Campionato europeo amaro per i portacolori della Trentino Cross Giant Smp pubblicato il 07/11/2017

Campionato europeo amaro per i portacolori della Trentino Cross Giant Smp
Nel Trofeo Triveneto vincono Bryan Olivo e Asia Zontone

Trasferta in Repubblica Ceca amara per i portacolori della Trentino Cross Giant Smp. Lo juniores Filippo Fontana e l’Under 23 Sara Casasola erano impegnati nel campionato europeo di ciclocross di Tabor. Giornata fredda ma soleggiata, contrapposta a Schio, dove gli altri beniamini della Trentino Cross hanno corso sotto un vero e proprio diluvio.

A Tabor Filippo Fontana è scattato dalla sesta fila, posizione che lo ha penalizzato nella partenza. Nonostante ciò il trevigiano di Fregona classe 2000 con grande tenacia e determinazione, sorpasso dopo sorpasso, nella penultima tornata è riuscito ad entrare nella top ten. Nell’ultimo giro la fatica si è fatta sentire e Filippo Fontana chiude il proprio campionato europeo mettendo in saccoccia la 13^ posizione. Gara vinta dallo svizzero Rouiller.

Giornata no invece per Sara Casasola. La friulana di Majano classe 1999 non è riuscita a sfoderare l’agilità e la potenza che solitamente la contraddistinguono, e ha dovuto accontentarsi del 22^ posto. Bis per Chiara Teocchi, che come l’anno scorso ha vinto il campionato europeo donne giovani.

Il resto della formazione di Cles ha gareggiato a Schio, in terra vicentina, nel Trofeo Triveneto. Giornata infernale dal punto di vista meteorologico con pioggia battente durante tutta la manifestazione.

La gara riservata agli allievi del primo anno ha avuto un leader incontrastato dal primo all’ultimo metro. Il friulano di Fiume Veneto Bryan Olivo è riuscito a dare del tu al tracciato molto fangoso e a tagliare il traguardo a braccia alzate, precedendo di quasi un minuto Edoardo Tagliapietra (Scorzè) e Nils Laner (Rainer).

Tra gli allievi del secondo anno sesta posizione per il bellunese di Santa Giustina Daniel Cassol. Gara vinta dal campione italiano Davide De Pretto (Piovene).

Vittoria netta anche per la juniores Asia Zontone. La Friulana di Buja è stata in grado di concludere in terza posizione assoluta tra le donne open e si è fatta con un giorno di ritardo un grande regalo di compleanno. Settima posizione per la trentina di Cles Elena Leonardi, in fase di recupero dopo la caduta al Trofeo Guerciotti.

Tra gli open buona prestazione per il friulano di Colloredo Marco Ponta. L’elite della Trentino Cross si è ben comportato sul fangoso tracciato di Schio e ha dovuto arrendersi all’azione di Franzoi e Fruet, ed ha terminato in terza posizione. Settima piazza per il bellunese elite Davide Malacarne. Sesta posizione tra gli under 23 per il milanese Lorenzo Calloni.

“Eravamo andati in Repubblica Ceca con altre aspettative – commenta il tecnico Daniele Pontoni – La posizione in partenza di Filippo non lo ha agevolato. Ha recuperato molte posizioni poi nell’ultimo mezzo giro gli sono mancate le forze. Gara un po’ sottotono per Sara. Non era brillante. Questa è stata la prima esperienza internazionale per i nostri ragazzi. Tra poco torneranno all’estero in Coppa del Mondo e avranno modo di mettersi in luce e dimostrare il loro potenziale”.

Foto @alessandrobilliani




 ;

GP GUERCIOTTI: SHOW ALL’IDROSCALO. IL BIS DI MEISEN E IL RITORNO DI [...] TOUR OF HAINAN: IL TRIS DI JAKUB MARECZKO Lotto Soudal: Wellens triumphs in China Tour of Guangxi: Gaviria nets Quick-Step Floors’ 55th UCI win of [...]