Filippo Fontana è di nuovo il re incontrastato del Trofeo Guerciotti pubblicato il 01/11/2017
 
Filippo Fontana è di nuovo il re incontrastato del Trofeo Guerciotti

Milano (Mi) – 01-11-2017 - Giornata trionfale all’Idroscalo di Milano per il beniamino della Trentino Cross Giant Smp Filippo Fontana. Lo juniores classe 2000 ha bissato il successo dell’anno passato nel Trofeo Mamma e Papà Guerciotti, gara internazionale, dimostrando la sua solita classe nel guidare il mezzo e grande agilità di pedalata. Al trevigiano di Fregona sono bastate poche centinaia di metri per distanziare tutti gli avversari. Giro dopo giro ha messo in saccoccia più di mezzo minuto di margine sugli inseguitori. Questo vantaggio gli ha consentito di festeggiare in grande stile sul rettilineo d’arrivo di Milano, baciando la sua bici Giant e lanciandola al cielo. Il beniamino della Trentino Cross ha preceduto di 36” il veneto Tommaso Dalla Valle (Ktm) e di 40” l’olandese Milan Ziemerink (Zwiep).

“Sono molto contento perché dopo la gara di Ferentino non pensavo di stare così bene – dichiara Filippo Fontana – Adesso sono molto più fiducioso per il campionato europeo di Tabor. Ci terrei molto ad ottenere un buon risultato. Dedico la vittoria alla squadra, agli sponsor e a tutti quelli che mi sostengono”.

La gara donne open è stata dominata dalla pluricampionessa bolzanina Eva Lechner. La beniamina Trentino Cross Sara Casasola ha lottato fino all’ultimo per il podio. Al termine della competizione la friulana di Majano ha dovuto accontentarsi di una buona quarta posizione, alle spalle di Francesca Baroni, Alice Maria Arzuffi e Eva Lechner. Sara però ha già la mente puntata su Tabor. Anche lei domenica farà parte della spedizione azzurra agli europei di ciclocross. Ritirate Elena Leonardi e Alessia Bulleri. L’elite di Cles è stata vittima di una caduta. Tra le juniores Asia Zontone ha concluso al quinto posto nella gara vinta da Nicole Fede (Valcar).

Tra gli allievi del secondo anno il bellunese Daniel Cassol è stato vittima di una caduta nel corso della prima tornata. Il portacolori Trentino Cross è riuscito ad effettuare un bel recupero e ha concluso al sesto posto. Vittoria per il friulano Valentino Nadalutti (Granzon).

Tra gli allievi del primo anno il friulano Bryan Olivo è andato vicino al podio, concludendo quarto. Prima posizione del piemontese Gioele Solenne (Bramati).

Giornata da dimenticare per l’under 23 milanese Lorenzo Calloni, che a causa del forte mal di schiena non è riuscito a concludere la gara.

Ora tutte le attenzioni si spostano sul campionato europeo di domenica prossima a Tabor. Filippo Fontana e a Sara Casasola faranno parte della nazionale azzurra diretta dal commissario tecnico Fausto Scotti. La gara degli juniores scatterà alle ore 9,00. Le donne giovani gareggeranno alle ore 10,15. In bocca al lupo dalla grande famiglia della Trentino Cross Giant Smp.

 



 ;

GP GUERCIOTTI: SHOW ALL’IDROSCALO. IL BIS DI MEISEN E IL RITORNO DI [...] TOUR OF HAINAN: IL TRIS DI JAKUB MARECZKO Lotto Soudal: Wellens triumphs in China Tour of Guangxi: Gaviria nets Quick-Step Floors’ 55th UCI win of [...]