GIRO D’ITALIA 101: INSEGUENDO IL SOGNO ROSA

4/5/2018 - 27/5/20\8

GIRO101 dal 4 al 27 maggio 2018 da Israele a Roma per un Amore Infinito di Sport e fratellanza 3562,9 Km totali 169,7 Km media per tappa 2 Crono Individuali 7 tappe per velocisti 6 tappe di media difficoltà  6 tappe di alta difficoltà   GIRO D’ITALIA 2018: DA ISRAELE A ROMA PER UNA STORICA EDIZIONE CHRIS FROOME ANNUNCIA LA SUA PARTECIPAZIONE Per la prima volta la partenza di un grande giro verrà data fuori dall’Europa, da Israele, con tre frazioni, la prima delle quali sarà dedicata a Bartali, nel ricordo del grande “Ginettaccio”, Giusto tra le Nazioni. Rientro in Italia, in Sicilia, dove si disputeranno tre tappe e il primo arrivo in salita sull’Etna con finale inedito all’Osservatorio [...]

Continua »
3a tappa

Bis di Viviani nella 3a tappa, Dennis in Rosa - domenica 6 maggio - Be'er Sheva-Eilat 229 Km
Download:   altimetria  -  planimetria  -
data: 06/05/2018 - partenza: Be'er Sheva - arrivo: Eilat - lunghezza: 229 km - dislivello:  m




 

3a TAPPA - Domenica 6 maggio in linea Be'er Sheva-Eilat 229 Km

Tappa leggermente ondulata interamente nel deserto del Negev. La strada sempre ampia e ben pavimentata attraversa lunghe distese di pietre con alcune asperità altimetriche in particolare nell’attraversamento del Ramon Crater dove in uscita da esso (breve salita) in località Faran River è posto un GPM. Finale tutto in leggerissima discesa verso il Mar Rosso con attraversamento cittadino prima della linea di arrivo. Ultimi km: ultimi 6 km caratterizzati dal passaggio attraverso la strettoia di un check-point seguita da una sequenza di rotatorie. A 1.6 km dall’arrivo inversione di marcia attorno a rotatoria per poi percorrere l’ultimo km con l’ultima curva a 350m dall’arrivo (pavimentazione in asfalto, larghezza 7.5m.

VIVIANI, DOPPIETTA IN ISRAELE
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa.



Eilat, 6 maggio 2018 – Elia Viviani (Quick-Step Floors) ha concesso il bis con vittoria in volata ad Eilat dopo quella di Tel Aviv ieri. Rohan Dennis (BMC Racing Team) ha conservato la Maglia Rosa con un secondo di vantaggio su Tom Dumoulin (Team Sunweb), mentre il precedente terzo classificato Victor Campenaerts (Lotto-Soudal) è sceso dal podio della generale rimanendo vittima dei ventagli nel finale.

LE PILLOLE STATISTICHE

  • 25esima Maglia Rosa per l’Australia, che riduce a tre le distanze dall’ottavo posto di tutti i tempi, occupato dal Lussemburgo (28).
  • Due vittorie italiane dopo le prime tre tappe: non succedeva dal 2009, quando Alessandro Petacchi ottenne due vittorie alla seconda e terza frazione (Trieste e Valdobbiadene), come Viviani quest’anno. In tutto il Giro 2017 ci fu un solo successo italiano al Giro, quello di Vincenzo Nibali alla 16esima tappa (Rovetta-Bormio).
  • Ottavo di tappa al Giro Per Sacha Modolo: 2 vittorie, 2 secondi posti, 4 terzi posti.
  • Sesto podio di tappa al Giro per Sam Bennett: 5 di questi sono terzi posti (Messina, Alberobello, Reggio Emilia 2017; Tel Aviv, Eilat 2018). Fu secondo a Tortona l’anno scorso, il suo miglior risultato nella corsa rosa.

DOWNLOAD

DATI MONITORATI OGGI
I dati forniti da Velon raccontano la tappa attraverso dati dispositivi per il monitoraggio in tempo reale. 
I dati sono disponibili a questo link.

RISULTATO FINALE
1 - Elia Viviani (Quick-Step Floors) - 229 km in 5h02’09”, media 45,474 km/h
2 - Sacha Modolo (Team EF Education First-Drapac p/b Cannondale) s.t.
3 - Sam Bennett (Bora - Hansgrohe) s.t.

CLASSIFICA GENERALE

1 - Rohan Dennis (BMC Racing Team)
2 - Tom Dumoulin (Team Sunweb) a 1"
3 - José Gonçalves (Team Katusha Alpecin) a 13"

MAGLIE

  • Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel - Rohan Dennis (BMC Racing Team)
  • Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo - Elia Viviani (Quick-Step Floors)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum - Enrico Barbin (Bardiani CSF)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin - Maximilian Schachmann (Quick-Step Floors)


CONFERENZA STAMPA 
Il vincitore di tappa  Viviani ha dichiarato: 
“Oggi la corsa è stata quella che avevamo immaginato in mezzo al deserto, con continui su e giù nella prima parte. Tutti i velocisti e le loro squadre hanno corso davanti. Alcuni nel finale hanno perso contatto. Non era sicuramente una tappa facile. La velocità dello sprint è stata un po' bassa a causa della curva ai 350 metri. Il vento è aumentato negli ultimi chilometri. Fortunatamente non era così caldo come temevamo. C'è stato un contatto tra me e Sam Bennett nello sprint. Ero già dalla sua parte quando è andato deciso verso le barriere, mi stava spingendo a lato della strada ma gli ho fatto capire che ero già lì. In Quick-Step ho la migliore squadra per gli sprint. Ne sto vincendo molti a prescindere da chi siano i miei rivali. Non importa che altri velocisti non siano qui, li ho già affrontati all'inizio della stagione. Ho scelto di fare il Giro quest'anno. Ho già preso parte a tutti e tre i grandi giri e considero il Giro il più difficile da finire. Il mio obiettivo è completarlo con la Maglia Ciclamino”. 

La Maglia Rosa Dennis ha dichiarato:
 “Questa è la prima volta che riesco a difendere la maglia di leader in un grande giro. Oggi ho centrato il mio primo obiettivo. Portare la Maglia Rosa in Italia è qualcosa di speciale. È stato un giorno stressante, molto nervoso, sono felice di esserne uscito senza problemi. Sono stato piacevolmente sorpreso da Israele. Quando gareggiamo fuori da Europa, Australia o America c'è molto silenzio a bordo strada. Qui è stato completamente il contrario. I tifosi ci hanno supportato come se questo fosse un paese di grande tradizione ciclistica. Una moltitudine di gente entusiasta a volte è stressante... ma è sicuramente meglio del silenzio”. 

DOMANI PRIMA GIORNATA DI RIPOSO - CATANIA 


LA TAPPA DI DOPODOMANI 
Tappa 4 – Catania-Caltagirone 198 km - dislivello 2.500 m 
Tappa molto mossa altimetricamente (si contano numerose salite di cui due classificate GPM) e caratterizzata dal susseguirsi di curve lungo l’intero percorso. Si percorrono strade con carreggiata di larghezza variabile e con fondo a volte usurato. Gli attraversamenti cittadini possono presentare tratti in pavé di varia foggia. 

Ultimi km 
Ultimi 5 km interamente cittadini dove è da segnalare un breve tunnel (illuminato) ai 5 km dall’arrivo e il tratto dai 3 km ai 2 km interno al centro storico a carreggiata ristretta. Ultimo chilometro interamente in salita con pendenza fino al 13%. Rettilineo finale in asfalto di 300 m largo 7,5 m. 


COPERTURA TV 
I palinsesti della Tappa 4 del Giro d'Italia  sono disponibili a questo link.

#Giro101

Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi 

BIS DI VIVIANI AL GIRO D’ITALIA
DENNIS SEMPRE IN MAGLIA ROSA

Il corridore italiano ha vinto la seconda volata consecutiva. Secondo Modolo, terzo Bennett.



Eilat, 6 maggio 2018 – Il corridore italiano Elia Viviani (Quick-Step Floors) ha vinto in volata la terza tappa del centunesimo Giro d'Italia, Be'er Sheva-Eilat di 229 km, la sua seconda vittoria di fila. Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Sacha Modolo (Team EF Education First-Drapac p/b Cannondale) e Sam Bennett (Bora - Hansgrohe).

Rohan Dennis (BMC Racing Team) è ancora la Maglia Rosa di leader della classifica generale.

RISULTATO FINALE

1 - Elia Viviani (Quick-Step Floors) - 229 km in 5h02’09”, media 45,474 km/h
2 - Sacha Modolo (Team EF Education First-Drapac p/b Cannondale) s.t.
3 - Sam Bennett (Bora - Hansgrohe) s.t.

CLASSIFICA GENERALE

1 - Rohan Dennis (BMC Racing Team)
2 - Tom Dumoulin (Team Sunweb) a 1"
3 - José Gonçalves (Team Katusha Alpecin) a 13"

Il vincitore di tappa Viviani, subito dopo l'arrivo, ha dichiarato: "Nelle prime due ore di gara mi sentivo molto male. Oggi non sentivo la pressione dopo la vittoria di ieri. Ma mi sono sentito meglio più avanti. Ho gareggiato alle Classiche ed ero pronto per i 230 km di oggi. Abbiamo seguito il nostro piano. Ci mancava solo Sabatini perché ha avuto una foratura. Ho comunque avuto un buon finale".

La Maglia Rosa Dennis ha dichiarato: "È bello tenere la Maglia Rosa. È stata comunque una giornata stressante. Nel finale ho dato il massimo per stare fuori dai guai e lontano dai buchi. Campenaerts ha pagato il prezzo dei suoi sforzi per conquistare la maglia, ma ha fatto bene a provarci. In Sicilia gareggerò giorno per giorno e cercherò di rimanere in Rosa il più a lungo possibile".

Seguiranno le dichiarazioni della conferenza stampa e altri materiali.

MAGLIE

  • Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel - Rohan Dennis (BMC Racing Team)
  • Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo - Elia Viviani (Quick-Step Floors)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum - Enrico Barbin (Bardiani CSF)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin - Maximilian Schachmann (Quick-Step Floors)

#Giro101

Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi 

 
EQS
Giro d’Italia: V for Viviani! V for Victory!
An amazing job of the Quick-Step Floors team was finished off in style by the maglia ciclamino
06-May-2018: Elia Viviani delivered the 77th Grand Tour stage win in the history of Quick-Step Floors and extended his lead in the points classification, making it a perfect opening weekend for our team at the 101st Giro d’Italia. Elia, who is riding the Corsa Rosa for the fifth time in his career, was again head and shoulders over the other sprinters, after being expertly piloted into the last kilometer of stage 3 by his teammates, for whom he was full of words of praise.

“We stayed together in this crazy final and did a great job. The guys were incredible today and this victory is for them. I can’t tell you how happy I am to have such a fantastic team around me”Elia said immediately after the finish in Eilat.

Three men – Enrico Barbin (Bardiani-CSF), Guillaume Boivin (Israel Cycling Academy) and Marco Frapporti (Androni-Sidermec) – set out soon after the start and were allowed by the peloton to open a six-minute advantage just ten kilometers into the stage. The trio fought for the intermediate sprints and the day’s sole categorized climb, while from behind, escorted by his Quick-Step Floors teammates, Elia Viviani bagged more points to extend his lead in the cyclamen jersey classification.

As the 229 kilometer stage, one of the longest of this edition, continued to take the bunch through the Negev Desert, second-year pro Rémi Cavagna moved to the front of the bunch, taking the reins and setting a fierce pace behind the escapees, who were reeled in some seven kilometers from the finish located in the Red Sea resort.

Czech Champion Zdenek Stybar and white jersey Max Schachmann put the hammer down with five kilometers to go, their huge tempo resulting in a strung out bunch. Elia Viviani remained at all times in the top ten positions and not even a late puncture of trusted lead-out man Fabio Sabatini could stop him from taking part in the bunch sprint, where despite being squeezed in by Sam Bennett (Bora-hansgrohe), he kept his composure and found the space needed to get past the Irishman, punching the air as he outsprinted countryman Sacha Modolo (EF Education First).



The points classification leader – first Italian since 2015 to notch up consecutive wins at the Corsa Rosa – took us through the last kilometers of stage 3, at the end of which he celebrated his eighth victory of the season.

“It wasn’t an easy day, we had some 2000 vertical meters and a nervous peloton, as many were afraid of the potential crosswinds. In the first two hours of the race I felt bad and my energy was low, but as the kilometers ticked down I began to feel better and knew I was the favourite at the finish. We took the front just before the first roundabout and remained there despite a puncture of Saba. Things became chaotic and with the headwind I decided to drop back and follow Bennett after the last corner. The rest is history, as they say.”

Quick-Step Floors leave Israel with two stage victories and two distinctive jersey, cyclamen worn by Viviani and white, which rests on the shoulders of Maximilian Schachmann (who is seventh in the GC), and the team’s rate of success brought a big smile on Elia’s face.

“We’re living a dream and we are very happy! It was an unbelievable weekend in Israel, where we enjoyed not only a great start to the race, but also an excellent organization and the amazing support of the fans, who showed everybody how much they love this sport. Tomorrow is a rest day, but we’re eager to go to Italy and prove ourselves also there. These wins came as a confirmation of the fact that I can be at a high level in the Grand Tours and give me even more confidence for the next three weeks.”
 

Available Images to download
  • Elia-Viviani-Giro-d_Italia-Stage-3---_Tim-De-Waele---Getty-Images.jpg - Elia Viviani Giro d'Italia Stage 3/ All pictures attached can be used for editorial and non commercial usages only and are copyright protected - © Quick-Step Floors Cycling Team - © Tim De Waele / Getty Images - Photo credit: © Tim De Waele / Getty Images

Le parole di Fabio Aru al termine della 3a tappa con arrivo ad Ailat in Israele del Giro101 
Link audio: http://www.bikenews.it/…/9099_ARU%202A%20TAPPA%20GIRO101.mp4

English version: "Today the stage was pretty stressful, especially because of the wind blowing all day long. My team mates were great in helping me to pedal in the head of the bunch. Tomorrow we'll fly and then I'll rest".

Versione Italiano: "Oggi la tappa è stata piuttosto stressante, soprattutto a causa del vento che ha soffiato tutto il giorno, i miei compagni di squadra sono stati bravissimi nell'aiutarmi a pedalare in testa al gruppo, domani voleremo e poi mi riposerò" .

06.05.2018

GIRO, TERZA TAPPA: BARBIN TIENE LA MAGLIA AZZURRA 

Per la Bardiani-CSF, obiettivo raggiunto nella terza tappa del Giro d'ItaliaEnrico Barbin ha tenuto la maglia azzurra degli scalatori. Il “Ninja” è andato in fuga dal km zero con Boivin, l’avversario che poteva insidiare la sua leadership, e Frapporti. L’unico GPM di giornata (4a categoria) è stato vinto da Frapporti con Barbin secondo. Un risultato che garantisce la maglia per il secondo giorno consecutivo.

“Missione compiuta” ha affermato Barbin“Andare in fuga era l’unica cosa che potevo fare per salvare la maglia. Prenderla ieri non era pianificato, ma oggi ho voluto a tutti costi tenermela. Mi aspettavo che ci fosse anche Boivin in fuga. Era interesse di tutti collaborare, poi ce la saremmo giocata sul GPMFrapporti ha anticipato, io ho pensato solo a marcare Boivin. Tutto è andato liscio. 220 km di fuga non sono stati proprio una passeggiata, ma per una maglia al Giro ne vale assolutamente la pena”.

 
#GreenTeam Race Center
www.bardianicsf.com
06/05/2018



#GIRO101: MARECZKO CI RIPROVA E VA VICINO AL PODIO 

Ancora una volata di qualità di Jakub Mareczko che conferma di essere uno dei migliori velocisti del Giro d'Italia conquistando il quarto posto nella 3^ tappa della Corsa Rosa.

Anche oggi non c'è stato spazio per le fughe con i coraggiosi di giornata, Barbin, Boivin e Frapporti, ripresi a 8 km dall'arrivo.

Il gruppo si allungava a causa del forte vento, dopo essere transitato per oltre 200 km in una zona prevalentemente desertica, ed era molto difficile per le squadre dei velocisti costruire un treno nei tortuosi 10 km finali.

Dall'ultima curva a 300 metri spuntava in testa Sam Bennett il quale veniva scavalcato poco prima dell'arrivo da Elia Viviani con Jakub Mareczko che era obbligato a recuperare diverse posizioni non riuscendo ad esprimere tutta la sua potenza nel rettilineo finale.

Grazie ai punti conquistati oggi #Kuba è adesso terzo nella classifica della maglia a ciclamino alla vigilia del primo giorno di riposo della Corsa Rosa che porterà domattina i corridori da Eilat a Catania laddove ripartiremo martedì

#GIRO101: MARECZKO TRIES AGAIN AND ENDS CLOSE TO THE PODIUM

Another quality sprint for Jakub Mareczko that confirms to be one of the better sprinters of the Giro d'Italia claiming a fourth place in the 3rd stage of the Corsa Rosa.

No space for the breakaways with Barbin, Boivin and Frapporti, the three escapees, who were caught with 8 kms to go.

The bunch was splitting due to the strong wind, after spending more than 200 kms in a desertic zone, and so it was very difficult for the teams of the sprinters to build a solid lead out in the tricky final 10 kms.

After the last turn, with 300 metres to go, Sam Bennett was well placed in the head of the peloton but he was overtaken just before the finish line by Elia Viviani with Jakub Mareczko that was forced to catch up with the front positions and so he couldn't express all his power in the final straightaway.

Thanks to the points achieved today #Kuba is now third in the ciclamino jersey classification before the first rest day of the Corsa Rosa with the riders that are gonna fly tomorrow morning from Eliat to Catania where the race will restart on tuesday

ORDINE D'ARRIVO - STAGE RESULTS

1 Elia Viviani
2 Sam Bennett
3 Sacha Modolo

4 Jakub Mareczko
76 Marco Coledan
83 Eugert Zhupa
95 Liam Bertazzo 27"
114 Jacopo Mosca 31"
118 Alex Turrin
168 Giuseppe Fonzi 4'11"
170 Edoardo Zardini 5'15"

CLASSIFICA GENERALE - GENERAL CLASSIFICATION

1 Rohan Dennis
2 Tom Dumoulin 1"
3 Josè Goncalves 13"

59 Marco Coledan 1'08"
87 Jakub Mareczko 1'33"
97 Eugert Zhupa 1'44"
107 Jacopo Mosca 1'59"
111 Liam Bertazzo 2'06"
129 Alex Turrin 3'01"
173 Edoardo Zardini 7'20"
175 Giuseppe Fonzi 8'58"

#LoveMyWilier #EnjoYouRide #BrytonSport

BUONGIORNO DALLA TAPPA 3 DEL GIRO D’ITALIA
Ultima tappa in Israele, dedicata alle ruote veloci del gruppo, con l'incognita vento soprattutto nella parte desertica del percorso.


Be'er Sheva, 6 maggio 2018 – Buongiorno dalla terza tappa del centunesimo Giro d'Italia, in programma dal 4 al 27 maggio e organizzato da RCS Sport/La Gazzetta dello Sport, Be'er Sheva-Eilat di 229km. L'ultima tappa in Israele si annuncia destinata alle ruote veloci del gruppo, anche se il vento potrebbe giocare una parte importante nel deserto.

La corsa ha passato il km 0 alle ore 12:42 con il gruppo forte di 175 corridori.

Nella tappa di oggi, la lista dei corridori dotati del dispositivo per il monitoraggio dati in tempo reale di Velon 
può essere scaricata da questo link.

METEO
Be'er Sheva (12:30 - Partenza): nuvoloso, 31°C. Vento: moderato – N 31 km/h.
Eilat (18.00 - Arrivo): variabile, 33°C. Vento: forte – SSE 24 km/h.

DOWNLOAD


PUNTI E ABBUONI IN PALIO 
Durante la tappa ci saranno 13 secondi di abbuono massimo in palio per la classifica generale, 3 al secondo traguardo volante e 10 sul traguardo finale per il primo classificato. Vi sono inoltre 90 punti in palio per la classifica della Maglia Ciclamino (classifica a punti - 989 punti rimasti) e 3 punti per la Maglia Azzurra di miglior scalatore (556 punti rimasti). 

CLASSIFICA GENERALE 

1 - Rohan Dennis (BMC Racing Team) 
2 - Tom Dumoulin (Team Sunweb) a 1" 
3 - Victor Campenaerts (Lotto Soudal) a 3" 

MAGLIE
  • Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel - Rohan Dennis (BMC Racing Team)
  • Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo - Elia Viviani (Quick-Step Floors)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum - Enrico Barbin (Bardiani CSF)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin - Maximilian Schachmann (Quick-Step Floors)

PERCORSO 
Tappa 3 – Be'er Sheva-Eilat 229 km - dislivello 1.000 m 
Tappa leggermente ondulata interamente nel deserto del Negev. La strada sempre ampia e ben pavimentata attraversa lunghe distese di pietre con alcune asperità altimetriche in particolare nell’attraversamento del Ramon Crater dove in uscita da esso (breve salita), in località Faran River, è posto un GPM. Finale tutto in leggerissima discesa verso il Mar Rosso con attraversamento cittadino prima della linea di arrivo. 

Ultimi km 
Ultimi 6 km caratterizzati dal passaggio attraverso la strettoia di un check-point seguita da una sequenza di rotatorie. A 1,6 km dall’arrivo inversione di marcia attorno a rotatoria per poi percorrere l’ultimo km con l’ultima curva a 350 m dall’arrivo (pavimentazione in asfalto, larghezza 7,5 m. 



COPERTURA TV 
I palinsesti della Tappa 3 del Giro d'Italia  sono disponibili a questo link.

#Giro101

Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
 
 


  303_28_G18_T03_Eilat_alt.jpg   303_28_G18_T03_Eilat_plan.jpg   303_28_ARU 2A TAPPA GIRO101.mp4
Video

 ;



Foto
BUONGIORNO DALLA TAPPA 3 DEL GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO DALLA TAPPA 3 DEL GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO DALLA TAPPA 3 DEL GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO DALLA TAPPA 3 DEL GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO DALLA TAPPA 3 DEL GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO DALLA TAPPA 3 DEL GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO DALLA TAPPA 3 DEL GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO DALLA TAPPA 3 DEL GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO DALLA TAPPA 3 DEL GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO DALLA TAPPA 3 DEL GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO DALLA TAPPA 3 DEL GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BUONGIORNO DALLA TAPPA 3 DEL GIRO D’ITALIA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BIS DI VIVIANI AL GIRO D’ITALIA DENNIS SEMPRE IN MAGLIA ROSA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
BIS DI VIVIANI AL GIRO D’ITALIA DENNIS SEMPRE IN MAGLIA ROSA © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi
Elia Viviani concede il bis in volata, Dennis conserva la Maglia Rosa © Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi


Articoli correlati

 BIS DI VIVIANI AL GIRO D’ITALIA DENNIS SEMPRE IN MAGLIA ROSA
 Giro d’Italia: V for Viviani! V for Victory!
 GIRO101: MARECZKO CI RIPROVA E VA VICINO AL PODIO

« indietro