Lo junior Fontana e gli allievi Olivo e Cassol conquistano la top ten a Baal, in Belgio pubblicato il 01/01/2018
 

Lo junior Fontana e gli allievi Olivo e Cassol conquistano la top ten a Baal, in Belgio

Cles (Tn) – 01-01-2018 - Ultima giornata in terra belga per gli alfieri della Trentino Cross Giant Smp. I ragazzi allenati dal due volte campione del mondo di ciclocross Daniele Pontoni oggi, lunedì 1 gennaio, hanno affrontato il Grand Prix Sven Nys di Baal, paese in cui risiede proprio Sven Nys che è stato uno dei più forti di sempre nella storia questa disciplina.

Fango, temperature rigide e vento hanno accompagnato anche quest’ultima fatica in territorio belga. Nella gara riservata agli allievi, Bryan Olivo e Daniel Cassol sono scattati dall’ultima fila, ovvero in 60^ posizione. Tornata dopo tornata il friulano e il bellunese hanno sfoderato, ancora una volta, tutta la loro tenacia, riuscendo a conquistare la top ten. Bryan Olivo ha terminato in 7^ posizione dopo aver lottato a lungo per la top five. Daniel Cassol ha invece conquistato un’ottima 10^ posizione. I due portacolori della Trentino Cross hanno pagato un ritardo rispettivamente di 3’02” e di 3’31” dal vincitore, il belga Dante Coremans della Callant Doltcini.

Ancora top ten per il campione italiano juniores Filippo Fontana, che ha messo in saccoccia il 10° posto, accusando un gap di 1’15” dal vincitore, lo svizzero Loris Rouiller della Vc Echallens.

La prova riservata alle donne open e alle donne juniores è stata caratterizzata dalla pioggia, che non ha però spaventato Alessia Bulleri e Asia Zontone. L’elite elbana e la juniores friulana sono di nuovo state autrici di una gara positiva, terminando rispettivamente in 22^ e in 28^ posizione. Successo della statunitense Katherine Compton della Kfc Racing. Per la giovane friulana di Buja la soddisfazione di essere la 2^ migliore juniores al traguardo.

“Sono davvero soddisfatto di come si sono comportati i miei ragazzi – commenta Daniele Pontoni – Il clima di squadra era ottimo e soprattutto hanno capito cos’è il vero ciclocross e il calore del pubblico belga. Hanno gareggiato in condizioni metereologiche terribili ma nonostante tutto hanno dimostrato carattere. Anche per me è stato emozionante tornare dopo tanti anni in Belgio. Ho cercato di insegnare ai miei ragazzi qualche piccolo segreto, portandoli ad allenare in quei luoghi dove io stesso al mio tempo mi preparavo per le gare. Sono sicuro che il bagaglio di esperienza fatto in questi giorni potrà tornare loro utile quest’anno e nel futuro”.

Giusto il tempo di ritornare in terra italiana e tutte le attenzioni si spostano su Roma. Nel prossimo fine settimana l’Ippodromo delle Capannelle sarà teatro delle sfide tricolori. Il 6 gennaio, giorno dell’Epifania, ci saranno le gare riservate alle categorie internazionali, ovvero donne open, juniores, under 23 e elite. Il giorno successivo gareggeranno le categorie giovanili, gli esordienti e gli allievi. In bocca al lupo ragazzi!

 



 ;

Lotto Soudal: Second stage win for André Greipel at Tour Down Under! Bertolini e Lechner si impongono a Silvelle di Trebaseleghe GIRO D’ITALIA 2018: DA ISRAELE A ROMA PER UNA STORICA EDIZIONE [...] GP GUERCIOTTI: SHOW ALL’IDROSCALO. IL BIS DI MEISEN E IL RITORNO DI [...]