Vittorie di prestigio per le maglie Trentino Cross Giant Smp pubblicato il 19/11/2017

Vittorie di prestigio per le maglie Trentino Cross Giant Smp
Sara Casasola trionfa in Austria. Bryan Olivo, Asia Zontone e Filippo Fontana vincono a Tezze sul Brenta

Le maglie della Trentino Cross Giant Smp hanno nuovamente brillato, sia in campo nazionale che estero. La formazione allenata dal due volte campione del mondo di ciclocross Daniele Pontoni oggi era schierata su due fronti, a Stadl Paura, in Austria, e a Tezze sul Brenta, in Veneto.

In terra austriaca, gara internazionale, la friulana di Majano Sara Casasola ha nuovamente sfoderato tutta la classe che la contraddistingue. L’under 23 classe 1999 della Trentino Cross ha letteralmente dominato, infliggendo gap vistosi a due elite, ovvero 22 secondi alla slovacca Janka Keseg e 28 secondi a Vendula Kuntova della Repubblica Ceca. Quarto posto per l’elbana elite Alessia Bulleri, che dopo aver vestito la settimana scorsa la maglia rosa al Giro d’Italia, ha di nuovo dimostrato l’ottimo stato di forma.

Tra gli open buona prestazione per Marco Ponta. Il friulano di Colloredo classe 1987 si è ben comportato nel confronto con atleti stranieri ed è riuscito a concludere in quinta posizione. Gara vinta dall’olandese Thijs Van Amerongen. 14° posto per il bellunese di Feltre Davide Malacarne.

A Tezze, in terra veneta, nel ciclocross del Brenta, la competizione riservata agli allievi del 1° anno ha offerto l’azione potente e vincente di Bryan Olivo. Il friulano di Fiume Veneto è riuscito a dare del tu a ogni punto del tracciato che presentava numerose salite, rampe e contropendenze. Il beniamino della Trentino Cross, nuovo leader della classifica Trofeo Triveneto, ha inflitto un gap di quasi un minuto a Fabrizio Perin della Sanfiorese e Riccardo Pivato della Sportivi del Ponte.

Vittoria sfiorata tra gli allievi del secondo anno per Daniel Cassol. Sin dalle fasi iniziali il bellunese di Santa Giustina con caparbietà è riuscito a rimanere quasi incollato alla ruota del campione italiano Davide De Pretto. Sulla finish line il portacolori della Scuola Ciclismo Piovene ha preceduto di appena 5 secondi l’alfiere della Trentino Cross. Terzo posto per Manuel Capra della Lagorai.

Nella gara degli juniores tutti i riflettori erano puntati sul campione italiano Filippo Fontana che non ha tradito le attese. Il trevigiano di Fregona ha dominato dal primo all’ultimo metro, regalando emozioni al numeroso pubblico grazie alla sua solita impareggiabile agilità, freschezza e potenza, e precedendo di più di mezzo minuto Federico Ceolin della Velociraptors e di quasi un minuto Loris Conca della Biringhello.

Tra le donne juniores nuova vittoria di Asja Zontone. La friulana di Buja è riuscita ad imporsi in modo netto nei confronti di Letizia Motalli della Ktm e Giada Specia della Velociraptors, rimanendo solitaria al comando dal primo all’ultimo giro.

Il milanese Lorenzo Calloni si è piazzato al quinto posto tra gli under 23. Non ha potuto gareggiare invece la nonesa Elena Leonardi, che ancora accusa forti dolori al ginocchio dopo la caduta di Buja.

Vi ricordiamo che giovedì prossimo 23 novembre alle ore 19,00 raisport proporrà un’ampia sintesi del Trofeo Nuovi Investimenti di Cles organizzato dalla Trentino Cross Giant Smp. Sarà l’occasione per rivedere le immagini più belle di una gara che ha riscosso consensi a 360 gradi. Nei prossimi giorni altri dettagli.

 




 ;

Bertolini e Lechner si impongono a Silvelle di Trebaseleghe GIRO D’ITALIA 2018: DA ISRAELE A ROMA PER UNA STORICA EDIZIONE [...] GP GUERCIOTTI: SHOW ALL’IDROSCALO. IL BIS DI MEISEN E IL RITORNO DI [...] TOUR OF HAINAN: IL TRIS DI JAKUB MARECZKO