LUTSENKO ROCAMBOLESCO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA pubblicato il 16/03/2019

 

ROCAMBOLESCO LUTSENKO

Il campione nazionale kazaco attacca da lontano, cade due volte, viene ripreso ma riesce ad avere la meglio in uno sprint ristretto. Adam Yates resta in Maglia Azzurra.

Fossombrone, 16 marzo 2019 – Il campione nazionale kazako Alexey Lutsenko dell'Astana Pro Team ha conquistato la quarta tappa della Tirreno-Adriatico NamedSport. Dopo essere andato all'attacco in solitaria, è caduto due volte prima di essere ripreso dai suoi inseguitori (YatesRoglic e Fuglsang) quando mancava meno di un chilometro alla fine. Nella volata a quattro è riuscito comunque ad avere la meglio su Primoz Roglic (Team Jumbo-Visma),  Adam Yates (Mitchelton-Scott) e Jakob Fuglsang (Astana Pro Team). RoglicYates hanno guadagnato sei secondi di abbuono a testa (secondo sul traguardo lo sloveno, terzo al traguardo e secondo all'ultimo traguardo volante il britannico), mantenendo inalterato il distacco in Classifica Generale (7").

DATI MONITORATI OGGI
I dati forniti da Velon raccontano la tappa attraverso dati dispositivi per il monitoraggio in tempo reale
I dati sono disponibili a questo link.

DOWNLOAD

RISULTATO FINALE
1 - Alexey Lutsenko (Astana Pro Team) - 221 km in 5h16’29”, media 41,897 km/h
2 - Primoz Roglic (Team Jumbo - Visma) s.t.
3 - Adam Yates (Mitchelton - Scott)​ s.t.

CLASSIFICA GENERALE

1 - Adam Yates (Mitchelton - Scott)
2 - Primoz Roglic (Team Jumbo - Visma) a 7"
3 - Tom Dumoulin (Team Sunweb) a 50"

MAGLIE

  • Maglia Azzurra, leader della classifica generale, sponsorizzata da Gazprom - Adam Yates (Mitchelton - Scott) 
  • Maglia Arancione, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Sportful - Mirco Maestri (Bardiani CSF)
  • Maglia Verde, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Enel - Alexey Lutsenko (Astana Pro Team)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Open Fiber - Sam Oomen (Team Sunweb)

CONFERENZA STAMPA
 
Il vincitore di tappa,  Alexey Lutsenko, ha dichiarato:
La prima volta che sono caduto credo di essere scivolato sulla ghiaia. La seconda, ai meno 1,5 km dall'arrivo, non ho capito come sia successo. Questa vittoria è solo per me, ho lavorato veramente tanto per ottenerla. Quando sono partito da lontano nessuno pensava che avrei potuto vincere. È un bel successo. Domani c'è una tappa ancora più dura con un finale in salita. Potrei aver speso troppe energie oggi e potrei pagarne le conseguenze ma il mio compagno di squadra Jakob Fuglsang è in ottima forma. Domani potrebbe essere il suo turno". 

La Maglia Azzurra,  Adam Yates, ha detto: "I miei compagni di squadra hanno fatto un ottimo lavoro tutta la giornata tenendomi al coperto prima della salita finale, che è stata ripida ma breve. Mi è piaciuto scalarla due volte ma sapevamo che sarebbe stato difficile guadagnare secondi perché lo scollinamento era troppo lontano dal traguardo. Posso solo confermare che sono venuto qui per vincere una tappa. Il mio obiettivo è un successo in una corsa a tappe di primavera, questa probabilmente è la più difficile per me a causa della cronometro finale, non è il mio forte. Mio fratello e io lavoriamo tanto per migliorare in questa disciplina. Considerato che pesiamo meno 60 kg, credo di poter dire che andiamo abbastanza bene"
  

La prima caduta di Lutsenko

STATISTICHE

  • Alexey Lutsenko è il primo kazako che ottiene una vittoria di tappa alla Tirreno-Adriatico NamedSport. Dopo la Francia (che non vinceva da dieci anni prima del successo di Julian Alaphilippe nella seconda frazione con arrivo a Pomarance) e il digiuno italiano più lungo della storia (4 anni) colmato da Elia Viviani nella terza tappa a Foligno, il Kazakistan diventa la 24esima nazione con almeno una vittoria di tappa nella Corsa dei Due Mari.
  • Lutsenko raggiunge Alaphilippe in testa alla classifica dei corridori WorldTour più vincenti del 2019: 5 successi. L’Astana Pro Team eguaglia la Deceuninck - Quick-Step: 17 vittorie a testa da gennaio di quest'anno.
  • Terzo podio alla Tirreno-Adriatico NamedSport per Primoz Roglic (2o all’arrivo) dopo il terzo posto a Fermo due anni fa e la vittoria a Trevi l’anno scorso.

LA TAPPA DI DOMANI 
Tappa 5 – Colli al Metauro - Recanati 180 km 
È la tappa dei Muri. Sono tutti concentrati nei 3 giri di circuito che portano la corsa ad affrontare 4 volte il Muro di Porta d’Osimo e 3 volte quello di San Pietro (max 20%). Avvicinamento pianeggiante lungo la costiera adriatica. Si attraversa poi Loreto e si entra nel circuito finale di 22,8 km da ripetere 3 volte. Da segnalare il Muro di San Pietro. Salita dalle pendenze mediamente facili (media 6,8%) che presenta però i 200 m finali con pendenza crescente fino a toccare il 20% allo scollinamento. 

Ultimi km 
Ultimi chilometri a salire. Ai 3,6 km dall’arrivo inizia la salita di Porta d’Osimo. Prima parte di 500 m poco pendente seguita dal muro vero e proprio con circa 1.300 m al 14% medio e punte finali attorno al 19%. Segue quindi un tratto sempre in salita, ma con pendenze attorno 3% fino all’arrivo. Retta finale di 300 m, carreggiata di 5,5 m, fondo in asfalto. 


CURIOSITÀ 
Giacomo Leopardi
  • Poeta, filosofo, scrittore, è uno dei maggiori poeti dell'Ottocento italiano e una delle più importanti figure del romanticismo letterario.
  • Luoghi leopardiani a Recanati: 
    • Colle dell'Infinito, la sommità del Monte Tabor da cui si domina il panorama verso le montagne che ispirò l'omonima poesia composta dal poeta a 21 anni.
    • Piazzetta del Sabato del Villaggio, sulla quale si affaccia Palazzo Leopardi, vi si trova la casa di Silvia Torre del Passero Solitario.
COPERTURA TV 
I palinsesti della Tappa 5 della Tirreno-Adriatico NamedSport sono disponibili a questo link
 
#TirrenoAdriatico
FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari - Photo Pool Tirreno-Adriatico Tappa 4 

 
 
 


Stage win for Alexey Lutsenko in Tirreno-Adriatico, despite two crashes during solo attack

He went solo with 37 kilometers to go, crashed two times, dropped back in a group of four and still won stage 4 of Tirreno-Adriatico: Today was a rollercoaster ride for Alexey Lutsenko. While Jakob Fuglsang controlled the chasing group behind Lutsenko, the Kazakh champion crashed two times, but both times he managed to get back on his bike as quick as he went down. In the final sprint with three other riders, he had the strongest sprint towards the finish with his teammate Fuglsang finishing fourth behind Primoz Roglic and Adam Yates

It was a crazy race today. I felt really good, so I decided to attack, but it was still far to the finish. Jakob Fuglsang did a great job controlling the group behind me, as the whole team performed really well today to get me and Jakob in a good position before the start of the final. I went in TT mode, but somehow I missed a corner and crashed at the side of the road, but I could only think about moving on and I was able to get on my bike really fast again. The second crash was more bad and harder, and this time the three riders behind me including Jakob were able to come back. But in my head, I still didn’t lose the race, I still believed in a stage win. When I won the final sprint and took the victory, I was happy but in a lot of pain at the same time. I’m very proud that I took another win for my team, I really believe this is something we achieved all together because of our hard work at the several training camps, - said Alexey Lutsenko.

We had a really strong team today, they did a fantastic job. They were all united during the race, working for Alexey Lutsenko and Jakob Fuglsang. We were not afraid to attack far from the finish line, because we knew a lot of riders would decide not to follow, because it’s a risk to lose everything. But today we were strong and brave with these attacks, this was the key point of our success today. Of course, Alexey and Jakob finished it very well, even when Alexey crashed two times. We have many victories so far, but this is not what is most important for us. The most important thing is that all of our riders started the season in very good shape, they were ready to get results and work together. As a result of this, you get victories, and of course we are delighted with all these wins, - said sports director Alexandr Shefer.

It was another long stage after yesterday’s 226 kilometers, starting from Foligno to finish in Fossombrone after 221 kilometers of racing, including two hard HC categorized climbs in the final 20 kilometers. A group of ten riders formed the day’s breakaway and they created a gap with the bunch of more than 9 minutes. But going into the final 100 kilometers, several riders started to chase from the peloton, including our Dmitriy Gruzdev. From that moment, the race exploded. The breakaway was reeled in, there were several crashes in the descent and in the end there was a select group including Alexey Lutsenko and Jakob Fuglsang.

With 37 kilometers to go, Alexey Lutsenko decided to attack. The Kazakh champion managed to create a gap of more than 50 seconds, with Jakob Fuglsang controlling the chasing group. But due to the two crashes, Lutsenko got caught by Jakob Fuglsang, Primoz Roglic and Adam Yates. In the sprint for the stage win, Lutsenko showed he didn’t give up after his crashes, winning stage 4 of Tirreno-Adriatico. His teammate Fuglsang finished fourth, behind Roglic and Yates. Adam Yates holds the race lead after stage 4 and with three stages remaining.

Tomorrow the riders will start in Colli al Metauro to finish in Recanati after 180 kilometers of racing with multiple challenging climbs.

 

Photo credit: ©GettySport


 

ALEXEY LUTSENKO VINCE LA TAPPA 4 DELLA TIRRENO-ADRIATICO
ADAM YATES RESTA IN MAGLIA AZZURRA

Fossombrone, 16 marzo 2019 – Il corridore kazako Alexey Lutsenko (Astana Pro Team) ha vinto la Tappa 4 della Tirreno-Adriatico NamedSport, da Foligno a Fossombrone di 221 km. Sul traguardo ha preceduto Primoz Roglic (Team Jumbo - Visma) e Adam Yates (Mitchelton - Scott). Il britannico Adam Yates (Mitchelton - Scott) conserva la Maglia Azzurra.

RISULTATO FINALE
1 - Alexey Lutsenko (Astana Pro Team) - 221 km in 5h16’29”, media 41,897 km/h
2 - Primoz Roglic (Team Jumbo - Visma) s.t.
3 - Adam Yates (Mitchelton - Scott)​ s.t.

CLASSIFICA GENERALE

1 - Adam Yates (Mitchelton - Scott)
2 - Primoz Roglic (Team Jumbo - Visma) a 7"
3 - Tom Dumoulin (Team Sunweb) a 50"

MAGLIE

  • Maglia Azzurra, leader della classifica generale, sponsorizzata da Gazprom - Adam Yates (Mitchelton - Scott) 
  • Maglia Arancione, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Sportful - Mirco Maestri (Bardiani CSF)
  • Maglia Verde, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Enel - Alexey Lutsenko (Astana Pro Team)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Open Fiber - Sam Oomen (Team Sunweb)

Il vincitore di tappa, Alexey Lutsenko, subito dopo l'arrivo, ha dichiarato: “ Sono caduto due volte negli ultimi 20 km e questo ha resto tutto più difficile. Per fortuna nel gruppetto di tre corridori che inseguiva c'era il mio compagno di squadra Jakob Fuglsang. Considerando quello che è successo, sopratutto la caduta finale, sono davvero felice di aver ottenuto una vittoria come questa in una giornata che sembrava dover concludersi male. Mi dà tanta motivazione per domani e per le classiche.” 

La Maglia Azzurra Adam Yates ha dichiarato: “È stata una frazione dura, come una classica delle Ardenne, tutto il giorno su e giù per strade tortuose e salite ripide. Siamo rimasti sempre nella posizione in cui dovevamo essere. Sull'ultima salita sono riuscito a mantenere il ritmo di Roglic; sono un po' deluso di non aver conquistato la tappa ma credo di poter dire che oggi ha vinto il più forte”. 

Seguiranno le dichiarazioni della conferenza stampa e altri materiali. 
LA TAPPA DI DOMANI 
Tappa 5 – Colli al Metauro - Recanati 180 km 
È la tappa dei Muri. Sono tutti concentrati nei 3 giri di circuito che portano la corsa ad affrontare 4 volte il Muro di Porta d’Osimo e 3 volte quello di San Pietro (max 20%). Avvicinamento pianeggiante lungo la costiera adriatica. Si attraversa poi Loreto e si entra nel circuito finale di 22,8 km da ripetere 3 volte. Da segnalare il Muro di San Pietro. Salita dalle pendenze mediamente facili (media 6,8%) che presenta però i 200 m finali con pendenza crescente fino a toccare il 20% allo scollinamento. 
  
Ultimi km 
Ultimi chilometri a salire. Ai 3,6 km dall’arrivo inizia la salita di Porta d’Osimo. Prima parte di 500 m poco pendente seguita dal muro vero e proprio con circa 1.300 m al 14% medio e punte finali attorno al 19%. Segue quindi un tratto sempre in salita, ma con pendenze attorno 3% fino all’arrivo. Retta finale di 300 m, carreggiata di 5,5 m, fondo in asfalto.
#TirrenoAdriatico
FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari 
 
 


16.3.2019

MAESTRI VESTE DI ARANCIONE ALLA TIRRENO-ADRIATICO

Anche a Fossombrone il reggiano è sul podio: “Vincere la maglia un obiettivo difficile ma non impossibile”

Alla Tirreno-Adriatico, dopo quattro frazioni, Mirco Maestri veste di arancione per il secondo giorno di fila. Il reggiano della Bardiani-CSF si sta ritagliando uno spazio importante nella Corsa dei Due Mari e con tre fughe in altrettante tappe in linea, ha conquistato la leadership provvisoria della classifica a punti. 

“Questo obiettivo mi sta costando molta fatica, ma è sudore ben speso” ha spiegato Maestri“La mia caccia di punti si basa sugli sprint intermedi e per provare a vincerli c’è solo un modo: andare in fuga. Nella seconda tappa ho fatto il pieno, ieri due secondi posti, oggi ho vinto il primo ma poi il gruppo ci ha ripreso. Ci sono pochi calcoli da fare, devo guardare alle prossime tappe, provare ancora ad andare un fuga e attendere, di giorno in giorno, la divisione dei punti al traguardo. Sulla carta Alaphilippe è l’avversario più temibile, ma i tanti punti in ballo all’arrivo possono tenere in gioco tanti nomi. L’obiettivo è difficile, ma neanche impossibile. Tonelli ieri mi ha dato una grossa mano in fuga e tutti i compagni saranno preziosi per le prossime due tappe. Insomma… crediamoci!”.

Al termine della Tirreno-Adriatico mancano tre tappe: domani e lunedì le due in linea, mentre martedì è in programma la tradizionale cronometro di San Benedetto del Tronto. In tutte saranno assegnati punti validi per la maglia arancione.








BUONGIORNO dalla 4a TAPPA della TIRRENO-ADRIATICO

Oggi frazione in linea da Foligno a Fossombrone di 221 km, impegnativa e ricca di muri.

Foligno, 16 marzo 2019 – Buongiorno dalla quarta tappa della Tirreno-Adriatico NamedSport, in programma dal 13 al 19 marzo e organizzata da RCS Sport/La Gazzetta dello Sport, la frazione in linea da Foligno a Fossombrone di 221 km, dove i corridori affronteranno in serie i temibili muri.

La corsa ha passato il km 0 alle ore 10:54 con il gruppo forte di 156 corridori. 

VELON
Potete trovare la lista completa dei corridori dotati del dispositivo per il monitoraggio dati in tempo reale di Velon oggi
 a questo link.

METEO
Foligno (10.50 - Partenza): Prevalentemente Sereno, 13°C. Vento: brezza leggera – 11kmh, S.
Fossombrone (16.15 - Arrivo): Parzialmente Nuvoloso, 18°C. Vento: moderato – 18kmh, SO.

DOWNLOAD

CLASSIFICA GENERALE
1 - Adam Yates (Mitchelton - Scott)
2 - Brent Bookwalter (Mitchelton - Scott) s.t.
3 - Primoz Roglic (Team Jumbo - Visma) a 7"

MAGLIE

  • Maglia Azzurra, leader della classifica generale, sponsorizzata da Gazprom - Adam Yates (Mitchelton - Scott)
  • Maglia Arancione, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Sportful - Mirco Maestri (Bardiani CSF)
  • Maglia Verde, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Enel - Natnael Berhane (Cofidis, Solutions Credits) 
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Open Fiber - Laurens De Plus (Team Jumbo - Visma) 
PUNTI E ABBUONI IN PALIO 
Durante la tappa ci saranno 16 secondi di abbuono massimo in palio per la classifica generale, 3 a ciascun traguardo volante e 10 sul traguardo finale per il primo classificato. Vi sono inoltre 22 punti per la classifica della Maglia Arancione e 40 punti per quella di miglior scalatore
PERCORSO 
Tappa 4 – Foligno - Fossombrone 221 km 
Tappa molto impegnativa, si scalano, specie nel finale, parecchi “muri” non tutti classificati GPM. Dopo i primi 80 km fino a Cagli con poche asperità si sale a San Gregorio di Fermignano prima di sfiorare l’arrivo. Seguono le salite di Sant’Ippolito, Villa del Monte (GPM fino al 19%), Cartoceto e Monteguiduccio (GPM fino al 19%). Si passa quindi dall’arrivo di Fossombrone dove iniziano i due giri del circuito finale. 
  
Ultimi km 
Circuito finale di 9,2 km da percorrere due volte caratterizzato dalla salita dei Cappuccini di 2,8 km con una serie di tornanti con pendenze sempre sopra il 12% e punte a metà salita del 19%. Dallo scollinamento mancano 5,6 km di cui 4 di discesa veloce, con tornanti, e gli ultimi 1.600 m pianeggianti. Rettilineo finale di 700 m in leggera salita su asfalto. 



CURIOSITÀ 
Foligno
  • A Foligno si svolge (giugno e settembre, dal 1448) il torneo cavalleresco in costume noto come “Giostra della Quintana”. La Quintana è la statua-sagoma con l’anello che deve essere infilzato dai cavalieri.
  • D’antica tradizione a Foligno è l’attività tipografica e di stampa. Nel 1472, fu stampato il primo libro in lingua italiana, la Divina Commedia.

COPERTURA TV
 
I palinsesti della Tappa 4 della Tirreno-Adriatico NamedSport sono disponibili a questo link
 
#TirrenoAdriatico
FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari 
 



 ;



Foto
BUONGIORNO dalla 4a TAPPA della TIRRENO-ADRIATICO © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
BUONGIORNO dalla 4a TAPPA della TIRRENO-ADRIATICO © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
BUONGIORNO dalla 4a TAPPA della TIRRENO-ADRIATICO © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
BUONGIORNO dalla 4a TAPPA della TIRRENO-ADRIATICO © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
BUONGIORNO dalla 4a TAPPA della TIRRENO-ADRIATICO © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
BUONGIORNO dalla 4a TAPPA della TIRRENO-ADRIATICO © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
BUONGIORNO dalla 4a TAPPA della TIRRENO-ADRIATICO © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
BUONGIORNO dalla 4a TAPPA della TIRRENO-ADRIATICO © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
BUONGIORNO dalla 4a TAPPA della TIRRENO-ADRIATICO © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
BUONGIORNO dalla 4a TAPPA della TIRRENO-ADRIATICO © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
BUONGIORNO dalla 4a TAPPA della TIRRENO-ADRIATICO © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
BUONGIORNO dalla 4a TAPPA della TIRRENO-ADRIATICO © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
BUONGIORNO dalla 4a TAPPA della TIRRENO-ADRIATICO © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
BUONGIORNO dalla 4a TAPPA della TIRRENO-ADRIATICO © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
BUONGIORNO dalla 4a TAPPA della TIRRENO-ADRIATICO © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
BUONGIORNO dalla 4a TAPPA della TIRRENO-ADRIATICO © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
BUONGIORNO dalla 4a TAPPA della TIRRENO-ADRIATICO © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari - Photo Pool Tirreno-Adriatico Tappa 4
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari - Photo Pool Tirreno-Adriatico Tappa 4
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari - Photo Pool Tirreno-Adriatico Tappa 4
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari - Photo Pool Tirreno-Adriatico Tappa 4
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari - Photo Pool Tirreno-Adriatico Tappa 4
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari - Photo Pool Tirreno-Adriatico Tappa 4
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari - Photo Pool Tirreno-Adriatico Tappa 4
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari - Photo Pool Tirreno-Adriatico Tappa 4
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari - Photo Pool Tirreno-Adriatico Tappa 4
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari - Photo Pool Tirreno-Adriatico Tappa 4
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari - Photo Pool Tirreno-Adriatico Tappa 4
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari - Photo Pool Tirreno-Adriatico Tappa 4
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari - Photo Pool Tirreno-Adriatico Tappa 4
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari - Photo Pool Tirreno-Adriatico Tappa 4
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari - Photo Pool Tirreno-Adriatico Tappa 4
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari - Photo Pool Tirreno-Adriatico Tappa 4
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari - Photo Pool Tirreno-Adriatico Tappa 4
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari - Photo Pool Tirreno-Adriatico Tappa 4
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari - Photo Pool Tirreno-Adriatico Tappa 4
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari - Photo Pool Tirreno-Adriatico Tappa 4
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari - Photo Pool Tirreno-Adriatico Tappa 4
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari - Photo Pool Tirreno-Adriatico Tappa 4
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari - Photo Pool Tirreno-Adriatico Tappa 4
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari - Photo Pool Tirreno-Adriatico Tappa 4
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari - Photo Pool Tirreno-Adriatico Tappa 4
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari - Photo Pool Tirreno-Adriatico Tappa 4
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari - Photo Pool Tirreno-Adriatico Tappa 4
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari - Photo Pool Tirreno-Adriatico Tappa 4
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari - Photo Pool Tirreno-Adriatico Tappa 4
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari - Photo Pool Tirreno-Adriatico Tappa 4
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari - Photo Pool Tirreno-Adriatico Tappa 4
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari - Photo Pool Tirreno-Adriatico Tappa 4
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari - Photo Pool Tirreno-Adriatico Tappa 4
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: LaPresse - D'Alberto / Ferrari - Photo Pool Tirreno-Adriatico Tappa 4
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: Andrea Magnani Redazione BIKENEWS.IT
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: Andrea Magnani Redazione BIKENEWS.IT
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: Andrea Magnani Redazione BIKENEWS.IT
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: Andrea Magnani Redazione BIKENEWS.IT
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: Andrea Magnani Redazione BIKENEWS.IT
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: Andrea Magnani Redazione BIKENEWS.IT
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: Andrea Magnani Redazione BIKENEWS.IT
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: Andrea Magnani Redazione BIKENEWS.IT
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: Andrea Magnani Redazione BIKENEWS.IT
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: Andrea Magnani Redazione BIKENEWS.IT
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: Andrea Magnani Redazione BIKENEWS.IT
ALEXEY LUTSENKO vince la 4a tappa della TIRRENO-ADRIATICO, ADAM YATES resta in MAGLIA AZZURRA © FOTO CREDIT: Andrea Magnani Redazione BIKENEWS.IT
Lotto Soudal: Caleb Ewan sprints to victory in Tour of Turkey! Cini e la Morri si impongono alla Granfondo Michele Scarponi Tempier non si ferma più: il francese sbanca anche Nalles Philippe Gilbert writes history at Paris-Roubaix