Emozioni vere, la GF Gimondi Bianchi è un successo pubblicato il 06/05/2018
Testatina GF Gimondi
 

Emozioni vere, la GF Gimondi Bianchi è un successo

Dario Giovine e Manuela Sonzogni vincitori assoluti a Bergamo in una ventiduesima edizione ricca di storie e di colpi di scena, premiata dal bel tempo e da una massiccia partecipazione

GF Gimondi
Bergamo, 6 Maggio 2018 - La passione e l’amore, la gioia e la rabbia, la paura e il sollievo: come ogni evento che si rispetti, anche quest’anno la Granfondo Felice Gimondi Bianchi si è tramutata in un grande contenitore di storie e di sentimenti contrastanti, che tutti insieme hanno determinato il successo lampante di questa edizione numero 22, disputata in condizioni climatiche ideali.

Bergamo quest’oggi è stata festa vera, da cui tutti o quasi ritornano più che soddisfatti, a cominciare dal vincitore assoluto, il piemontese di Sestriere Dario Giovine, superstite di una caduta all’ultima curva che ha suscitato qualche polemica tra i battuti, nell’ordine Stefano Cecchini e Paolo Castelnuovo.

Giovine, che ha coperto i 164,1 km in 4:41.17, ha peraltro fatto da apripista al successo corale della sua formazione, il Team Isolmant, vittoriosa sul lungo raggio anche tra le donne, per merito di Manuela Sonzogni. “Mi dispiace ci sia stata tensione nel dopo gara – da dichiarato Giovine – ma ho la coscienza a posto, ero in testa all’uscita della curva, non ho idea di cosa sia accaduto alle mie spalle.”
Image
Sulle distanze più brevi invece è stato il Team Morotti a guadagnare la ribalta con un eloquente uno-due nel percorso corto firmato da Glauco Maggi davanti a Fabio Fadini (tra le donne prima Monica Bonfanti) e soprattutto sul tracciato medio vincendo la gara maschile con Fabio Cremaschi e quella femminile con Alice Donadoni, compagni di squadra e compagni nella vita. Cremaschi ha battuto lo sfortunato Michele Attolini, tre volte secondo negli ultimi tre anni. “Ci sono rimasto un po’ male – ha detto – ma l’anno venturo ci riprovo”. Questo è lo spirito giusto della “Gimondi”.

Dopo la commemorazione di Eugenio Aringhieri, Amministratore Delegato di Dompè scomparso pochi giorni fa (presenti anche i figli), un fiume di biciclette guidato da Felice Gimondi ha invaso le strade della provincia di Bergamo. Scortata da un poderoso servizio d’ordine di oltre 800 persone, la corsa è filata via in piena regolarità. Unico incidente di rilievo, quello occorso ad uno dei partecipanti sulla discesa del Selvino: trasportato tempestivamente in elicottero in codice rosso, è stato rassicurato dai sanitari ed ora sta meglio.


 
Iscrizioni
Image
Image
Image
Image

Foto: 1) Il fiume di atleti in via Marzabotto: parte la 22a Granfondo Gimondi Bianchi (Foto Matteo Zanga); 2) Gli appassionati hanno trovato una splendida giornata di sole ad attenderli a Bergamo (Foto Marco Quaranta); 3) Oltre 4.000 granfondisti hanno affrontato in piena sicurezza i tre percorsi nella provincia bergamasca (Foto Marco Quaranta); 4) L'arrivo vincente sul percorso lungo di Dario Giovine (Foto Mattia Bonfanti); 5) Il successo di Glauco Maggi sulla distanza più breve (Foto Mattia Bonfanti); 6) Il podio finale femminile sul percorso lungo, con il successo di Manuela Sonzogni (Foto Mattia Bonfanti); 7) La gioia sul podio di Alice Donadoni, vincitrice del percorso medio fra le donne (Foto Mattia Bonfanti) Utilizzo gratuito consentito con credits. 




 ;

PRESENTAZIONE GIRO D’ITALIA 2019: DICHIARAZIONI, VIDEO E FOTO [...] THIBAUT PINOT VINCE IL 112o IL LOMBARDIA RAIN MAN COLBRELLI, UN FULMINE AL GRANPIEMONTE THIBAUT PINOT VINCE LA 99a MILANO-TORINO