giro, tre secondi posti nel 2017 e due terzi posti nel 2016.
  • È il 27esimo successo di tappa al Giro per i corridori russi, una vittoria in meno di Paesi Bassi, Regno Unito e Colombia. Altri tre russi hanno conquistato tappe di montagna al Giro: Egveni Berzin (Campitello Matese nel 1994), Pavel Tonkov (4 vittorie) e Denis Menchov (Alpe di Siusi nel 2009).
  • Settima Maglia Rosa per gli sloveni al Giro 2019 (Roglic e Polanc), una in più degli italiani (Conti).

DOWNLOAD

DATI MONITORATI OGGI
I dati forniti da Velon raccontano la tappa attraverso dati dispositivi per il monitoraggio in tempo reale. 
I dati sono disponibili a questo link.

RISULTATO FINALE
1 - Ilnur Zakarin (Team Katusha Alpecin) - 196 km in 5h34’40””, media 35,139km/h km/h
2 - Mikel Nieve Iturralde (Mitchelton - Scott) a 35"
3 - Mikel Landa Meana (Movistar Team) a 1'20"

MAGLIE

  • Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel - Jan Polanc (UAE Team Emirates)
  • Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo - Arnaud Demare (Groupama - FDJ)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum - Giulio Ciccone (Trek - Segafredo)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin - Pavel Sivakov (Team INEOS)

CLASSIFICA GENERALE
1 - Jan Polanc (UAE Team Emirates)
2 - Primoz Roglic (Team Jumbo - Visma) a 2'25"
3 - Ilnur Zakarin (Team Katusha Alpecin) a 2'56"

4 - Bauke Mollema (Trek - Segafredo) a 3'06"
5 - Vincenzo Nibali (Bahrain - Merida) a 4'09
6 - Richard Carapaz (Movistar Team) a 4'22
7 - Rafal Majka (Bora - Hansgrohe) a 4'28
8 - Mikel Landa Meana (Movistar Team) a 5'08
9 - Pavel Sivakov (Team INEOS) a 7'13
10 - Miguel Angel Lopez (Astana Pro Team) a 7'48"

CONFERENZA STAMPA
Il vincitore di tappa Ilnur Zakarin ha dichiarato:
 “Non avevo un piano preciso per provare a vincere questa tappa. Sono andato in fuga con l'obiettivo di recuperare un po' di tempo per la Classifica GeneraleQuesto successo è un po' una sorpresa. Ho affrontato l'ultima salita con tutta l'energia che mi era rimasta. Sono contento della mia prova e di aver conquistato questa frazione. Roglic va davvero forte; per me è il favorito numero uno. Comunque proverò nei prossimi giorni a prendere la Maglia”.

La Maglia Rosa Jan Polanc ha dichiarato: “Sapevo che non sarei stato in grado di tenere le ruote dei migliori  fino al traguardo. Mi aspettavo una tappa difficile ma non così dura come si è poi rivelata. Sono felice di essere riuscito a mantenere il comando della Generale per un altro giorno. Non credo che potrò tenere la Maglia Rosa fino a Verona ma vedremo giorno dopo giorno. Già domani ci aspetta una tappa senza un metro di pianura”.

LA TAPPA DI DOMANI
Tappa 14 – Saint-Vincent-Courmayeur (Skyway Monte Bianco) 131 km - dislivello 4.000 m
Tappone alpino corto e molto intenso. Su 131 km di tappa solo 14 km (attorno Aosta) sono pianeggianti, il resto è o in salita o in discesa. Si scala il GPM di Verrayes, in seguito si attraversa Aosta e quindi si scalano in sequenza Verrogne (15 km salita e 15 km discesa), appena dopo la salita di Combes fino al bivio per Arvier (Truc d’Arbe), poi si sale a Morgex per strade a mezza costa e panoramiche per scalare il Colle San Carlo la cui picchiata porta a La Thuile e Pré-Saint-Didier dove attraverso la strada vecchia si arriva a Courmayeur.


Ultimi km
Ultimi 8 km in salita con i primi 3 attorno al 6% seguiti dai successivi 5 km tra il 2 e il 3% fino all’arrivo. Da segnalare una doppia curva stretta a destra che immette nel rettilineo che costituisce sostanzialmente l’ultimo km. Rettilineo finale (dopo una semicurva) di 100 m, fondo in asfalto, carreggiata di 6 m.


COPERTURA TV
I palinsesti della Tappa 14 del Giro d'Italia 
sono disponibili a questo link.

#Giro

Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi 


 
 
 

 

Il corridore sloveno difende le insegne del primato e porta a sette i giorni di fila in Rosa per la UAE Team Emirates

 Giro d’Italia - Friday 24 May, 2019

 

 
 

 

 

Jan Polanc chiude al quindicesimo posto la tappa numero 13, con partenza da Pinerolo e arrivo a Ceresole Reale (Lago Serrù) dopo 196 chilometri, vinta dal russo Ilnur Zakarin(Katusha Alpecin). 
 
Una frazione molto difficile, la prima di alta montagna con arrivo in salita, che ha visto il gruppo frazionato in 3 diversi tronconi appena dopo 30 chilometri di corsa. 
 
Polanc, supportato alla perfezione da Conti e compagni, è sempre rimasto col gruppo dei principali contendenti alla Rosa fino ai meno 20 dal traguardo quando, su un tratto al 14% di pendenza, sono iniziati gli scatti. Il corridore sloveno perde anche Conti e inizia la sua personale cavalcata contro il tempo per mantenere la maglia del primato. 
 
“Sono molto felice oggi” dice Polanc“Sapevo che sarebbe stata una tappa molto dura. Dopo il grande sforzo di ieri mi sono sentito molto stanco nella prima parte della tappa, ma alla fine tutti stavano soffrendo. Ho comunque continuato a lottare e sono riuscito a difendere la maglia Rosa”.
 
In Classifica generale Roglic guadagna tempo e rimane al secondo posto. Il vincitore di giornata Zakarin sale in terza posizione. 
 
Domani quattordicesima tappa, da Saint Vincent a Courmayeur (Skyway Monte Bianco), di 131 km. Quattro salite classificate e gli ultimi 8 chilometri in ascesa, con i primi 3 attorno al 6%, seguiti dai successivi 5 con una pendenza che varia dal 2 al 3% fino all’arrivo.  
 
Ordine d’arrivo tappa numero 13
1 Ilnur Zakarin (Rus) Katusha Alpecin 5:34:40
2 Mikel Nieve (Spa) Mitchelton Scott +35”
3 Mikel Landa (Spa) Movistar  +1:20”
15 Jan Polanc (Slo) UAE Team Emirates +4:39”
 
Classifica generale dopo 13 tappe
1 Jan Polanc (Slo) UAE Team Emirates 54:28:59
2 Primoz Roglic (Slo) Jumbo Visma +2:25”
3 Ilnur Zakarin (Rus) Katusha Alpecin +2:56”

 
 
 
 
 
 

BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA
Il primo grande arrivo in salita di una tappa in linea, la frazione odierna porterà il gruppo da Pinerolo ai 2247 metri di Ceresole Reale (Lago Serrù).


Pinerolo, 24 maggio 2019 – Buongiorno dalla tredicesima tappa del centoduesimo Giro d'Italia, in programma dall'11 maggio al 2 giugno e organizzato da RCS Sport/La Gazzetta dello Sport, la Pinerolo-Ceresole Reale (Lago Serrù) di 196 km. Il primo arrivo in salita di questo Giro d'Italia in una tappa in linea, si sale fino ai 2247 metri.

La corsa ha passato il km 0 alle ore 11:39 con il gruppo forte di 156 corridori. Non partiti i dorsali numero 85 - James Knox (Deceuninck - Quick-Step), 126 - Roger Kluge (Lotto Soudal) e 156 - Giacomo Nizzolo (Team Dimension Data).

Nella tappa di oggi, la lista dei corridori dotati del dispositivo per il monitoraggio dati in tempo reale di Velon 
può essere scaricata da questo link.

METEO
Pinerolo (Partenza): Nuvoloso, 19°C. Vento: debole E – 8 km/h.
Ceresole Reale (Lago Serrù - 17:15 - Arrivo): Variabile, 7°C. Vento: debole N – 6 km/h.

DOWNLOAD

PUNTI E ABBUONI IN PALIO
Durante la tappa ci saranno 13 secondi di abbuono massimo in palio per la classifica generale, 3 al traguardo volante e 10 sul traguardo finale per il primo classificato. Vi sono inoltre 47 punti in palio per la classifica della Maglia Ciclamino (classifica a punti - 338 punti rimasti) e 98 punti per la Maglia Azzurra di miglior scalatore (549 punti rimasti).

MAGLIE

  • Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel - Jan Polanc (UAE Team Emirates)
  • Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo - Arnaud Demare (Groupama - FDJ)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum - Gianluca Brambilla (Trek - Segafredo)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin - Hugh John Carthy (EF Education First)

CLASSIFICA GENERALE
1 - Jan Polanc (UAE Team Emirates)
2 - Primoz Roglic (Team Jumbo - Visma) a 4'07"
3 - Valerio Conti (UAE Team Emirates) a 4'51"


PERCORSO
Tappa 13 – Pinerolo-Ceresole Reale (Lago Serrù) 196 km - dislivello 4.500 m
Arrivo in salita sopra i 2.000 m. La tappa si snoda interamente in provincia di Torino aggirando da nord il capoluogo Piemontese e scalando dapprima il Colle del Lys dal suo versante più difficile con lunghi tratti tra il 9 e il 10%. In seguito, attraversato il Canavese Occidentale, la corsa scala la salita inedita di Pian del Lupo (strada del Santuario di Santa Elisabetta), dura e articolata sia a salire che a scendere con pendenze per lunghi tratti in doppia cifra.

Al termine della discesa su Pont Canavese inizia la salita finale che tra falsopiano e salita vera e propria misura oltre 44 km. Dopo Noasca la salita vera con le pendenze maggiori nella prima parte dove si percorre la strada vecchia riasfaltata per le biciclette, che evita la lunga galleria di 3.650 m. Giunti nell’abitato di Ceresole la strada spiana accanto al lago artificiale per riprendere a salire per gli ultimi 10 km.

Ultimi km
Ultimi 8 km in salita con i primi 3 attorno al 6% seguiti dai successivi 5 km tra il 2 e il 3% fino all’arrivo. Da segnalare una doppia curva stretta a destra che immette nel rettilineo che costituisce sostanzialmente l’ultimo km. Rettilineo finale (dopo una semicurva) di 100 m, fondo in asfalto, carreggiata di 6 m.

IL PARCO NAZIONALE GRAN PARADISO
La tappa di oggi attraverserà alcuni comuni del Parco Nazionale Gran Paradiso (Locana, Noasca e Ceresole Reale) per concludersi al Lago del Serrù. Il Parco Nazionale Gran Paradiso è stato istituito nel 1922 e copre una superficie di 70.000 ettari tra Piemonte e Valle d’Aosta. La fama dell’area protetta è fortemente legata all’animale simbolo del Parco stesso, lo Stambecco alpino, dato che proprio l’istituzione dell’area ha consentito di salvare la specie dall’estinzione. Dei 196 km previsti dalla tappa, gli ultimi 9 (tratto da località Villa a Lago Serrù) rientrano all'interno del Parco, un’area particolarmente sensibile dal punto di vista naturalistico e per la quale sono state previste speciali misure di attenzione per tutelare gli ambienti e la fauna presenti. 
Ulteriori informazioni a questo link.

COPERTURA TV
I palinsesti della Tappa 13 del Giro d'Italia 
sono disponibili a questo link.

#Giro

Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi 


 
 


  348_30_G19_T13_CeresoleReale_alt.jpg   348_30_G19_T13_CeresoleReale_plan.jpg   348_30_G19_T13_S03_Ceresole Reale_3D.jpg   348_30_G19_T13_S02_PiandelLupo_SAL.jpg   348_30_G19_T13_S03_Ceresole_SAL.jpg   348_30_cronaca 13a T GIRO102.jpg   348_30_prof zakarin 13 t guiro17.jpg   348_30_ORD ARRIVO 12A T GIRO102.jpg   348_30_CKASS GENERALE 13a tappa GIRO102.jpg
Video

 ;

 ;

 ;

 ;

 ;



Foto
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO dalla 13a TAPPA del GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi


Articoli correlati

 ZAR ILNUR ZAKARIN ha vinto la 13a TAPPA del GIRO D'ITALIA, JAN POLANC difende la MAGLIA ROSA
 Polanc rimane in maglia Rosa

« indietro