ROGLIC VINCE la 3a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, THOMAS NUOVA MAGLIA AZZURRA pubblicato il 09/03/2018





 

ROGLIC VINCE LA TAPPA 3 DELLA TIRRENO-ADRIATICO
THOMAS È LA NUOVA MAGLIA AZZURRA


Trevi, 9 Marzo 2018 – Lo sloveno Primoz Roglic (Team Lotto NL - Jumbo) ha vinto la Tappa 3 della Tirreno-Adriatico NamedSport, da Follonica a Trevi di 239 km. Geraint Thomas (Team Sky) è la nuova Maglia Azzurra.

RISULTATO FINALE

1 - Primoz Roglic (Team Lotto NL - Jumbo) - 239 km in 6h17’23”, media 37,998 km/h
2 - Adam Yates (Mitchelton - Scott) a 3"
3 - Tiesj Benoot (Lotto Soudal) a 6"

CLASSIFICA GENERALE

1 - Geraint Thomas (Team Sky)
2 - Greg Van Avermaet (BMC Racing Team) s.t.
3 - Chris Froome (Team Sky) at 3"

MAGLIE

  • Maglia Azzurra, leader della classifica generale, sponsorizzata da Gazprom - Geraint Thomas (Team Sky)
  • Maglia Arancione, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Sportful - Jacopo Mosca (Wilier Triestina - Selle Italia)
  • Maglia Verde, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Snello Rovagnati - Nicola Bagioli (Nippo - Vini Fantini - Europa Ovini)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da FIAT - Jaime Roson Garcia (Movistar Team)


Il vincitore di tappa, Primoz Roglic, subito dopo l'arrivo, ha dichiarato: “Il mio piano era di non aspettare gli ultimi metri per attaccare: ho perso tanti sprint nella mia carriera. Se avessi atteso fino alle ultime rampe non avrei mai vinto. Sono venuto qui per la CG ma dopo ieri ho perso le speranze per un buon piazzamento finale e ho trovato nuovi obiettivi. Volevo vincere la tappa e sono felice di esserci riuscito. Sono anche un buon cronoman, ma non amo le crono totalmente pianeggianti.”

La nuova Maglia Azzurra, Geraint Thomas, ha dichiarato: “Il team è stato fortissimo. Volevamo fare la salita tutti insieme, siamo stati veramente bravi. Volevamo vincere anche la tappa ma possiamo essere contenti della nostra prestazione. Domani sarà una giornata importante, sarà diverso da oggi. Spero di star bene, e se non sarà così, ci saranno comunque FroomeyKwiato".

Seguiranno le dichiarazioni della conferenza stampa e altri materiali.



LA TAPPA DI DOMANI
Tappa 4 – Foligno - Sarnano-Sassotetto 219 km

Ritrovo di partenza: Foligno, Piazza della Repubblica
Foglio Firma: 08:45 - 10:05
Incolonnamento e Sfilata: 10:10
Partenza - KM 0: 10:25 (trasferimento 6.200m)
Arrivo: Sassotetto, Sarnano - 16:15 circa
Quartiertappa: Palasport, Via del Colle, Sarnano

Percorso
È la tappa più dura con arrivo in salita. Partiti da Foligno e superato il valico di Colfiorito inizia una sequenza di salite e discese che non ha attimi di respiro e/o pianura fino all’arrivo. Si scalano tra le altre le salite di San Ginesio, Gualdo e Penna San Giovanni che sono classificate GPM.

Il tracciato si presenta estremamente articolato sia altimetricamente che planimetricamente. Si svolge prevalentemente su strade con fondo da buono a leggermente usurato e dalla carreggiata di media dimensione. Salita finale al Sassotetto da Sarnano di 14,2 km al 5.8% di media e con massime fino al 12%.

Ultimi km
Gli ultimi chilometri della tappa coincidono con la salita finale al Sassotetto. Si tratta di una salita dalla pendenza abbastanza costate tra il 6 e il 7% con alcuni picchi locali oltre il 10% e costituita da lunghi rettilinei intervallati da tornanti. La pendenza si addolcisce a ridosso dell’arrivo. Il rettilineo di arrivo misura una larghezza di 7 m ed è lungo 100 m su fondo asfaltato in leggera salita.

DOWNLOAD

#TirrenoAdriatico
PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
 


 


 

ROGLIC "PLANA" SULLA TIRRENO-ADRIATICO
Thomas in Maglia Azzurra. Domani arrivo in salita sul Sassotetto

Primoz Roglic - già Campione del Mondo Juniores di salto con gli sci - sale sul podio mimando il gesto dell'atterraggio

Trevi, 9 Marzo 2018 – Primoz Roglic (LottoNL-Jumbo) è diventato il primo vincitore di tappa sloveno alla Tirreno-Adriatico NamedSport grazie a un salto fuori dal gruppo a un chilometro dalla conclusione della terza tappa, nel finale spettacolare di Trevi. Avendo perso le speranze di vincere la classifica finale, ha anticipato l’azione di Adam Yates (Mitchelton-Scott). Il vincitore delle Strade Bianche Tiesj Benoot (Lotto-Soudal) ha completato il podio di giornata mentre Geraint Thomas (Team Sky) veste la maglia di leader.

DATI MONITORATI OGGI
I dati forniti da Velon raccontano la tappa attraverso dati dispositivi per il monitoraggio in tempo reale.
 I dati sono disponibili a questo link.

DOWNLOAD

RISULTATO FINALE
1 - Primoz Roglic (Team Lotto NL - Jumbo) - 239 km in 6h17’23”, media 37,998 km/h
2 - Adam Yates (Mitchelton - Scott) a 3"
3 - Tiesj Benoot (Lotto Soudal) a 6"

CLASSIFICA GENERALE

1 - Geraint Thomas (Team Sky)
2 - Greg Van Avermaet (BMC Racing Team) s.t.
3 - Chris Froome (Team Sky) at 3"

MAGLIE

  • Maglia Azzurra, leader della classifica generale, sponsorizzata da Gazprom - Geraint Thomas (Team Sky)
  • Maglia Arancione, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Sportful - Jacopo Mosca (Wilier Triestina - Selle Italia)
  • Maglia Verde, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Snello Rovagnati - Nicola Bagioli (Nippo - Vini Fantini - Europa Ovini)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da FIAT - Jaime Roson Garcia (Movistar Team)

CONFERENZA STAMPA
Il vincitore di tappa, Primoz Roglic, ha dichiarato:
“Ero venuto alla Tirreno-Adriatico per vincere la Classifica Generale, ma non abbiamo fatto la nostra miglior cronosquadre e ieri sono stato un po' sfortunato. Dopo la caduta ho dovuto cambiare la bici. Le mie ambizioni per la CG erano tramontate e dovevo cercare dei nuovi obiettivi perchè sapevo di aver lavorato tanto per questa corsa. Dopo la vittoria nella crono individuale al Giro d’Italia (2016) e una tappa di montagna al Tour de France (2017), sono felice di aver colto un successo su un finale come quello di oggi. Ho perso tante volate ristrette nella mia carriera, sapevo di non poter aspettare gli ultimi metri per attaccare o sarei stato battuto. È una sensazione bellissima tagliare il traguardo in solitaria.”

La Maglia Azzurra, Geraint Thomas, ha dichiarato: "Ho fatto una buona Tirreno-Adriatico l'anno scorso. Avevamo avuto un po' di sfortuna nella cronoquadre, per questo volevo tornare. Correre in Italia mi ricorda dei miei primi anni con la Barloworld. Le strade qui sono strette, ogni tappa è interessante. Non credevo sarei stato primo dopo oggi, ma è bello vestire il simbolo del primato. La squadra è qui per vincere la generale. Io sono quello messo meglio, ma domani c'è un arrivo impegnativo, è una salita lunga. Se non avrò le gambe, spero che Froomey prenda la Maglia.”

La Maglia Bianca, Jaime Rosonha dichiarato: “Per Mikel [Landa] e per me oggi è stata una buona giornata, abbiamo raccolto un buon risultato. Mikel è un corridore di comprovata esperienza mentre io sono ancora in un processo di sviluppo. Cercheremo di fare il meglio per lui domani. Due anni fa ho corso la mia prima Tirreno-Adriatico, è stata la mia prima corsa WorldTour [con la Caja Rural]. È una corsa bellissima e non vedo l'ora di correre il Giro.”

La Maglia Verde, Nicola Bagioli, ha dichiarato: “Dopo aver preso la Maglia Verde ieri, oggi volevo andare di nuovo in fuga. Sono riuscito a vincere tre GPM. Sono felice e cercherò di difendere la maglia con tutte le mie forze.”

Jacopo Mosca, Maglia Arancione, ha dichiarato: “Ero in buona posizione sia per la Classifica a Punti che della Montagna. Bagioli ha fatto un gran lavoro sui tre GPM, ma io sono riuscito a prendere tanti punti per la Maglia Arancione. Speravo che nessuno tra Sagan e Kwiatkowski vincesse la tappa, così è stato ed eccomi con la Maglia. Vediamo cosa riuscirò a fare nei prossimo giorni.”

STATISTICHE

  • Primoz Roglic porta per la prima volta alla vittoria la Slovenia alla Tirreno-Adriatico. Si tratta della 23esima nazione che ottiene un successo parziale nella Corsa dei Due Mari.
  • L’anno scorso Roglic era stato il primo sloveno a vincere una tappa al Tour a Sierre Chevalier e nel 2016 fu il terzo sloveno a vincere al Giro (Greve in Chianti) dopo Luka Mezgec e Jan Polanc.
  • Prima maglia di leader alla Tirreno per Geraint Thomas. E’ il quarto britannico a vestire il simbolo del primato dopo Max Sciandri (1995); Mark Cavendish (2013-2014); Chris Froome (2013).
  • Primo podio di tappa alla Tirreno per Tiesj Benoot: nelle ultime due edizioni il suo miglior risultato era stato un ottavo posto a Pomarance nel 2016.



LA TAPPA DI DOMANI
Tappa 4 – Foligno - Sarnano-Sassotetto 219 km

Ritrovo di partenza: Foligno, Piazza della Repubblica
Foglio Firma: 08:45 - 10:05
Incolonnamento e Sfilata: 10:10
Partenza - KM 0: 10:25 (trasferimento 6.200m)
Arrivo: Sassotetto, Sarnano - 16:15 circa
Quartiertappa: Palasport, Via del Colle, Sarnano

Percorso
È la tappa più dura con arrivo in salita. Partiti da Foligno e superato il valico di Colfiorito inizia una sequenza di salite e discese che non ha attimi di respiro e/o pianura fino all’arrivo. Si scalano tra le altre le salite di San Ginesio, Gualdo e Penna San Giovanni che sono classificate GPM.

Il tracciato si presenta estremamente articolato sia altimetricamente che planimetricamente. Si svolge prevalentemente su strade con fondo da buono a leggermente usurato e dalla carreggiata di media dimensione. Salita finale al Sassotetto da Sarnano di 14,2 km al 5.8% di media e con massime fino al 12%.

Ultimi km
Gli ultimi chilometri della tappa coincidono con la salita finale al Sassotetto. Si tratta di una salita dalla pendenza abbastanza costate tra il 6 e il 7% con alcuni picchi locali oltre il 10% e costituita da lunghi rettilinei intervallati da tornanti. La pendenza si addolcisce a ridosso dell’arrivo. Il rettilineo di arrivo misura una larghezza di 7 m ed è lungo 100 m su fondo asfaltato in leggera salita.



PUNTI D'INTERESSE
FOLIGNO 
Situata a metà strada tra le più note Perugia e Assisi, Foligno è un’ottima meta da scoprire. Il cuore della città è piazza della Repubblica, dove potrete ammirare uno straordinario insieme architettonico costituito dal Duomo, dal palazzo Comunale e da palazzo Trinci. Il Duomo, dedicato a San Feliciano, patrono della città, è in stile neoclassico-barocco. Da non perdere, al suo interno, il Museo Capitolare Diocesano e la Cripta di San Feliciano. Sempre in stile neoclassico è il palazzo Comunale del XIII secolo, affiancato dalla torre merlata del Quattrocento. Accanto al Duomo si affaccia Palazzo Trinci, sede della Pinacoteca. Ultimato nel 1407 e restaurato nel 1949, presenta una facciata neoclassica e una magnifica scala gotica. Attiguo al Palazzo si trova Palazzo Orfini, antica dimora di Emiliano Orfini, il tipografo che stampò la prima edizione in lingua italiana della Divina Commedia, con un bel portale del 1500. Obbligatoria una sosta rigenerante al Parco dei Canapè, apprezzato luogo di svago racchiuso da una parte dell’antica cinta muraria tra Porta Romana e Porta Todi. Anche qui si possono gustare i piatti tipici della cucina umbra, in particolare gli spaghetti con il rancetto, un piatto a base di pancetta, pomodori e maggiorana e la rocciata, un dolce simile allo strudel di mele, noci e cacao arricchito dall’alchermes.

SARNANO
Sarnano, Bandiera Arancione del Touring Club, è situato su un’altura alla destra del fiume Tennacola, ben stagliato sullo sfondo dei Monti Sibillini che sembrano proteggerlo dal resto. Tra i colori del cotto, vi aspettano la chiesa di S. Maria di Piazza, il palazzo del Popolo, il palazzo del Podestà, il palazzo dei Priori, le terme di San Giacomo, i campi da sci di Sassotetto. Il paese conserva intatto il suo centro storico di origine medievale. Sarnano vecchia ha ancora la forma del castrum, un borgo fortificato che si snoda in cerchi concentrici dalla Piazza Alta e scende tra vicoli e casupole fino alla base del colle creando un’atmosfera suggestiva, dove il tempo sembra essersi fermato. Guardando il centro storico di Sarnano, la prima impressione è che tutto sia rimasto com’era in origine: l’impianto medievale è perfettamente riconoscibile, le mura ben distinguibili, l’ingresso è ancora segnato dal passaggio sotto Porta Brunforte. Sarnano offre anche un comprensorio sciistico che si estende tra il Monte Sassotetto e il valico di Santa Maria Maddalena; la particolarità del luogo è che nelle giornate limpide si vede il mare. I Monti Sibillini distano appena cinquanta km dalla costa adriatica e, se il cielo è terso, mentre sciate potete godere di un panorama che spazia dalle vette, alle colline, al mare.




COPERTURA TV
I palinsesti della Tappa 4 della Tirreno-Adriatico NamedSport sono disponibili a questo 
link.

LIVE TWEET
Ogni giorno potete seguire la Tirreno-Adriatico NamedSport grazie a un live tweet, con tutti gli aggiornamenti dalla tappa, dal profilo twitter ufficiale @TirrenAdriatico - L’hashtag per commentare in diretta con noi è #TirrenoAdriatico

PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
 






 


 

BUONGIORNO DALLA TAPPA 3 DELLA TIRRENO-ADRIATICO 
La terza frazione, da Follonica a Trevi di 239 km, è la più lunga della corsa e presenta un percorso molto impegnativo con arrivo in salita.


Follonica, 9 Marzo 2018 – Buongiorno dalla terza tappa della Tirreno-Adriatico NamedSport, in programma dal 7 al 13 marzo e organizzata da RCS Sport/La Gazzetta dello Sport, la frazione più lunga della corsa da Follonica a Trevi di 239 km. Tappa molto movimentata con circuito finale impegnativo.

La corsa ha passato il km 0 alle ore 10:08 con il gruppo forte di 153 corridori. 

Nella tappa di oggi, i seguenti corridori saranno dotati del dispositivo per il monitoraggio dati in tempo reale di Velon: 31-Vincenzo Nibali e 36-Domenico Pozzovivo (Bahrain - Merida), 41-Greg Van Avermaet e 44-Damiano Caruso (BMC Racing Team), 133-Bernie Eisel, 132-Edvald Boasson Hagen e 134-Louis Meintjes (Team Dimension Data), 141-Rigoberto Uran e 144-Daniel Moreno (Team EF Education First), 81-Tiesj Benoot e 84-Jens Keukeleire (Lotto Soudal), 101-Mikel Landa e 102-Andrey Amador (Movistar Team), 91-Adam Yates e 92-Caleb Ewan (Mitchelton - Scott), 121-Fernando Gaviria, 122-Philippe Gilbert e 123-Bob Jungels (Quick-Step Floors), 165-Primoz Roglic e 164-Danny Van Poppel (Team Lotto NL - Jumbo), 171-Chris Froome e 174-Michal Kwiatkowski (Team Sky), 181-Tom Dumoulin e 184-Simon Geschke (Team Sunweb), 192-Matthias Brändle e 194-Giacomo Nizzolo (Trek - Segafredo), 201-Fabio Aru e 207-Diego Ulissi (UAE Team Emirates), 73-Ben Hermans e 76-Kristian Sbaragli (Israel Cycling Academy), 111-Damiano Cunego e 114-Eduard Grosu (Nippo - Vini Fantini - Europa Ovini), 61-Sergey Firsanov e 63-Nikolay Chersakov (Gazprom-Rusvelo).​

METEO
Follonica (10.00 - Partenza): Parzialmente nuvoloso, 13°C. Vento: debole – 8kmh, S/SE.
Trevi (16.15 - Arrivo): Sereno, 13°C. Vento: debole – 9kmh, S/SO.

DOWNLOAD


 

CLASSIFICA GENERALE
1 - Patrick Bevin (BMC Racing Team)
2 - Damiano Caruso (BMC Racing Team) s.t.
3 - Greg Van Avermaet (BMC Racing Team) s.t.

MAGLIE

  • Maglia Azzurra, leader della classifica generale, sponsorizzata da Gazprom - Patrick Bevin (BMC Racing Team)
  • Maglia Arancione, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Sportful - Marcel Kittel (Team Katusha Alpecin)
  • Maglia Verde, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Snello Rovagnati - Nicola Bagioli (Nippo - Vini Fantini - Europa Ovini)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da FIAT - Fernando Gaviria (Quick-Step Floors)

PUNTI E ABBUONI IN PALIO
Durante la tappa ci saranno 16 secondi di abbuono massimo in palio per la classifica generale, 3 a ciascun traguardo volante e 10 sul traguardo finale per il primo classificato. Vi sono inoltre 22 punti per la classifica della Maglia Arancione e 20 punti per quella di miglior scalatore.

PERCORSO
Tappa 3 – Follonica - Trevi 239 km
Tappa molto lunga e impegnativa con parecchie salite di media dimensione, ma con un notevole dislivello complessivo finale. Partenza da Follonica per percorrere la parte settentrionale della provincia di Grosseto fino a sfiorare il Monte Amiata e per passare poi da Montalcino diretti a Chiusi. Ingresso in Umbria da Moiano e percorso leggermente meno impegnativo fino a Montefalco per entrare nel circuito finale di Trevi da percorrere una volta. Quattro sono i GPM di media difficoltà: Roccastrada, Passo del Lume Spento e Cibottola sul percorso e Trevi all’arrivo.


Ultimi km
Circuito finale molto impegnativo. La salita di Trevi si percorre due volte, la prima per passare sul traguardo e la seconda al termine della tappa. Dopo il passaggio la salita prosegue per 300 m circa con pendenze fino al 16%. Discesa veloce su strada dalla carreggiata normale fino alla vecchia Flaminia e poi dopo Borgo Trevi iniziano i 3 km finali che portano all’arrivo. Strada dalla carreggiata ristretta con pendenze oltre il 13-15% e con alcune brevi discese prima degli ultimi 300 m che arrivano attorno al 20%. Finale su asfalto, carreggiata di 7.5 m.


PUNTI D'INTERESSE
FOLLONICA 
Follonica si trova nel cuore dell’omonimo Golfo, nella Maremma Toscana, tra il promontorio di Piombino e Punta Ala, di fronte all’Isola d’Elba. La sua posizione e il suo clima ne fanno una meta ambita per il turismo balneare, sportivo, verde e culturale. Il litorale ha una sabbia bianca e fine, con bassi fondali che degradano lentamente. Infinite le opportunità di divertimento, relax e svago, legate al mare e non, poiché è circondata da un territorio ricco di vegetazione e macchia mediterranea: percorsi di trekking, bike, cavallo, cale mozza ato e oasi faunistiche. Il Golfo di Follonica e le colline circostanti offrono molteplici e diversificati panorami da scoprire, ricchi di storia e bellezza: si passa dal mare azzurro e cristallino alle montagne boscose delle Cornate di Gerfalco e di Montieri. Tra questi due estremi, una varietà di luoghi, paesi e frazioni, tutti immersi in una natura intatta, con tradizioni, usi e paesaggi. Molto vicino a Follonica sorgono luoghi di grande interesse: dai borghi di Scarlino, Castiglione della Pescaia, Suvereto, alla città medievale di Massa Marittima, ai resti archeologici di Populonia, Vetulonia e Roselle. Il panorama enogastronomico è altrettanto ricco e variegato: il vino fa da padrone sulla tavola e ben si accompagna ai gusti forti delle pappardelle al cinghiale, piatto principe della Maremma, e a quelli più delicati dei classici a base di pesce, come il cacciucco.

TREVI
Sorta in epoca romana nei pressi della via Flaminia e delle rive del Clitunno, Trevi è Città dell’Olio: immersa tra gli ulivi, conserva testimonianze romane, come le poderose mura del I secolo a.C. che cingono il centro abitato, e medievali, come porta del Bruscito, porta del Cieco, porta San Fabiano e l’arco del Mostaccio che conferiscono un’atmosfera particolarmente affascinante. Il cuore del centro storico è Piazza Mazzini, chiusa ad angolo dal Palazzo comunale del XIII secolo con la torre civica. La verde collina che ospita questo grazioso paesino offre numerose possibilità di effettuare attività all’aria aperta: visite guidate e passeggiate nei campi alla scoperta delle erbe selvatiche e del loro impiego nella civiltà contadina, biking, orienteering, bird watching o equitazione. Essendo una delle zone più importanti dell’Umbria per l’elevatissima qualità dell’olio, la visita ai frantoi è fortemente consigliata, è un’occasione per assistere a tutti i processi di lavorazione, dall’entrata delle olive all’imbottigliamento.



COPERTURA TV
I palinsesti della Tappa 3 della Tirreno-Adriatico NamedSport sono disponibili a questo 
link.

 
LIVE TWEET
Ogni giorno potete seguire la Tirreno-Adriatico NamedSport grazie a un live tweet, con tutti gli aggiornamenti dalla corsa, dal profilo twitter ufficiale @TirrenAdriatico - L’hashtag per commentare in diretta con noi è #TirrenoAdriatico
PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari


 



 ;   8970_T03_Trevi_alt.jpg   8970_T03_Trevi_plan.jpg   8970_Comunicato_Tappa_3.pdf



Foto
Fotogallery Partenza Tappa 3 Tirreno-Adriatico NamedSport 2018 © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
Fotogallery Partenza Tappa 3 Tirreno-Adriatico NamedSport 2018 © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
Fotogallery Partenza Tappa 3 Tirreno-Adriatico NamedSport 2018 © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
Fotogallery Partenza Tappa 3 Tirreno-Adriatico NamedSport 2018 © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
Fotogallery Partenza Tappa 3 Tirreno-Adriatico NamedSport 2018 © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
Fotogallery Partenza Tappa 3 Tirreno-Adriatico NamedSport 2018 © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
Fotogallery Partenza Tappa 3 Tirreno-Adriatico NamedSport 2018 © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
Fotogallery Partenza Tappa 3 Tirreno-Adriatico NamedSport 2018 © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
Fotogallery Partenza Tappa 3 Tirreno-Adriatico NamedSport 2018 © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
Fotogallery Partenza Tappa 3 Tirreno-Adriatico NamedSport 2018 © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
Fotogallery Partenza Tappa 3 Tirreno-Adriatico NamedSport 2018 © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
Fotogallery Partenza Tappa 3 Tirreno-Adriatico NamedSport 2018 © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
Fotogallery Partenza Tappa 3 Tirreno-Adriatico NamedSport 2018 © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
Fotogallery Partenza Tappa 3 Tirreno-Adriatico NamedSport 2018 © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
Fotogallery Partenza Tappa 3 Tirreno-Adriatico NamedSport 2018 © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
Fotogallery Partenza Tappa 3 Tirreno-Adriatico NamedSport 2018 © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
ROGLIC VINCE la 3a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, THOMAS È la NUOVA MAGLIA AZZURRA © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
ROGLIC VINCE la 3a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, THOMAS È la NUOVA MAGLIA AZZURRA © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
ROGLIC VINCE la 3a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, THOMAS È la NUOVA MAGLIA AZZURRA © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
ROGLIC VINCE la 3a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, THOMAS È la NUOVA MAGLIA AZZURRA © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
ROGLIC VINCE la 3a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, THOMAS È la NUOVA MAGLIA AZZURRA © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
ROGLIC VINCE la 3a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, THOMAS È la NUOVA MAGLIA AZZURRA © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
ROGLIC VINCE la 3a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, THOMAS È la NUOVA MAGLIA AZZURRA © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
ROGLIC VINCE la 3a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, THOMAS È la NUOVA MAGLIA AZZURRA © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
ROGLIC VINCE la 3a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, THOMAS È la NUOVA MAGLIA AZZURRA © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
ROGLIC VINCE la 3a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, THOMAS È la NUOVA MAGLIA AZZURRA © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
ROGLIC VINCE la 3a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, THOMAS È la NUOVA MAGLIA AZZURRA © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
ROGLIC VINCE la 3a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, THOMAS È la NUOVA MAGLIA AZZURRA © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
ROGLIC VINCE la 3a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, THOMAS È la NUOVA MAGLIA AZZURRA © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
ROGLIC VINCE la 3a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, THOMAS È la NUOVA MAGLIA AZZURRA © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
ROGLIC VINCE la 3a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, THOMAS È la NUOVA MAGLIA AZZURRA © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
ROGLIC VINCE la 3a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, THOMAS È la NUOVA MAGLIA AZZURRA © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
ROGLIC VINCE la 3a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, THOMAS È la NUOVA MAGLIA AZZURRA © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
ROGLIC VINCE la 3a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, THOMAS È la NUOVA MAGLIA AZZURRA © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
ROGLIC VINCE la 3a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, THOMAS È la NUOVA MAGLIA AZZURRA © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
ROGLIC VINCE la 3a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, THOMAS È la NUOVA MAGLIA AZZURRA © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
ROGLIC VINCE la 3a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, THOMAS È la NUOVA MAGLIA AZZURRA © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
ROGLIC VINCE la 3a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, THOMAS È la NUOVA MAGLIA AZZURRA © PHOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
Viviani hat-trick in Adriatica Ionica È IL RUSSO ALEXANDER VLASOV IL VINCITORE DEL 41° GIRO D’ITALIA [...] BMW HERO SÜDTIROL DOLOMITES: PAEZ E KOLLMANN-FORSTNER TRIONFANO [...] 25th Tour of Slovenia – Uran conquers the Celje Castle, Roglič was [...]