Doping: due arresti, ancora Riccò! L'indagine del Nas di Livorno sul traffico di farmaci ad azione dopante pubblicato il 22/07/2015


Riccardo Riccò

Doping: due arresti, ancora Riccò 

L'indagine del Nas di Livorno sul traffico di farmaci ad azione dopante


RICCARDO RICCO'Coriano di Rimini, 22 luglio 2015 - Secondo quanto riferito dall'agenzia Ansa nel pomeriggio di oggi,  Riccardo Riccò, ex professionista squalificato in passato per doping, è stato denunciato assieme ad un altro ciclista, in seguito ad un'indagine del Nas di Livorno riguardante farmaci ad azione dopante, scaturita da un blitz dei carabinieri che hanno arrestato in flagranza di reato, un commerciante ed un operatore sanitario che sarebbero stati sorpresi, nell'atto di cedere alcune confezioni di medicinali ai 2 ciclisti di cui sopra. 

Il 48enne operatore sanitario e il commerciante di anni 50, entrambi livornesi, attualmente si trovano sotto stato di fermo ai domiciliari con l'accusa di ricettazione e commercio di farmaci ad azione dopante.
Gli stessi reati sono ipotizzati, in concorso, nei confronti dei due ciclisti: Riccò, 31 anni, e un trentasettenne anch'esso della provincia di Livorno. Anche quest'ultimo personaggio secondo l'Ansa, sarebbe legato al mondo del professionismo.

Gli arresti sono scattati nella tarda serata di ieri, nel Livornese, mentre era in corso uno scambio di circa 30 confezioni di medicinali. Secondo quanto accertato dai militari, coordinati dalle procure di Livorno e Lucca, i farmaci sarebbero di provenienza ospedaliera e hanno come principio attivo il testosterone e epoietina.
In una perquisizione nelle abitazioni del sanitario e del commerciante, i militari hanno sequestrato oltre 100 confezioni di medicinali, per un valore di 15 mila euro. (Fonte Ansa)




 ;

IL MASTER CROSS SELLE SMP APRE CON LA VITTORIA DI DORIGONI E LECHNER Theuns thanks Trek-Segafredo with victory in final race PRESIDENTIAL TOUR OF TURKEY: VORACIOUS BENNETT DEVOURS HIS FOURTH Ulissi, tappa e maglia in Turchia