77 Anni 12 Guinness World Records 1 Record ancora da conquistare 1 Notte 0 Manubrio e Freni pubblicato il 06/05/2015

48 Tornanti di Notte

Un film di Fabrizio Lussu and Anna Grendele
In uscita a Dicembrer 2015

Prodotto da: Stuffilm Creativeye
Genere: Documentario, Sport, Ciclismo, Azione, Estremo
Durata: 52'
 

A 77 anni il ciclista estremo Giuliano Calore tenta l'ultima impresa:
scendere i 48 tornanti dello Stelvio con la sua bicicletta senza manubrio, senza freni, di notte.

Giuliano Calore, padovano classe 1938, ha scritto, tra il 1980 e il 2000, importantissime pagine di ciclismo estremo.

Molte delle sue straordinarie imprese sono state inserite nel “Guinness dei Primati” e lo hanno portato a ricevere l’ambita onorificenza di “Re dei primatisti”.

Giuliano oggi ha 77 anni ed è fermamente intenzionato a realizzare il suo ultimo record, un record tanto suggestivo quanto apparentemente impossibile: scendere in bicicletta dal Passo dello Stelvio, che più volte è stato il teatro delle sue incredibili dimostrazioni di tenacia, equilibrio ed inesauribile forza di volontà, senza manubrio, freni e pignone fisso, di notte, illuminando gli insidiosi tornanti con una piccola pila tascabile.

Il documentario racconterà l’incredibile storia di questo bizzarro personaggio a metà tra un gentiluomo d’altri tempi e un guascone da osteria, e della sua smisurata passione per la bicicletta, per lo sport e per una vita libera e fuori dagli schemi.
Sorpa: 1986 / Giuliano Calore scende i 48 tornanti dello Stelvio
nel tempo record di 27 minuti e 1', con velocità di punta di 80 km/h
Il passo dello Stelvio, classificabile come una salita alpina lunga, dal grande dislivello e dalla grande quota altimetrica raggiunta, con pendenze di media difficoltà, è una salita affascinante e impegnativa da tutti e tre i versanti (italiani e svizzero).

Il più difficile è però quello italiano-altoatesino che, a partire da Prato allo Stelvio (915 m s.l.m.), sale per quasi 26 km con pendenze via via crescenti (circa l'11% nell'ultimo chilometro). La prima parte della salita (primi 8 km) è la più pedalabile con pendenze intorno al 5%.

Poi, superato il bivio per Solda dopo un falsopiano, iniziano i 48 tornanti con pendenze medie intorno all'8-9%. Si sale regolari, passando per Trafoi, fino al passo con gli ultimi km un po' più duri dei precedenti. La pendenza media è del 7,7%, la pendenza massima è dell'11% per un dislivello complessivo che supera i 1800 m.

77 Anni
12 Guinness World Records
1 Record ancora da conquistare
1 Notte
0 Manubrio e Freni


Visita lo shop e ordina la tua copia
Con il sostegno di
MAIN SPONSOR: Rigoni di Asiago - http://rigonidiasiago-usa.com/
TECHNICAL SPONSOR:
APG Cycling - http://www.apgcycling.com/
LUPINE Lighting Systems - http://www.lupine.de

 



 ;

Video

https://www.youtube.com/watch?v=ZV4MJok1_2o  ;

Lotto Soudal: Caleb Ewan sprints to victory in Tour of Turkey! Cini e la Morri si impongono alla Granfondo Michele Scarponi Tempier non si ferma piĆ¹: il francese sbanca anche Nalles Philippe Gilbert writes history at Paris-Roubaix