L'iride di Luca Fioretti colora una stagione ricca di successi pubblicato il 28/10/2019
Image

L'iride di Luca Fioretti colora una stagione ricca di successi

Si chiude una stagione ricca di successi per la formazione amatoriale Scott Team Granfondo, grazie al successo iridato di Luca Fioretti e ai prestigiosi successi dei diversi corridori del team. 

Image

Ha le tinte forti dell'iride conquistato da Luca Fioretti a Poznań, quinta città più grande della Polonia, la stagione 2019 dell'associazione Scott Team Granfondo voluta dai dirigenti bergamaschi della Scott Sports Italia.

 

Il nome Poznań deriva dal verbo polacco poznać che significa conoscere o riconoscere e nell' importante centro culturale, economico, industriale e universitario i corridori del team giallo nero hanno realizzato la più bella impresa di una storia fatta comunque di successi e passione per lo sport delle due ruote.

 

Una storia suddivisa a capitoli che evidenza la crescita di un gruppo di corridori amatori, in grado di lasciare un segno tangibile nella loro passione. Una storia scritta con il sudore della fronte di protagonisti del movimento granfondistico nazionale, ma anche di appassionati che hanno pedalato silenziosamente nel gruppo sfidando principalmente se stessi e sostenendo i propri compagni di squadra.


Una storia caratterizzata da due colori contrastanti, il giallo, simbolo della luce del sole ma anche della conoscenza e dell’energia, e il nero, colore che conferisce un senso del sacrificio, tenacia, abnegazione e risolutezza nel perseguire le proprie mete.

 

Una storia che riviviamo almeno nelle sue tappe più importanti. 

Image

Luca Fioretti. L'ex professionista torterese ha svolto attività internazionale conquistando il successo assoluto inquattro granfondo svoltesi in altrettante nazioni, Nizza (Francia), Poznań (Polonia), Varese (Italia) e Umago (Croazia), oltre al secondo posto a Ezaro in terra spagnola. Domenica scorsa Fioretti ha chiuso la stagione centrando il secondo posto a Lu Callarò, manifestazione open tenutasi in terra abruzzese.

Fioretti ha dimostrato il suo valore e passione per il ciclismo in questa attività che lo ha portato spesso a confrontarsi anche con professionisti stranieri in attività e tale comportamento ha convinto alcuni team professionisti a proporre al corridore abruzzese un ritorno nella massima categoria.

 

Igor Zanetti. Il corridore veneziano è il leader carismatico di questo gruppo che nelle ultime due stagioni non è riuscito ad esprimersi al meglio a causa di una serie di infortuni che hanno compromesso soprattutto questa stagione. Il 1° aprile ha conquistato Padova e 
Granfondo Città di Padova – Cicli Olympia riuscendo a giungere in perfetta solitudine al traguardo, grazie ad un’azione di forza sulla salita di Val Pomaro. Dopo un ulteriore stop forzato ha ripreso l'attività, partecipando alla rassegna iridata UCI di Poznań mettendosi comunque in evidenza.

 

Luca Chiesa. Un inizio stagione caratterizzato da un incidente ha chiaramente costretto il corridore piacentino a riprogrammare i suoi obiettivi. Si è confermato nella Granfondo Scott Piacenza che si svolge nella sua città e la cinquantaduesima edizione della Giro delle Alpi Apuane. Brucia ancora quel secondo posto assegnato dalla giuria nella Mediofondo Nove Colli che Chiesa era riuscito a vincere emergendo in una volata a due, ma la giuria ha assegnato il successo al suo avversario, nonostante l'evidenza delle immagini televisive che confermavano il successo millimetrico del piacentino. A cui va aggiunto il secondo posto alla Granfondo Dolci Terre di Novi, lotta per il successo finale compromessa dalla caduta di un altro ciclista all'ultimo chilometro. Nel suo palmares figura il successo nella Crono della Versilia e altre due prove contro il tempo. Tre gare in circuito e la prestigiosa cronoscalata Bobbio - Penice.

 

Antonio Surian. Il corridore padovano vince in volata la Granfondo del Centenario e conquista diversi piazzamenti nelle prime cinque posizioni delle classifiche di diverse granfondo. "Vorrei far bene a tutte le manifestazioni a cui partecipo, inoltre cercherò di essere un valido supporto per i miei compagni di squadra" aveva dichiarato Surian prima dell'inizio della stagione 2019. Obiettivo centrato.

 

Mattia Fraternali. Approda in squadra quando la stagione è ormai iniziata, ma grazie alla sua tenacia e abnegazione riesce a conquistare diversi successi e si dimostra un supporto fondamentale per i suoi compagni di squadra. Quattro "ori" nelle gare in circuito, il successo nel prestigioso circuito Marche Marathon e moltissimi piazzamenti nelle prime cinque posizioni.

 

Stefano Scotti. Il corridore pesarese si è aggiudicato il successo assoluto nella quarta edizione della Granfondo La Michettiana a Francavilla a Mare, la cronoscalata di Campitello Matese e la cronoscalata di Lapedona (Mc). Ha inoltre collezionato otto podi e diciannove piazzamenti nei primi dieci della classifica.

 

Si chiude così un anno ricco di emozioni e successi. Una stagione che premia principalmente l'impegno delle numerose aziende che hanno sostenuto il team rendendo possibile questa straordinaria esperienza e i dirigenti che hanno organizzato l'attività.

 

Il roster della formazione amatoriale Scott Team Granfondo: Bartolucci Luca, Chiesa Luca, Dogliotti Enrico, Fioretti Luca, Fiorin Alex, Fraternali Mattia, Laghi Fabio, Lah Gregor, Maltoni Enrico, Petrucci Nicola, Porrino Sergio, Ravaioli Massimo, Salimbeni Luigi, Scotti Stefano, Surian Antonio, Tassinari Marco, Zanetti Igor

 

Le aziende che hanno sostenuto l’attività del sodalizio: 2 G; ITALY RE; G PARTS; LGL; MICHE; SCOTT; FABBRI GIUSEPPE; MAR; BOTTAZZO; CR; RUFFILLI & RUFFILLI 




 ;

VAN DER POEL CAMPIONE EUROPEO DI CICLOCROSS PER LA TERZA VOLTA. [...] Giro d’Italia Ciclocross, a Osoppo il battesimo del fango ed è [...] PRESENTAZIONE 103° GIRO D’ITALIA: DICHIARAZIONI, VIDEO E FOTO [...] DA BUDAPEST A MILANO, ECCO IL 103° GIRO D'ITALIA - LE MAPPE DEL GIRO [...]