Sei in:  home  »  Professionisti  »  BUONGIORNO DA IL LOMBARDIA
 
BUONGIORNO DA IL LOMBARDIA pubblicato il 07/10/2017

BUONGIORNO DA IL LOMBARDIA
L'ultima Classica della stagione ricca di campioni del pedale
Da scaricare: elenco dei partenti, foto e mappe.


Bergamo, 7 ottobre 2017 – Buongiorno dalla 111esima edizione de Il Lombardia NamedSport, organizzato da RCS Sport / La Gazzetta dello Sport con partenza da Bergamo e arrivo a Como dopo 247km.

La Classica delle Foglie Morte vede al via alcuni dei più grandi campioni del pedale su un percorso molto duro, ricco di asperità con 4.000 metri di dislivello.

I seguenti corridori saranno dotati del dispositivo per il monitoraggio dati in tempo reale di Velon: 41 Nibali Vincenzo (Bahrain - Merida), 46 Pellizotti Franco (Bahrain - Merida), 48 Visconti Giovanni (Bahrain - Merida), 64 Hermans Ben (BMC Racing Team), 66 Roche Nicholas (BMC Racing Team), Senni Manuel (BMC Racing Team), 71 Majka Rafal (Bora - Hansgrohe), 73 Buchmann Emanuel (Bora - Hansgrohe), 75 Herklotz Silvio (Bora - Hansgrohe), 83 Carthy Hugh John (Cannondale-Drapac Professional Cycling Team), 86 Formolo Davide (Cannondale-Drapac Professional Cycling Team), 88 Villella Davide (Cannondale-Drapac Professional Cycling Team), 131 Wellens Tim (Lotto Soudal), 133 Benoot Tiesj (Lotto Soudal), 135 Gallopin Tony (Lotto Soudal), 1 Yates Adam (Orica - Scott), 2 Haig Jack (Orica - Scott), 6 Kreuziger Roman (Orica - Scott), 142 Anacona Winner Andrew (Movistar Team), 147 Quintana Nairo (Movistar Team), 148 Soler Marc (Movistar Team), 161 Alaphilippe Julian (Quick-Step Floors), 165 Gilbert Philippe (Quick-Step Floors), 167 Martin Daniel (Quick-Step Floors), 171 Cummings Stephen (Team Dimension Data), 174 Fraile Matarranz Omar (Team Dimension Data), 178 Pauwels Serge (Team Dimension Data), 191 Kruijswijk Steven (Team Lotto NL - Jumbo), 192 Battaglin Enrico (Team Lotto NL - Jumbo), 196 Roglic Primoz (Team Lotto NL - Jumbo), 201 Kwiatkowski Michal (Team Sky), 202 Henao Montoya Sergio Luis (Team Sky), 206 Poels Wout (Team Sky), 212 Barguil Warren (Team Sunweb), 216 Kelderman Wilco (Team Sunweb), 217 Oomen Sam (Team Sunweb), 224 Mollema Bauke (Trek - Segafredo), 227 Reijnen Kiel (Trek - Segafredo), 228 Stetina Peter (Trek - Segafredo), 231 Ulissi Diego (UAE Team Emirates), 232 Atapuma Hurtado Jhon Darwin (UAE Team Emirates), 235 Faria Da Costa Rui Alberto (UAE Team Emirates), 21 Bernal Gomez Egan Arley (Androni - Sidermec - Bottecchia), 22 Ballerini Davide (Androni - Sidermec - Bottecchia), 26 Masnada Fausto (Androni - Sidermec - Bottecchia), 93 Edet Nicolas (Cofidis, Solutions Credits), 95 Mate Mardones Luis Angel (Cofidis, Solutions Credits), 98 Simon Julien (Cofidis, Solutions Credits), 121 Firsanov Sergey (Gazprom - RusVelo), 124 Brutt Pavel (Gazprom - RusVelo), 126 Lagutin Sergey (Gazprom - RusVelo), 155 Bagioli Nicola (Nippo - Vini Fantini), 156 Berlato Giacomo (Nippo - Vini Fantini), 158 Kobayashi Marino (Nippo - Vini Fantini). I dati in tempo reale possono essere visualizzati su: 
http://www.ilombardia.it/

Il gruppo, forte di 199 corridori, ha attraversato il km 0 alle ore 10.28.

DOWNLOAD

METEO
Bergamo (10.00) sereno, 15°C. Vento: debole, 7 km/h
Como (17:00): poco nuvoloso, 17°C. Vento: debole, 2 km/h



IL PERCORSO

Partenza da Bergamo in direzione sud attraversando nei primi 40 km la pianura bergamasca per risalire la val Cavallina fino a Casazza dove si affronta la prima salita della corsa il Colle Gallo (763 m). Colle seguito da una discesa veloce fino a rientrare dalla val Seriana su Bergamo. Ci si immette quindi nuovamente in strade di pianura che conducono in Brianza. Passaggio breve per Colle Brianza (533 m) e discesa su Pescate per puntare su Valmadrera e poi in direzione Oggiono e, infine, attraverso Pusiano, Asso e la discesa su Onno si raggiunge Bellagio dove inizia la salita del Ghisallo (754 m). Salita con pendenze fino al 14% su strada ampia con diversi tornanti.

La discesa, molto veloce, si svolge per lunghi rettilinei e si interrompe a Maglio dove immediatamente dopo la svolta a destra inizia la salita della Colma di Sormano (1124 m). Alcuni km di media pendenza e quindi poche centinaia di metri dopo Sormano si imbocca a sinistra il Muro di Sormano (2 km al 15%) su strada stretta, molto ripida, in parte all’interno di un boschetto, con tornanti strettissimi e con pendenze che attorno ai 1000 m di percorrenza che superano il 25% fino a sfiorare il 30%. Superata la Colma segue la discesa (in falsopiano nella prima parte, poi molto impegnativa con molti tornanti e carreggiata stretta) su Nesso dove si riprende la strada costiera per raggiungere Como. Si affronta la dura salita verso Civiglio (614 m) con pendenze praticamente sempre attorno al 10% (da segnalare un marcato restringimento della carreggiata in vetta alla salita) per poi ridiscendere e, riattraversando Como, si supera l’ultima salita di San Fermo della Battaglia (397 m). Sono presenti due rifornimenti fissi: il primo a San Sosimo (km 112-115) e il secondo a Onno (km 182-185).​

Ultimi km
Ultimi 10 km che iniziano dentro l’abitato di Como, si seguono larghi vialoni fino al sottopasso ferroviario dove inizia la salita finale di San Fermo della Battaglia. La pendenza è attorno al 7% (max 10%) con carreggiata ristretta e fondo stradale ruvido. Si superano diversi tornanti fino allo scollinamento che avviene attorno ai 5 km dall’arrivo. La discesa su strada larga e ben pavimentata incontra due gallerie ben illuminate e due ampie rotatorie per poi terminare all’ultimo chilometro. Ai 600 m dall’arrivo ultima ampia curva verso sinistra. Retta di arrivo su asfalto, larghezza della carreggiata 7 m.​



PUNTI DI INTERESSE
Bergamo - Partenza
La città dei Mille, così denominata per il cospicuo numero di volontari che presero parte all’impresa unificatrice dell’Italia guidata da Garibaldi, si divide in Bergamo Alta, dove risiede il centro storico e Bergamo Bassa. La Città Alta è una delle poche città italiane rimaste con il proprio centro ancora interamente circondato da mura. Piazza Vecchia è il cuore di questa città con la fontana Contarini, il Palazzo della Regione e la Torre Civica. Di particolare interesse anche la Cappella Colleoni, uno dei molti monumenti presenti a Bergamo dedicati al famoso condottiero Bartolomeo Colleoni, nato a Solza sulla sponda Bergamasca dell’Adda. Il condottiero culminò la sua carriera divenendo generale dell’esercito di Venezia.
Terra di condottieri, ma anche di Papi, come Papa Giovanni, detto il Papa Buono, nato a Sotto il Monte nel bergamasco e infine terra di maschere della commedia italiana, tra le quali le più note sono sicuramente Arlecchino e Gioppino.

Bellagio - Km 174
Comune situato in uno dei luoghi più pittoreschi del lago di Como, proprio sulla famosa ramificazione meridionale. Oltre allo spettacolo naturalistico dovuto alla sua posizione ha una storia millenaria, risalente al presidio dell’Impero Romano fino a diventare parte integrante del ducato di Ludovico il Moro assegnato al marchese Stanga. Numerose sono le stupende ville nobiliari poste sul lago e celate da parchi e giardini secolari. Tra queste Villa Melzi e Villa Serbelloni sono aperte al pubblico.
La cittadina con i suoi scorci caratteristici si è spesso trasformata in set cinematografico ospitando scene del film Rocco e i suoi fratelli e le riprese del film di regia americana Frankenstein oltre le frontiere del tempo presso Villa Melzi. Citazione cinematografica anche in Ocean Eleven, dove il super cast di “rapinatori” tra i quali George Clooney e Brad Pitt “assaltano” il noto hotel casinò di Las Vegas ispirato proprio alla cittadina italiana.

Madonna del Ghisallo - Km 183
La salita del Ghisallo è lo storico passaggio de Il Lombardia NamedSport, spesso decisivo per la conquista della classica d’autunno di RCS Sport e anche nel 2017 sarà parte del percorso. Più volte inserita anche nelle tappe del Giro d’Italia ha sulla sua sommità il Santuario della Madonna del Ghisallo, meta di “pellegrinaggio” di molti ciclisti e appassionati. Il Santuario del Ghisallo ospita anche un museo di ciclismo al quale molti campioni hanno donato preziosi cimeli tra i quali spiccano numerose maglie gialle, rosa e iridate e la bici del record dell’ora utilizzata da Moser.
Il piazzale del Santuario ospita una statua dedicata a due grandi campioni del ciclismo italiano, Coppi e Bartali, di fronte alla quale posano frequentemente ciclisti e amatori che raggiungono la sommità del Ghisallo.

Muro di Sormano - Km 194
Luogo famoso tra gli appassionati di ciclismo, inserito nel percorso de Il Lombardia nel 1960, risultò molto più selettivo del previsto. Con la costruzione della nuova sede stradale in asfalto il Muro è ora meno impegnativo, ma resta storico per i grandi appassionati ed essendo chiuso al traffico può essere considerata “la pista ciclabile più dura del mondo”. Ogni metro della sua salita è numerato e indica ai ciclisti l’altimetria a cui si trovano, la strada sale stretta in mezzo al bosco con soli 4 tornanti, con il record di scalata attualmente detenuto da Joaquim Rodriguez di 9 minuti e 02.

Como - Arrivo
Meta di turismo, anche di noti personaggi Holliwoodiani come George Clooney, il comune ospita un’importante filiera produttiva della seta italiana. Storicamente la città è terza in Italia per onorificenze del Risorgimento Italiano, grazie anche alla battaglia di San Fermo nella quale Garibaldi, al comando della brigata dei Cacciatori delle Alpi, sconfisse gli Austriaci e difese la città di Como.
Nel centro cittadino, che affaccia sull’omonimo lago, si trova la Cattedrale di Santa Maria Assunta; il Duomo della città è uno dei più importanti d’Italia con la cupola che è stata progettata dall’architetto siciliano Filippo Juvarra. Dal centro, come da tutta l’area urbana, ogni giorno alle ore 12.00 si può distinguere un colpo di cannone, che scandisce tradizionalmente il mezzogiorno a tutti i cittadini. Tradizionale è la festa patronale di Sant’Abbondio che si svolge ogni 31 agosto, ma più caratteristica è la Sagra di San Giovanni Battista, teatro della rievocazione delle guerre medievali lariane combattute sul lago di Como che coinvolge uno spettacolo pirotecnico e una flotta che carica a Como numerosi passeggeri accompagnandoli con un’orchestra e balli a bordo. La città di Como è stata sei volte teatro di arrivi di tappa del Giro d’Italia e numerose volte luogo di arrivo della classica Il Lombardia NamedSport.



COPERTURA TV
Giunto nel 2017 alla sua 111esima edizione, Il Lombardia NamedSport godrà di una distribuzione televisiva in 185 diversi Paesi del mondo, in tutti e cinque i continenti, attraverso 16 differenti network.
Rai, host broadcaster dell’evento, garantirà la produzione di tre ore di corsa in diretta, che verranno trasmesse nel territorio italiano a partire dalle 15.00 su Rai 2.
Eurosport diffonderà live l'ultima Monumento della stagione in tutta Europa, ad eccezione della Francia in cui la copertura sarà garantita in chiaro e in esclusiva da L’Equipe. In Svizzera la gara sarà trasmessa anche da SRG SSR, e in Belgio dall’emittente in lingua francese RTBF.
In Asia, gli appassionati giapponesi potranno accedere alla diretta su DAZN, mentre quelli cinesi godranno delle immagini di gara su LETV.
In altri 15 Paesi asiatici, nonché in Australia, Il Lombardia NamedSport sarà presente sugli schermi di Eurosport Asia Pacific, mentre in Nuova Zelanda le fasi salienti della corsa potranno essere seguite su Sky Sports.
Il network OSN detiene i diritti per tutti i territori della regione Medio Oriente e Nord Africa, mentre più a sud l’emittente Kwese Sport coprirà l’intera Africa Subsahariana ad eccezione del Sudafrica, in cui la corsa sarà trasmessa in diretta da Supersport.
La Corsa delle Foglie Morte potrà essere seguita in diretta nelle Americhe grazie alla programmazione offerta da Fubo.TV in USA e Canada, da TDN in Messico e America Centrale e dal network ESPN in tutto il Sudamerica e nei Caraibi.
Immagini della gara verranno altresì distribuite in tutto il mondo attraverso la piattaforma SNTV - Sports News Television.​

PHOTO CREDIT: LaPresse - Ferrari / Alpozzi



 ;



Foto
BUONGIORNO DA IL LOMBARDIA © PHOTO CREDIT: LaPresse - Ferrari / Alpozzi
BUONGIORNO DA IL LOMBARDIA © PHOTO CREDIT: LaPresse - Ferrari / Alpozzi
BUONGIORNO DA IL LOMBARDIA © PHOTO CREDIT: LaPresse - Ferrari / Alpozzi
BUONGIORNO DA IL LOMBARDIA © PHOTO CREDIT: LaPresse - Ferrari / Alpozzi
BUONGIORNO DA IL LOMBARDIA © PHOTO CREDIT: LaPresse - Ferrari / Alpozzi
BUONGIORNO DA IL LOMBARDIA © PHOTO CREDIT: LaPresse - Ferrari / Alpozzi
BUONGIORNO DA IL LOMBARDIA © PHOTO CREDIT: LaPresse - Ferrari / Alpozzi
BUONGIORNO DA IL LOMBARDIA © PHOTO CREDIT: LaPresse - Ferrari / Alpozzi
BUONGIORNO DA IL LOMBARDIA © PHOTO CREDIT: LaPresse - Ferrari / Alpozzi
BUONGIORNO DA IL LOMBARDIA © PHOTO CREDIT: LaPresse - Ferrari / Alpozzi
BUONGIORNO DA IL LOMBARDIA © PHOTO CREDIT: LaPresse - Ferrari / Alpozzi
BUONGIORNO DA IL LOMBARDIA © PHOTO CREDIT: LaPresse - Ferrari / Alpozzi
BUONGIORNO DA IL LOMBARDIA © PHOTO CREDIT: LaPresse - Ferrari / Alpozzi
BUONGIORNO DA IL LOMBARDIA © PHOTO CREDIT: LaPresse - Ferrari / Alpozzi
BUONGIORNO DA IL LOMBARDIA © PHOTO CREDIT: LaPresse - Ferrari / Alpozzi
BUONGIORNO DA IL LOMBARDIA © PHOTO CREDIT: LaPresse - Ferrari / Alpozzi
BUONGIORNO DA IL LOMBARDIA © PHOTO CREDIT: LaPresse - Ferrari / Alpozzi
BUONGIORNO DA IL LOMBARDIA © PHOTO CREDIT: LaPresse - Ferrari / Alpozzi
BUONGIORNO DA IL LOMBARDIA © PHOTO CREDIT: LaPresse - Ferrari / Alpozzi
BUONGIORNO DA IL LOMBARDIA © PHOTO CREDIT: LaPresse - Ferrari / Alpozzi
BUONGIORNO DA IL LOMBARDIA © PHOTO CREDIT: LaPresse - Ferrari / Alpozzi
BUONGIORNO DA IL LOMBARDIA © PHOTO CREDIT: LaPresse - Ferrari / Alpozzi
IL MASTER CROSS SELLE SMP APRE CON LA VITTORIA DI DORIGONI E LECHNER Theuns thanks Trek-Segafredo with victory in final race PRESIDENTIAL TOUR OF TURKEY: VORACIOUS BENNETT DEVOURS HIS FOURTH Ulissi, tappa e maglia in Turchia